Versamento pleurico nel cane: tutto quello che bisogna sapere

cane che riposa

Purtroppo anche i pelosi possono incombere in problemi di salute, anche piuttosto importanti; ecco quindi cosa fare in caso di versamento pleurico nel cane.

Riuscire a comprendere quando il proprio peloso sta male, vi farà anche capire quando invece il cane sta poco bene e necessita del supporto del veterinario.

Versamento pleurico nel cane: tutto quello che bisogna sapere

Cos’è il versamento pleurico

Quando si parla di versamento pleurico nel cane si intende una condizione anomala, in cui il fluido si stanzia nella cavità pleurica o nel tessuto che circonda i polmoni. Il fluido sfortunatamente limita la funzionalità polmonare, compromettendo quindi la normale respirazione. Se quindi doveste notare che il vostro peloso ha difficoltà a respirare normalmente, è fondamentale che chiediate il supporto del veterinario.

Versamento pleurico nel cane: tutto quello che bisogna sapere

L’accumulo dei fluidi può avvenire per diversi motivi e può riguardare non solo i polmoni, ma anche il fegato, il sistema linfatico e perfino il cuore. Esistono due tipi di versamento pleurico:

  • Trasudato, sintomo di insufficienza cardiaca, tumori o di una condizione di ipoalbuminemia
  • Essudato, ovvero emorragico o sanguinante; in questo caso è possibile che il problema abbia avuto origine da un trauma fisico o da un’esposizione ai pesticidi

Cause e sintomi

Sono diverse le cause da attribuire ad un versamento pleurico nel cane; tra le cause è possibile quindi elencare:

  • Infezioni batteriche, parassitarie o di tipo virale
  • Lesioni
  • Insufficienza cardiaca
  • Polmonite
  • Cirrosi
  • Embolia polmonare o coaguli di sangue nei polmoni
  • Cancro
  • Ernia polmonare
  • Disturbi della coagulazione
  • Avvelenamento da droghe
  • Tossicità da veleno per topi

Versamento pleurico nel cane: tutto quello che bisogna sapere

Queste sono tutte cause abbastanza preoccupanti e che bisognano necessariamente dell’aiuto del veterinario, prima che la situazione possa peggiorare e il cane perdere la vita. Per quanto invece concerne la sintomatologia, questa è caratterizzata da:

  • Difficoltà nella respirazione
  • Dispnea
  • Battito cardiaco accelerato
  • Dolore al petto
  • Tosse
  • Colore bluastro della pelle
  • Letargia
  • Inappetenza
  • Anoressia

Diagnosi e trattamento

Per diagnosticare il versamento pleurico nel cane, il veterinario dovrà eseguire una serie di test; inizialmente eseguirà un esame fisico completo e ascolterà sia il cuore che i polmoni. A seguire, eseguirà una TC al petto e un esame ad ultrasuoni. L’esame principale però è la toracocentesi, che consiste nell’inserire un ago nella cavità pleurica, allo scopo di estrarre l’aria o i fluidi in eccesso. Ulteriori test consistono nell’esame del sangue, per escludere eventuali malattie infettive, e test per controllare la coagulazione del sangue.

Versamento pleurico nel cane: tutto quello che bisogna sapere

Per quanto riguarda il trattamento, questo consiste nel cercare di drenare tutto il fluido, sia con la toracocentesi, sia attraverso un tubo di drenaggio interno; nei casi più gravi, il veterinario può decidere di applicare una terapia d’ossigeno. In molti casi avviene un recupero completo del cane, soprattutto se viene trattata efficacemente anche la causa sottostante, che ha determinato il versamento. In altri casi però, le condizioni sono particolarmente difficili da gestire e il trattamento non sempre funziona.

Per qualsiasi altra informazione, è necessario che vi informiate con il vostro veterinario, che potrà essere più specifico, solo dopo aver visitato approfonditamente il vostro peloso. La salute di Fido dipende anche da voi e dalla rapidità con cui vengono affrontate problematicità come questa.