Holly, il cane che doveva essere soppresso ma che ora ha una nuova vita

Cane che osserva

Si chiama Holly il cane protagonista di questa storia ed è un quadrupede che nella vita ne ha passate davvero  molte.

Purtroppo siamo soliti raccontarvi storie di amici a quattro zampe abbandonati, maltrattati o peggio ancora uccisi da coloro che avevano promesso di prendersi cura di loro.

Storie di cani che assaggiano sulla propria pelle tutta la crudeltà di cui gli esseri umani sono capaci. Esseri umani che dimostrano che non tutti meritano la definizione di migliori amici dei cani.

Holly, il cane che doveva essere soppresso ma che ora ha una nuova vita

Come ad esempio la storia del cane gravemente malato che viene abbandonato al suo destino. O ancora la storia di Bombolo, il cane vittima di maltrattamenti che ora cerca la felicità.

E anche la storia di Holly è la storia di un cane che ha scoperto a proprie spese la crudeltà umana.

Holly ha iniziato la sua vita come un cane felice. Ma quando il suo proprietario è morto, per lui c’è stato un susseguirsi di famiglie che prima lo volevano e poi lo riportavano al canile, stanche della novità.

E quando finalmente Holly si era illuso di aver trovato la famiglia giusta, per lui è arrivata la brutta notizia.

Holly, il cane che doveva essere soppresso ma che ora ha una nuova vita

Arrivato a 10 anni, questo bellissimo amico a quattro zampe era “troppo vecchio”. Aveva bisogno di troppe cure e attenzioni e la sua famiglia non poteva stargli dietro.

E così, con queste assurde motivazioni, i suoi proprietari hanno deciso per l’eutanasia. Ma per fortuna, la storia di Holly non mette in luce solo la crudeltà umana, ma anche i motivi per i quali gli esseri umani sono considerati i migliori amici dell’uomo.

Perché è a questo punto che è entrata in gioco Melissa, colei che sarebbe poi diventata l’angelo custode di Holly.

Holly, il cane che doveva essere soppresso ma che ora ha una nuova vita

Melissa è una giovane ragazza che vive a Conyers, in Georgia. Amante degli animali, ha fatto della sua esistenza una vera e propria missione di vita.

Lavora presso il centro Old Dog Home, una struttura che si occupa dei cani anziani che nessuno vuole più.

Una struttura che ha un bellissimo motto: “Vecchio non significa morto”. E grazie a Melissa, Holly è riuscito a scampare all’eutanasia. Oggi si trova in questa struttura, amato e coccolato come non gli succedeva da molto tempo.

This will be my final post of the evening, and it’s the hardest one to write. I get requests for owner surrenders all…

Gepostet von Old Dog Home am Montag, 25. November 2019