Brucellosi nel cane: cause, sintomi ed eventuale trattamento

Alcune malattie possono essere davvero pericolose; come riconoscere ed eventualmente trattare correttamente una brucellosi nel cane

cane grande

Avere un peloso al proprio fianco è una cosa davvero gratificante e meravigliosa; purtroppo però i pelosi, come gli uomini sono soggetti ad alcune malattie anche gravi, che possono comprometterne la salute. Nello specifico è importate riconoscere la brucellosi nel cane, in modo tale da riuscire ad intervenire in tempo ed evitare che possano sorgere delle complicazioni anche piuttosto gravi.

Brucellosi nel cane: cause, sintomi ed eventuale trattamento

Cos’è la brucellosi

La brucellosi è una malattia infettiva generata dal batterio che prende il nome di Brucella. Questa può colpire sia i bovini che i cani e colpisce gli organi sessuali sia dei maschi che delle femmine, portando quindi alla sterilità. Questo batterio è possibile riscontrarlo in tutto il mondo e l’infezione si trasmette attraverso l’ingerimento di materiali contaminati o attraverso i rapporti sessuali. Nelle femmine inoltre questo batterio ha la capacità di fare abortire la cagnolina o la mucca incinta.

Brucellosi nel cane: cause, sintomi ed eventuale trattamento

Altri animali che possono essere interessati dal batterio sono: pecore, capre, maiali e cammelli. Tuttavia la brucellosi non colpisce soltanto gli animali, ma anche gli uomini; per questo risulta di vitale importanza, riuscire a comprendere i segnali della malattia e prestare massima attenzione affinché non veniate contagiati anche voi.

Per cercare di evitare di essere contagiati è preferibile che tutti gli oggetti del vostro cane li tocchiate soltanto attraverso l’uso di guanti.

Sintomi

La brucellosi nel cane si presenta con tale sintomatologia:

  • Letargia;
  • Linfonodi ingrossati;
  • Dolori articolari;
  • Perdite vaginali;
  • Difficoltà a camminare;
  • Testicoli gonfi;
  • Infiammazione della pelle intorno a le parti intime;
  • Febbre del cane;
  • Tosse;
  • Dolori addominali;
  • Eruzioni cutanee

Brucellosi nel cane: cause, sintomi ed eventuale trattamento

Questi sono tutti sintomi invalidanti,  si presentano in genere entro 30 giorni dal contatto con i batteri e proprio per questo risulta necessario riuscire ad intervenire velocemente.

Diagnosi e trattamento

La brucellosi nel cane è difficile da diagnosticare; qualora il vostro cane dovesse presentare questa sintomatologia, portate il peloso dal veterinario, il quale eseguirà una serie di test per confermare o meno tale patologia. I test includono:

  • Raggi X alla colonna per vedere se sono presenti anomalie;
  • Citologia e urinocoltura per determinare se sono presenti infezioni;
  • Emocromo completo;
  • Test per valutare la funzionalità renale, epatica e per determinare i livelli di zucchero

Brucellosi nel cane: cause, sintomi ed eventuale trattamentoNel caso in cui il veterinario avesse diagnosticato la brucellosi nel cane, potrà consigliarvi la sterilizzazione del cane, per evitare che altri cani possano essere contagiati. Purtroppo però il problema può non essere eliminato con la sola sterilizzazione o castrazione; a volte è possibile che il cane debba seguire una terapia di antibiotici per un periodo prolungato. In altri casi, quelli più gravi, il veterinario potrà solo raccomandare l’eutanasia nel cane.

Prevenzione

Riuscire a prevenire la brucellosi nel cane è possibile, attraverso la sterilizzazione. La sterilizzazione è davvero molto importante per una serie di motivi, tra cui quello di evitare di far fare delle cucciolate, troppo spesso abbandonate al loro destino.
In definitiva la brucellosi nel cane è una malattia molto contagiosa, per questo è indispensabile riuscire ad intervenire in tempi molto brevi. Per qualsiasi altra informazione o per alcuni chiarimenti in merito a questa malattia, è consigliabile che vi avalliate del parere del vostro veterinario, che determinerà lo stato e il grado della malattia.