Montefiascone, scappato via un simil Setter Inglese, il cane disperso si chiama Kuba

L'obbiettivo primario in questi giorni è rintracciare il cane, anche un indizio, per quanto minimo, può salvare la vita di Kuba

Si chiama Kuba il cane che dallo scorso 2 agosto ha fatto perdere ogni traccia di sé. L’allarme giunge dal Lazio, precisamente dal comune di Montefiascone, in provincia di Viterbo. I familiari vogliono ritrovarlo al più presto, consapevoli del fatto che ogni giorno in più, rappresenta una possibilità in meno di risalire a Kuba in tempi brevi.

cane tendenzialmente bianco

Conosciamo il caso grazie ad un fenomeno di condivisione nettamente in crescita, segno del fatto che in molti tengono alle sorti dell’amico a 4 zampe. Anche noi vogliamo dire la nostra, fare la differenza, essere d’aiuto in qualche modo; spargere la voce e condividere è una grande mossa per giungere al lieto e tanto atteso fine.

Ritornando sui dati della vicenda, sappiamo come il simil Setter Inglese sia fuggito via in zona strada San Rocco, in località Le Coste, presso il lago di Montefiascone. Sebbene le ricerche siano partite fin dal primo momento, non si è riusciti a seguire la direzione intrapresa inizialmente dal cane.

LEGGI ANCHE: Il tenero cagnolino supporta la sua sorellina mentre sta avendo dei brutti sogni (VIDEO)

Kuba è un cagnolino abbastanza timoroso, che non ama particolarmente il contatto con gli estranei; un atteggiamento del genere può essere un bene come può essere un male, dipende sempre dalla dinamica e dal contesto della situazione. Parliamo pur sempre di un simil Setter dal pelo chiaro, facilmente riconoscibile.

APPROFONDIMENTO: TUTTO SUL CANE SETTER INGLESE

Al momento della scomparsa, che ricordiamo essere avvenuta nella prima serata del 2 agosto, Kuba indossava un collare con annessa targhetta di riconoscimento. L’appello al quale facciamo riferimento sottolinea come il cane sia munito di microchip.

cagnolino bianco pettorina nera

Per avvistamenti, segnalazioni o veri e propri ritrovamenti, chiamare nell’immediato il 380 304 1764, avvisando la famiglia. Aiutiamo questo amico a 4 zampe a ritornare, facciamo in modo che l’incubo finisca.

LEGGI ANCHE: Galak, il cane dei fedeli di San Giovanni Rotondo è stato ucciso

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati