21 cani salvati 3 giorni prima di essere uccisi per la loro carne

21 cani sono stati salvati da un tragico destino ovvero quello di essere macellati per la loro carne

Purtroppo, tutti noi siamo a conoscenza di alcune usanze tipiche di alcune zone della Cina e della Corea. In questi paesi, infatti, c’è l’usanza di consumare, specie in alcuni momenti dell’anno carne di cani e gatti. Ormai molto noto è il festival di Yulin, che si tiene in Cina ogni Giugno. Meno conosciuta, forse, è la stagione di Bok Nal, in Corea. Anche in qusta occasione moltissimi cani e gatti vengono barbaramente uccisi per la loro carne. Per fortuna, però, per 21 cani il destino aveva deciso altro.

Screenshot: YouTube/ The Humane Society of The United States

Infatti, Humane Society International, ha salvato questi 21 cani che si trovavano ad Ansan City, in Corea del Sud, cooperando con il K9 Rescue coreano. Tutto questo è avvenuto tre giorni prima che dell’inizio della stagione di Bok Nal.

Nell’allevamento dove si trovavano vivevano in condizioni deplorevoli. Infatti, qui, come avviene in tutti gli allevamenti per carne di cane e gatto, vivevano in piccole gabbie metalliche in cui erano circondati dalle loro feci. Non avevano neanche molto cibo e molta acqua. Non c’è nemmeno da dirlo: non avevano mai conosciuto prima una qualche forma di amore.

I volontari ovviamente hanno dato loro una buona razione di acqua e cibo. Ora, voleranno in America e in Canada dove riceveranno le cure di cui hanno bisogno. Poi, una volta ricevute le cure, andranno nei rifugi e in seguito saranno disponibili per l’adozione.

Screenshot: YouTube/ The Humane Society of The United States

Leggi anche: Vigili del Fuoco salvano un cane caduto in un fiume a notte fonda

Per fortuna questi 21 cani sono in salvo. In questo tipo di festival, però, ogni anno vengono torturati e poi uccisi milioni di cani. La loro sofferenza è immensa, non ci sono parole per spiegarla. Per fortuna, ci sono molte organizzazioni che si spendono affinchè questa barbarie possa terminare una volta e per tutte. Ognuno di noi può fare la sua parte, basta semplicemente sostenere queste associazioni.

Speriamo che in futuro questi festival della carne di cane siano solo un brutto ricordo. Auguriamo ai 21 cani salvati una vita meravigliosa, quella che meritano dopo tante sofferenze.

Leggi anche: Abby, la cagnolina anziana che è finita in una grotta buia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati