Robin, la cagnolina salvata pochi minuti prima di essere soppressa

Questa povera cagnolina stava per essere soppressa, ma fortunatamente è stata salvata pochi minuti prima della puntura

La storia di questa cagnolina di nome Robin è davvero meravigliosa e commovente. Stava per essere soppressa, ma fortunatamente, una donna l’ha salvata giusto in tempo. Ora non smette di ringraziare la sua nuova umana.

Purtroppo, in molti rifugi la pratica dell’eutanasia non è una cosa nuova. Qualche povero cagnolino viene soppresso a causa del sovraffollamento. Non riescono a trovare una famiglia per loro e dopo tanta attesa, decidono di fare la puntura.

Ed è proprio ciò che è accaduto a Robin. Era da molto tempo in rifugio e dato che, continuavano ad entrare altri cani, lei era finita nella lista dell’eutanasia. Ma qualche minuto prima di essere soppressa, è arrivato un angelo e l’ha salvata.

Poco prima di fare la puntura, tutti i dipendenti del rifugio, si sono resi conto che la cagnolina dava i migliori abbracci. Prima di procedere con l’eutanasia, hanno verificato il motivo per cui lei fosse finita nella brutta lista. E con grande stupore, hanno capito che quel passo per lei era eccessivo.

Robin aveva soltanto una zampetta ferita, non era irrecuperabile. Ma mentre la visitavano, la piccola non smetteva di dare abbracci a tutti i volontari. Lei è una cagnolina davvero dolcissima, e certamente non meritava l’eutanasia, così come non la merita nessun essere vivente se non è per aiuto.

Fortunatamente, dopo diversi controlli, tutti hanno capito che non doveva far parte di quella brutta lista. Era così equilibrata e amorevole, la sua zampetta poteva essere sistemata. Non c’era bisogno di abbatterla, qualche famiglia per lei l’avrebbero trovata in tempo.

Ed è stato proprio così. Dopo averla rimessa in un box in attesa di cancellarla, la piccola Robin ha trovato una donna disposta ad adottarla. La donna stava facendo un giro al rifugio per trovare un cucciolo, ma quando ha visto lei, se ne è innamorata all’istante.

I suoi occhioni dolci e un po’ tristi, hanno fatto capire alla donna che Robin aveva solo bisogno di essere amata. E così, dopo aver chiesto tutti i moduli per l’adozione, ha deciso di portarla a casa. Quella cagnolina meritava una vita felice, non meritava l’eutanasia.

Nel giro di qualche minuto, la dolce Robin aveva cambiato vita. In poco tempo si è ritrovata con una nuova famiglia. La sua umana ora non fa altro che ripetere che la sua scelta è stata la migliore che potesse prendere.

Ora la cagnolina è davvero felice e non smette di ringraziare la sua nuova proprietaria per averle salvato la vita. Fortunatamente, tutto è finito bene per lei e ora può godersi il suo nuovo viaggio accanto ad una persona che la ama alla follia! Non poteva andare meglio di così per lei!

LEGGI ANCHE: Willow, la cagnolina trovata nel bosco con le zampe rotte

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati