Pizza per cani: una nuova delizia da cucinare per Fido

La gola di Fido non è difficile da soddisfare: lui mangerebbe di tutto, soprattutto una razione extra. Ma con la pizza per cani non si sbaglia mai

Che sia pizza per cani o altro, qualsiasi sia l’alimento che vogliamo far gustare al nostro amico a quattro zampe, ricordiamo sempre che non deve contenere cibi potenzialmente dannosi.

cane boxer con pizza

Importantissime poi sono le dosi e bisogna assicurarsi che non ci siano allergie o intolleranze. Se il nostro veterinario di fiducia ci autorizza a testare un nuovo alimento, la prima volta proviamo con una piccolissima quantità. Se non succede nulla, procediamo con le dosi consigliate.

Prepariamo la salsa

La pizza per cani è una vera prelibatezza e non ha controindicazioni, se mangiata senza esagerare. Importante però è evitare i cibi proibiti per i cani. Cominciamo subito dalla salsa:

  • Sbucciamo una patata dolce e tagliamola a cubetti;
  • Facciamola bollire per 20 minuti (o fino a cottura);
  • Una volta raffreddata, schiacciamola fino a ottenere una sorta di purea.

pizza per cane

In alternativa si può usare la semplice salsa di mele, unico accorgimento deve essere quello di controllare gli ingredienti e assicurarsi che non ci sia niente di nocivo (assolutamente vietato lo xilitolo).

L’impasto

L’impasto della pizza per cani deve avere quantità ridotte di sale e zucchero: sono alimenti che, se ingeriti in eccesso, possono causare disturbi davvero fastidiosi al nostro amico a quattro zampe.

impasto per pizza per cane

Ingredienti:

  • 2/3 cucchiaini di lievito secco attivo;
  • Acqua calda;
  • Un cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • Due cucchiai di farina per tutti gli usi;
  • Due di farina per pane;
  • Un cucchiaino di sale;
  • Mezzo cucchiaino di zucchero.

Mettiamo l’acqua calda in una piccola ciotola, aggiungiamo il lievito e lasciamo riposare per 15 minuti (così da fare in modo che si attivi). Dopodiché aggiungiamo anche l’olio di oliva. Nel frattempo, in una ciotola di dimensioni medio-grandi, mescoliamo insieme farina, sale e zucchero; aggiungiamo il composto di acqua calda e cominciamo a impastare.

Se l’impasto sembra asciutto, continuiamo: rilascerà umidità durante la lavorazione; al contrario – se è troppo umido – aggiungiamo un po’ di farina. Una volta ottenuta una pallina, mettiamola in una ciotola di vetro o acciaio inossidabile leggermente oliata; copriamola con la pellicola trasparente e lasciamo che riposi in frigorifero per 12/16 ore.

Quando la usciamo dal frigo, bisogna aspettare che raggiunga la temperatura ambiente; si dovrà poi procedere nuovamente a impastare e a dividere in quattro parti uguali. In questa fase è possibile congelare la quantità che non vogliamo cucinare subito. I mini panetti, prima dalla cottura, dovranno essere spennellati con un poco di olio, coperti nuovamente e lasciati a riposare cosicché il loro volume raddoppi.

L’impasto confezionato

L’impasto della pizza per cani acquistato in negozio potrebbe andare bene, la differenza è che non sapremo quanto sale o zucchero contenga; ma se si tratta di prelibatezze gustate raramente e se il veterinario dà il suo benestare, non dovrebbe essere un problema.

Attenzione all’ingestione di pasta cruda: potrebbe espandersi nello stomaco, causando complicazioni come gonfiore, diarrea nel cane, e portare a casi di avvelenamento.

Il topping

Non ci sono regole, tutto ciò che non fa male allo stomaco sensibile del cane è ammesso. Verdure, carne: va bene tutto, nelle giuste quantità.

La nostra versione della pizza per cani prevede del pollo a pezzetti. Cuciniamolo ma non completamente, dobbiamo tenere conto che poi dovrà fare un passaggio in forno.

Procediamo con la stesura e il condimento

Stendiamo la pasta della pizza per cani, fino a raggiungere la dimensione desiderata, con l’ausilio di un mattarello. Per gli amici a quattro zampe più grandi, cuocere l’impasto in una teglia per muffin è un’ottima soluzione. Dovrà essere cosparsa di olio, o in alternativa si possono usare le fodere per cupcake.

cane davanti a pizza

Dopo aver modellato l’impasto, aggiungiamo uno strato di purea di patate dolci o salsa di mele. Quindi, aggiungiamo una piccola quantità di mozzarella (meglio senza lattosio) e i pezzetti di pollo o tacchino.

Il tutto va cotto in forno a 230 gradi per 25 minuti. Una volta cotta, la pizza va lasciata raffreddare prima che Fido possa finalmente leccarsi i baffi.

La pizza tradizionale fa male?

La pizza per cani altro non ha che ingredienti non dannosi allo stomaco parecchio delicato di Fido. I nostri fedeli amici, infatti, devono assolutamente evitare di ingerire aglio, cipolle, salsa di pomodoro e altri alimenti banditi.

Attenzione anche all’eccesso di formaggio, nello specifico di lattosio, perché non è facilmente digeribile ed è molto grasso. In ogni caso dipende sempre dalle quantità: un’indigestione può causare una pancreatite e sarà necessario l’intervento dello specialista.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati