Nano, il Pitbull che nessuno vuole adottare per colpa di un brutto pregiudizio

La storia di Nano, il Pitbull che da tre anni vive in un rifugio perché nessuno vuole adottarlo per colpa di un brutto pregiudizio: non ha mai conosciuto l'amore o la felicità di una vita in famiglia.

Pitbull che osserva

Il protagonista della storia di oggi si chiama Nano ed è un cane di razza Pitbull che nessuno vuole adottare. Perché? Perché è un Pitbull.

La storia di oggi è quindi una storia che accende i riflettori su un argomento troppo spesso sottovalutato ma sempre molto emergente.

Il problema del pregiudizio nei confronti di alcune razze canine, che purtroppo troppo spesso vengono descritte come razze pericolose e poco adatte alla vita domestica.

#yomequedoencasa Nano lo tiene claro, y vosotros, ¿cómo lo lleváis? ¿y vuestros peludos? #sarria #huellasdesarria #cuarentena #encasitatodos #todoirábien

Posted by Huellas de Sarria on Monday, March 16, 2020

La realtà dei fatti è che come detto si tratta di un brutto pregiudizio che sarebbe arrivato il momento di eliminare.

Tutti i cani sono adatti alla vita domestica e tutti i cani devono essere seguiti ed educati fin dai primi mesi di vita.

La storia di Nano è come detto la storia di un Pitbull che nessuno vuole adottare. Il nostro amico a quattro zampe si trova al rifugio di Huellas de Sarria da ormai molto tempo.

Nano busca una familia Info: huellasdesarria@gmail.com

Posted by Huellas de Sarria on Saturday, February 16, 2019

Nano ha tre anni e non ha mai conosciuto l’amore e la felicità di una vita in famiglia. Non ha mai conosciuto che cosa significhi vivere tra le mura di un casa, amato e coccolato da una famiglia che fa di tutto per renderti felice.

Per lui infatti c’è sempre stato solo la solitudine e il dolore di una vita in rifugio. Senza mai conoscere amore, affetto, il calore di una casa e di una ciotola sempre piena.

Nano posando como un profesional para ver si así encuentra a una familia para siempre!¿Quieres venir a conocerlo? Es…

Posted by Huellas de Sarria on Monday, March 2, 2020

Perché? Perché è un Pitbull e le persone pensano che sia pericoloso. In realtà i volontari del rifugio lo descrivono come un cane affettuoso, docile, giocherellone e ubbidiente.

Insomma, un cane perfetto per una vita in famiglia. La speranza è che la sua storia faccia il giro del web, permettendogli di trovare una famiglia.

Anche Nano merita di iniziare una vita felice e piena di amore. Proprio come è successo a Sarah, la cagnolina terrorizzata dagli umani che adesso ha una nuova vita felice.