Biscotti ipoallergenici per cani: la ricetta per i quattrozampe più delicati

I biscotti ipoallergenici per cani sono perfetti per concedere un pasto extra al nostro fedele amico, senza rischiare che stia male. Tutte le opzioni

Un premio una tantum o un rinforzo positivo dopo una sessione di addestramento sono d’obbligo, soprattutto se Fido ha fatto il bravo. I biscotti ipoallergenici per cani sono perfetti per uno stomaco particolarmente sensibile a problemi gastro-intestinali.

cane disteso che mangia biscotto

Ecco alcune ricette semplici da realizzare, sane, gustose e senza alimenti che possano provocare allergie e/o intolleranze. Si tratta di uno spuntino ideale sotto tutti i punti di vista.

Feste di pesce

biscotti per il cane

Questi biscotti a base di pesce, lo dice lo stesso nome, sono perfetti durante le festività natalizie. Prima di iniziare procuriamoci il nulla osta del veterinario, poi:

  • Due tazze e mezza di farina integrale di farro;
  • Cinque tazze di farina di patate;
  • 100 grammi di pesce;
  • Un quarto di tazza di brodo o acqua;
  • Un pizzico di prezzemolo essiccato;
  • Un uovo fresco.

Per i biscotti ipoallergenici per cani, il tempo di cottura è di circa 30 minuti, nel forno precedentemente riscaldato. La temperatura deve essere impostata a 160 gradi, se ventilato; a 180, se statico.

Il procedimento

cestino di biscotti per cane

Questa ricetta va bene per qualsiasi tipo di pesce, scegliamo quello preferito dal nostro amico a quattro zampe. Attenzione però a rimuovere la lisca e tutte le spine, onde evitare spiacevoli incidenti.

Per cominciare tritiamo il pesce con il frullatore a immersione o con il supporto di un robot da cucina. Un’opzione per facilitare il processo è quella di usare il tonno in scatola, meglio se al naturale. Aggiungiamo la farina integrale di farro, quella di patate, il brodo e il prezzemolo; amalgamiamo il tutto fino al raggiungimento di un composto omogeneo. Avvolgiamolo in uno strato di pellicola trasparente e lasciamolo riposare per 30 minuti.

Stendiamo l’impasto fino a ottenere uno spessore di 3 mm e diamogli la forma che preferiamo con degli stampini appositi, dei bicchieri o con il coltello. Rivestiamo la teglia con la carta forno e disponiamo i biscotti non troppo vicini gli uni agli altri. Prima di metterli al forno, pratichiamo dei buchi con una forchetta.

Indipendentemente dal pesce che usiamo, non devono essere conservati per troppo tempo. Il salmone, ad esempio, è piuttosto ricco di grassi, quindi c’è il rischio che possa diventare rancido. Riponiamo i biscotti in un contenitore ermetico per non più di due settimane.

Biscotti al finocchio

confezione regalo per biscotti per cani

I biscotti al finocchio hanno un aroma che conquista anche noi bipedi. Dopo aver avuto il benestare del veterinario (è meglio consultarlo prima di procedere con qualsiasi nuova ricetta), disponiamo sul tavolo della cucina:

  • Cinque tazze di farina di riso;
  • Tre di farina di segale;
  • Cinque tazze di fiocchi di farro integrali;
  • Una e mezza di latte;
  • Due uova fresche;
  • Uno o due cucchiaini di semi di finocchio macinati.

Anche in questo caso il tempo di cottura è di 30 minuti, sempre in forno preriscaldato. La temperatura, se ventilato, è di 160 gradi; per quello statico, di 180.

La preparazione

Mettiamo tutti gli ingredienti in un robot da cucina o procediamo con le fruste; una volta raggiunta la consistenza desiderata, omogenea e senza grumi, avvolgiamo l’impasto nella pellicola trasparente e lasciamolo riposare per 30 minuti circa.

Con un mattarello stendiamolo fino a raggiungere lo spessore di 3 mm (o mezzo pollice). Diamo ai biscotti la forma che preferiamo e buchiamoli con una forchetta. Copriamo la teglia con la carta forno e disponiamo le forme di pasta; una volta passata la mezz’ora necessaria alla cottura, lasciamoli all’interno del forno spento per un’ora: così si induriranno al punto giusto.

Attenzioni alle dosi consentite

cane ruba biscotto

Anche se si tratta di biscotti ipoallergenici per cani, non bisogna mai esagerare con le quantità. Certamente tra quelli appena elencati non ci sono cibi proibiti per i cani, ma chiedere il parere del nutrizionista è sempre consigliabile: solo lui conosce pregressi clinici e caratteristiche di razza che potrebbero causare controindicazioni particolari.

Ogni alimento ha le proprie dosi consigliate, accertiamoci di conoscere quelle dei pasti preferiti del nostro amico a quattro zampe. Sotto Natale perché non proviamo anche i biscotti con semi o quelli allo zenzero e melassa?

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati