Amstaff, malattie comuni: tutte le patologie di questo cane e come prevenirle

amstaff malato

Cane Amstaff e malattie? Purtroppo anche i nostri piccoli amici a 4 zampe soffrono di alcune patologie che li destabilizzano. Vediamo insieme quali sono quelle più comuni per questa particolare razza.

Salute della razza

Amstaff, malattie comuni: tutte le patologie di questo cane e come prevenirle

Chi penserebbe mai che una razza come l’Amstaff, grande, grossa e robusta, possa in realtà essere assai fragile e soggetta a diverse patologie?

Di taglia grande, dallo sguardo austero ma allo stesso tempo dolce, l’Amstaff nasconde delle enormi debolezze a cui non si può sottrarre quasi mai.

Nonostante il corpo di questi amici a 4 zampe sia molto robusto e piazzato, l’organismo non è altrettanto forte da resistere a tutto.

Questo cane, purtroppo, soffre di alcune malattie riconosciute come “tipiche” della razza, poiché si verificano nella maggior parte degli esemplari.

Tale razza, dunque, è la dimostrazione che la stazza non sempre rende invincibili. Quali sono questi disturbi di cui costantemente soffre l’Amstaff?

La malattia specifica e tipica è quella che viene definitiva atassia ereditaria. L’altra, in realtà comune a tante e tante razza di cani, soprattutto quelli di taglia grande, è la famosa displasia dell’anca.

Vediamo nel dettaglio in cosa consistono è quanto vanno a compromettere la vita di questo enorme cucciolone.

Ammstaff e malattie: le più comuni

Amstaff, malattie comuni: tutte le patologie di questo cane e come prevenirle

Amstaff e malattie? Partiamo dall’atarassia ereditaria: cos’è e come combatterla. Questa è purtroppo una malattia ereditaria, che si presenta in quasi tutti gli esemplari di Amstaff.

In cosa consiste? È una degenerazione del sistema nervoso che va a colpire il movimento, in particolare la coordinazione.

Si dice che circa il 40/50% degli esemplari di tale razza siano affetti da questa patologia, che dipende da una mutazione genetica alla quale è difficile sottrarsi.

Ci sono vari tipi di atassia: quella che colpisce l’Amstaff è la cosiddetta atassia cerebellare. Cosa va ad intaccare? Il cervelletto, ovvero il centro che coordina il movimento.

Gli esemplari che soffrono di questa malattia non riescono a muoversi nel modo corretto, spesso sbagliano completamente le azioni da seguire e sono totalmente scoordinati. Gli stimoli non arrivano nel modo in cui dovrebbero.

Come si capisce? Se ci rendiamo conto di una difficoltà nei movimenti, è bene portare il cane a fare una visita neurologica. Soltanto così si potrà diagnosticare con certezza la presenza di tale patologia e capire quale tratto del corpo è danneggiato.

Una volta fatti i dovuti esami, si opterà per una possibile diagnosi specifica ed eventualmente una soluzione.

Spesso, però, si può alleviare il fastidio, senza riuscire ad eliminare completamente il problema.

Cos’è invece la displasia dell’anca? Essa è considerata una grave patologia che va a colpire l’articolazione del femore.

Quando si verifica, il problema che sorge deriva dal fatto che il femore non aderisce perfettamente alla parte di bacino che dovrebbe toccare.

Di conseguenza, le cartilagini di tale articolazione non reggono e provocano un disagio enorme. Essa va a compromettere non soltanto la funzionalità motoria, ma la qualità della vita stessa dell’esemplare.

Solitamente si sviluppa fin dai primi mesi di vita, per poi degenerare nel corso degli anni in modo sempre peggiore.

Come si gestisce? La cosa migliore è prenderla in tempo! Prima ci si accorge, prima si riesce a migliorare il tutto.

Sicuramente, una buona alimentazione, una corretta attività fisica è una vita vissuta in modo sano sono tutti fattori che possono interferire solo positivamente sull’organismo.

Sicuramente, stare vicini al nostro amico è quello che ci vuole per aiutarlo a vivere meglio e, nel caso, a prevenire eventuali degenerazioni.

Amstaff e malattie? Ciò che conta è prendere in tempo ogni tipo di malattia: questo potrebbe aiutare, se non a risolvere, almeno a migliorare lo stile di vita del cane.

Purtroppo non sempre è possibile sistemare al 100% le cose. Questo però non deve assolutamente significare che non bisogna neanche provarci! Qualunque risultato, purché minimo, sarà sicuramente una grande conquista!