Uveite anteriore nel cane: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Tutti i pelosi possono incorrere in problemi visivi; ecco cos’è e come trattare in maniera efficace un’uveite anteriore nel cane

Tutti i cani sfortunatamente possono contrarre diversi problemi agli occhi; riconoscere e trattare l’uveite anteriore nel cane potrebbe salvare la vista del vostro peloso.

La salute dei nostri amici a quattro zampe dipende in particolar modo dalle attenzioni e dalle premure che riserviamo loro; mantenere i vostri amici sani e in forza vi permetterà di godere a lungo della loro incomparabile compagnia.

occhio del cane

Cos’è l’uveite?

Prima di parlare di uveite anteriore nel cane è necessario fare una premessa; gli occhi hanno una parte che prende il nome di uvea; l’uvea è il tessuto scuro che si trova nella parte anteriore dell’occhio e contiene i vasi sanguigni.

occhio del cane

Quando l’uvea si infiamma, provoca una sensazione di dolore molto acuto che prende appunto il nome di uveite anteriore; l’uveite anteriore quindi non è altro che l’infiammazione di questa parte scura che si trova nella parte anteriore dell’occhio. Tale infiammazione può condizionare l’iride e la pupilla e, se non viene trattata efficacemente, può comportare perfino la perdita della vista.

Cause e sintomi

Tra le cause dell’insorgenza dell’uveite anteriore nel cane è possibile elencare:

  • Malattie autoimmuni
  • Tumori
  • Trauma o lesioni
  • Malattie legate al metabolismo
  • Infezioni parassitarie, fungine, batteriche
  • Toxoplasmosi
  • Rickettsia (ovvero una malattia causata da zecche, pulci e pidocchi)

cane coricatoPer quanto riguarda invece la sintomatologia, questa è caratterizzata da:

  • Dolore
  • Arrossamento degli occhi
  • Eccesso di lacrime
  • Strabismo
  • Gonfiore del bulbo oculare
  • Parte anteriore dell’occhio opaca
  • Iride irregolare

Se doveste notare l’insorgenza di uno o più sintomi, è necessario che vi rivolgiate, in tempi brevi, dal vostro veterinario, prima che la situazione possa peggiorare in maniera irreparabile.

Diagnosi e trattamento

Dovrete informare il veterinario di tutta la storia clinica del vostro peloso; questi eseguirà un esame fisico molto approfondito e attraverso l’oftalmoscopio (strumento per guardare gli occhi) controllerà gli occhi del peloso. Verranno misurate anche la pressione oculare e verrà eseguito un emocromo completo e un profilo biochimico, che servirà per controllare se sono presenti malattie autoimmuni o altri malattie infettive. Altri esami più specifici includono gli ultrasuoni e i raggi X dell’occhio.

cane dal veterinarioPer quanto riguarda il trattamento, questo cambia in base alla causa e quindi alla diagnosi; solitamente però il veterinario somministra delle gocce o degli unguenti da mettere nell’occhio del cane e alcuni farmaci da prendere per via orale, che hanno lo scopo di ridurre dolore e infiammazione. Eventuali antibiotici o trattamenti diversi possono essere prescritti in base alla gravità del problema. In casi eccezionali è possibile anche intervenire chirurgicamente, rimuovendo perfino l’occhio, ma dovrà comunque essere sempre il veterinario a stabilirlo.

In definitiva ecco cos’è e come trattare un’uveite anteriore nel cane; è importante che il trattamento venga eseguito con estrema meticolosità e che prestiate particolare attenzione a ciò che vi dice il veterinario. Mettere le gocce negli occhi del cane non risulta sempre facile; per questo è necessario che siate particolarmente attenti durante questa fase. Se possibile, cercate di farvi aiutare da qualcuno, in modo tale che possiate concentrarvi esclusivamente sulla terapia.

cane strabico

Per qualsiasi informazione o dubbio in merito è comunque necessario che vi rivolgiate al vostro veterinario, il quale potrà essere più specifico, solo dopo aver visitato approfonditamente il vostro amato peloso.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati