Agrigento, cucciolo di cane salvato in extremis: era da 5 giorni dentro ad un pozzo

Cucciolo di cane salvato

Arriva da Agrigento la notizia di un cucciolo di cane che è rimasto per ben 5 giorni dentro ad un pezzo. Una notizia che, una volta tanto, ha un lieto fine.

Vi raccontiamo spesso (troppo spesso) storie di amici a quattro zampe abbandonati, maltrattati o peggio ancora uccisi da coloro che, spesso in maniera immeritata, si definiscono i migliori amici dei cani.

Perché troppo spesso i nostri animali domestici hanno la sfortuna di assaggiare sulla propria pelle di quanta cattiveria sia capace l’essere umano.

Agrigento, cucciolo di cane salvato in extremis: era da 5 giorni dentro ad un pozzo

Come dimostra la storia di Holly, il cane che doveva essere soppresso ma che ora ha una nuova vita. O ancora la storia del cane gravemente malato che viene abbandonato al suo destino.

La storia di oggi, invece, è una storia completamente diversa. Perché questa vicenda mette in luce le tante persone che invece ogni giorno lottano per la salvezza dei nostri amici a quattro zampe.

E che per fortuna, sono molte di più di quelle che invece li abbandonano o maltrattano. Come detto questa vicenda arriva da Agrigento e il protagonista è un cucciolo di cane di appena 2 mesi.

Agrigento, cucciolo di cane salvato in extremis: era da 5 giorni dentro ad un pozzo

Non si sa come, questo piccolo e bellissimo amico a quattro zampe è finito dentro un pozzo a Montevago, nell’Agrigentino.

I soccorsi sono stati immediati. Per 5 giorni gli uomini della squadra dei Vigili del Fuoco hanno lavorato per riuscire a metterlo in salvo.

Un ottimo lavoro, che si sarebbe concluso nel giro di poco tempo se non ci avesse messo lo zampino proprio lo stesso cucciolo.

Perché ogni volta che un pompiere si calva giù nel pozzo, profondo ben 4 metri, il cucciolo si rintanava in un cunicolo perché terrorizzato.

Agrigento, cucciolo di cane salvato in extremis: era da 5 giorni dentro ad un pozzo

Insomma, il suo salvataggio è stato una bella lotta. Per fortuna è poi intervenuto il suo salvatore, Antonio Bilello, che ha preso molto a cuore la sua vicenda.

Antonio ha calato nel pozzo una pedana tagliata e, non appena il cucciolo ci è salito sopra per mangiare, l’ha tirato su. Il piccolo sta bene e non ha riportato nessuna conseguenza di salute. Adesso per lui si aspetta solo una richiesta di adozione. Dopo questa brutta vicenda, merita di iniziare una bella vita felice al più presto.