Perché il cane scodinzola, tutti i significati per comprenderlo al meglio

Perché il cane scodinzola? Erroneamente si pensa che sia sempre per felicità, ma non è affatto detto. Capirlo è fondamentale per aiutarlo a stare al meglio

Anche se siamo specie diverse e con linguaggi differenti, secoli di convivenza fra bipedi e quadrupedi hanno permesso di migliorare il rapporto e di comprendersi a vicenda molto di più. Questo però non ci deve far abbassare la guardia e pensare di sapere tutto sui comportamenti di Fido.

Un errore comune, soprattutto se si è alla prima esperienza, è pensare che una coda in movimento sia sinonimo di felicità. Alle volte è vero, ma non sempre. Saperlo è importante per comprendere bene le esigenze del nostro amico a quattro zampe e aiutarlo a seconda dei contesti in cui si trova. Se è contento, possiamo gioire insieme a lui.

I pelosi hanno diversi modi di esprimere le proprie emozioni e a volte lo fanno anche per mezzo della coda, dunque viene spontaneo chiedersi: perché il cane scodinzola? Perché questa estremità è così indicativa del suo stato emotivo? Semplice: perché i cani hanno un tipo di linguaggio che è prevalentemente non verbale e questa parte del corpo è molto espressiva.

Indice

Il linguaggio non verbale della coda

L’importanza della coda

Il cane scodinzola, i significati

Perché il cane scodinzola in presenza di altri cani?

Il linguaggio non verbale della coda

cane che corre e scodinzola

Il linguaggio del cane si basa molto sul non detto, sul movimento del corpo, ma anche il linguaggio vocale è molto importante. Tutto quanto, se ben interpretato, può dirci tanto sullo stato d’animo e sui bisogni di colui che fa parte della famiglia a tutti gli effetti.

Gli animali utilizzano mezzi di comunicazione diversi a seconda delle situazioni in cui si trovano e del messaggio che intendono veicolare. In generale si servono di un mix elaborato di suoni e versi, ma molto lo affidano al linguaggio del corpo e al non detto. Ecco perché è importante saper leggere i movimenti della coda, lo sguardo, e ogni dettaglio.

Nulla è lasciato al caso dal nostro amato Bau, tutto ha una ragione e saper comprendere a fondo il loro modo di comunicare ci permette di intensificare il rapporto tra bipede e quadrupede, ma anche di intervenire in caso di bisogno o pericolo per il nostro amico a quattro zampe.

Specie se si è alla prima esperienza, ma per qualsiasi dubbio o incertezza, affidiamoci al parere del veterinario di fiducia e non al fai da te o al sentito dire. Solo lo specialista è in grado di fare una valutazione seria, considerando anche le caratteristiche di razza e il quadro clinico generale che possono incidere negativamente sul benessere del cane.

L’importanza della coda

cucciolo di cane che scodinzola

La coda è la continuazione della spina dorsale della nostra piccola palla di pelo. Gli permette di mantenere l’equilibrio. Proprio per questo è totalmente sbagliato tagliarla come purtroppo succede alcune volte per determinate razze.

Stando a quanto stabilito dall’American Society for the Prevention of Cruelty to Animals, la coda è uno degli strumenti cui il nostro adorato Fido ci indica il suo stato d’animo e quello di salute. Per esempio, quando è rilassato, la sua coda sarà nella sua posizione “naturale”.

Questa posizione naturale differisce tra le razze. Le code della maggior parte dei cani, ad esempio, sono pendenti: rimangono ‘cadute’ parallele e fra le zampe posteriori. I carlini, invece, hanno la coda che si arriccia verso l’alto, mentre i levrieri la poggiano leggermente.

Perché il cane scodinzola? La coda dritta ci indica che il cane è agitato e innervosito; se è posizionata tra le zampe posteriori indica disagio, paura e malessere in generale. Quando invece la è alta, indica dominanza su tutti gli altri e cani e sul territorio; al contrario se un cane la tiene bassa vuol dire che è sottomesso.

Il cane scodinzola, i significati

cane scodinzola con osso in bocca

Una volta compresa l’importanza della coda del cane e la varietà di stati emotivi che va a indicare, risulta chiaro che anche lo scodinzolio indichi una serie di emozioni che portano a movimenti diversi.

Erroneamente tendiamo a pensare che il cane scodinzoli solo quando è felice. Non è così. Velocità, direzione, movimento e ampiezza possono dirci molto di più su cosa sta provando il nostro amico a quattro zampe.

Felicità e gioia

Perché il cane scodinzola? Se vuole manifestare felicità e gioia, farà dei movimenti veloci e ampi che vanno da destra verso sinistra. In più muoverà i fianchi, salterà e girerà su se stesso. Il cane farà capire di aver voglia di coccole e di giocare, anche con movimenti circolari e ripetuti.

Inoltre, leccherà i piedi e cercherà il coinvolgimento di coloro che considera gli affetti più importanti della sua vita. Anche il linguaggio del cane verbale accompagnerà i movimenti corporei. Abbaia e cerca di attirare l’attenzione. Un cane sereno si riconosce al primo guardo e riempie il cuore di gioia.

Perché il cane scodinzola, curiosità e voglia di scoprire

Quando il movimento è lento, con una coda dritta e che si muove poco, vuol dire che c’è qualcosa che attira l’attenzione del nostro amico a quattro zampe. Uno sguardo allerta, un naso pronto a scorgere ogni odore e la voglia di esplorare sono segnali tipici che accompagnano un linguaggio del corpo inequivocabile.

Non dimentichiamo mai questa caratteristica predominante, uno stile di vita adeguato e che faccia crescere sano e forte Fido (sia fisicamente che psicologicamente) prevede di assecondare la sua natura. Ecco perché è importante non tralasciare la socializzazione, le passeggiate e l’interazione con il mondo circostante.

Paura e nervosismo

Perché il cane scodinzola? Se lo fa in modo lento e con coda a mezz’asta, con pochissimi movimenti, la nostra piccola palla di pelo ci sta dicendo che è insicuro o impaurito. Nel caso in cui scodinzoli con la coda rivolta verso la sua sinistra, allora il perché il cane scodinzola è da attribuire al fatto che è nervoso e irritabile.

A questa conclusione si è giunti grazie a un team di ricerca coordinato dal professore Giorgio Vallortigara, neuro-scienziato dell’Università degli studi di Torino, in collaborazione con alcuni veterinari italiani.

Perché il cane scodinzola in presenza di altri cani?

cani scodinzolano per paura

Non sempre un cane scodinzola in presenza di altri cani perché è felice o perché vuole giocare, ma perché è il suo modo di approcciarsi ad altri amici a quattro zampe.

In questi casi il perché il cane scodinzola è dato dal fatto che sta spargendo il proprio odore e cercare di attirare l’attenzione sia di cani dello stesso sesso che del sesso opposto.

L’emanazione degli odori, che proviene dalla ghiandola surrenale, attira l’attenzione del sesso opposto con lo scopo di iniziare con le fasi d’accoppiamento.

Per capire la comunicazione tra due cani basterà vedere come entrambi muovono la coda e in quale direzione. Facendo in questo modo si possono anche evitare incontri che potrebbero degenerare in liti.

Con queste poche nozioni adesso è più facile comprendere le intenzioni di un cane; la coda è infatti un modo per loro di comunicare con l’esterno.

Ovviamente è impossibile pensare che il loro modo di scodinzolare valga per qualsiasi circostanza, infatti, il contesto in cui ci si ritrova è fondamentale per determinare perché è il cane scodinzola.

Questione di odori

I nostri amici a quattro zampe, lo abbiamo già detto, oltre ad utilizzare il linguaggio del corpo, per comunicare con i propri simili utilizzano gli odori. Alcuni di questi, come l’urina e le feci, sono individuabili dall’olfatto dell’uomo, altri soltanto dai cani e da altri animali. I migliori amici dell’uomo, come sappiamo, utilizzano l’urina e le feci per marcare il loro territorio, ciò che non tutti sanno è che questo non è l’unico mezzo a loro disposizione.

Sotto i cuscinetti delle zampe e sul muso dei nostri amici a quattro zampe, infatti, sono presenti delle ghiandole che rilasciano feromoni, questi posseggono un odore unico e particolare e servono ad avvisare gli altri esemplari che stanno per invadere il territorio di qualcun altro. Non sono solo uno strumento di difesa, possono anche esprimere stati d’animo positivi.

E di territorio

I cani marcano il territorio con il loro odore, rivendicandolo come il proprio. In un ambiente familiare dove sono presenti più pet, spesso si soffermano ad annusare i vari oggetti e si strofinano a loro volta su di essi. Questa mescolanza di odori crea un odore di gruppo che risulta familiare e confortante per tutti gli amici a quattro zampe che condividono lo stesso ambiente.

A tal proposito, è importante ricordare quanto sia importante creare un ambiente a misura di quadrupede/i. Un luogo dove ognuno capisca di avere il proprio spazio e non si senta minacciato. Con i propri giochi, le proprie ciotole e un numero di letterie sufficiente per gestire quello degli amici a quattro zampe. In tal senso, può tornare utile abituare il cane al kennel, affinché non lo veda solo come un mero mezzo di per andare dal veterinario ma come un luogo franco, sicuro.

Per lo stesso motivo, se il vostro gatto si strofina su di voi, vi sta marcando con il suo odore. Potreste anche notare che quando tornate a casa dopo diverse ore, Fido ha l’abitudine di cercare immediatamente il contatto con voi. Questo non è soltanto un segno di affezione, ma serve anche a depositare un odore familiare e a immagazzinare informazioni attraverso gli odori che vi siete portati addosso dall’esterno.

LEGGI ANCHE: Perché il cane si struscia contro la gamba?

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati