Quando e come avviene il cambio denti nel cane?

Chi ha a che fare per la prima volta con il cambio denti del cane deve essere preparato. Ecco tutto quello che c'è da sapere e come aiutare Fido

Prendersi cura di un cane, se si decide di adottarlo, è una responsabilità molto grande. Non si tratta solo di coccole, carezze e giochi divertenti. Ci si deve essere in ogni fase della sua vita, semplice o meno semplice che sia. Perdere i dentini comunque non è una tragedia.

I cuccioli di cane sono esattamente come i bambini; entrambi infatti nascono senza denti e solo con i giorni e le settimane è possibile vedere la comparsa di alcuni denti da latte. questi tendono a cadere per poi formare la dentizione completa.

Quando e come avviene il cambio denti nel cane?Saperlo ci aiuta a vivere al meglio questa fase e ad aiutare praticamente e psicologicamente il nostro amico a quattro zampe. Ecco tutto ciò che c’è da sapere al riguardo sui denti del cane e come comportarsi.

Indice

Cucciolo, cambio dei denti

Cambio denti da latte nel cane, i definitivi

Cambio denti cane, i sintomi

L’importanza di una corretta occlusione

Cambio denti da latte cane, come aiutarlo

Cucciolo, cambio dei denti

cane con la bocca aperta

Solitamente i dentini di latte compaiono circa due-tre settimane dopo la nascita del cucciolo. La dentizione completa del cane comprende: sei incisivi sei premolari e due canini per ogni arcata dentale e compaiono entro i 4 mesi di vita del cane. Questi però non sono quelli definitivi perché, come i bambini piccoli, Fido perde i denti da latte in maniera automatica e senza particolare sforzo da parte nostra.

Il cambio dei denti nel cane, di norma, inizia intorno al quarto mese di vita per completarsi intorno al settimo mese. Una fase del tutto naturale e spontanea che, però potrebbe creare qualche disagio alla nostra piccola palla di pelo. Ecco perché noi dobbiamo esserci e alleviare i fastidi che potrebbe provare.

Facendo un passo indietro e ritornando ai denti da latte è necessario tenere a mente che la comparsa dei primi dentini non è un processo che non provoca alcun dolore o fastidio, anzi; il cucciolo infatti tenderà a provare fastidio, se non addirittura dolore alle gengive e per tale motivo tenderà a mordicchiare tutto ciò che può procurargli del sollievo.

Cambio denti cane, alcune complicazioni

Quando si parla di un cucciolo di cane e dei suoi primi dentini si spera sempre che il passaggio da denti da latte a dentatura definitiva sia un passaggio automatico e senza particolari difficoltà. Di norma il processo è automatico, ma è possibile che possano subentrare non poche difficoltà durante tale passaggio. È possibile infatti che un dentino per cadere necessiti di un aiuto esterno, magari dando al proprio cucciolo un giocattolo da mordere per incentivare la caduta.

Esistono tantissimi giochi nati per tale scopo e che possono essere acquistabili in qualsiasi negozio che si occupa di prodotti per animali. La maggior parte dei denti da latte vengono inghiottiti dal cucciolo che poi li espelle attraverso le feci, tuttavia è possibile anche che il cucciolo decida di sputarne qualcuno, quindi nel caso in cui se ne dovesse trovare qualcuno per casa è importante non allarmarsi.

Durante la dentizione è possibile che il cucciolo debba avere a che fare con alcune complicazioni che necessitano di più attenzioni per essere risolte, è possibile infatti che compaia un dente definitivo a cavallo di un dente da latte che ancora non è caduto. Nel caso in cui ciò dovesse avvenire è necessario monitorare il cucciolo e vedere se la situazione si normalizza nell’arco di un paio di giorni. Se il dentino da latte non dovesse cadere da solo è importante recarsi dal veterinario, che cercherà di capire se risulta necessaria l’estrazione manuale o se basta semplicemente aspettare.

Fra le situazioni che potrebbero complicare le cose esiste il sovraccarico della mandibola, ovvero una condizione in cui non risulta esserci lo spazio necessario per i denti, che crescono quindi tutti storti. Questo problema generalmente è più comune in cani come il Bulldog Francese; questi cani infatti per natura hanno una forma e una dimensione mandibolare limitata per cui risulta impossibile una crescita lineare dei denti.

Cambio denti da latte nel cane, i definitivi

cucciolo di cane con la lingua di fuori

Intorno al quarto mese, avviene il cambio denti del cane: perde quelli da latte per fare posto a quelli definitivi. I primi a comparire sono i premolari e gli incisivi superiori, ma la piena formazione dei denti si raggiunge tra i 5 e i 7 mesi di vita del cane, raggiungendo la dentizione completa (formata esattamente da 42 denti).

Il periodo può variare in base alla razza del proprio cane; quindi se notiamo che il nostro amico a quattro zampe li perde poco prima o poco dopo questo lasso di tempo, non preoccupiamoci perché è ancora tutto normale. L’importante è monitorare lo stato di salute di Fido e contattare lo specialista se si nota qualcosa di strano, un cambiamento repentino nel comportamento per esempio.

Chiusura della bocca

Sapere con chi si deve avere a che fare fa commettere meno errori e ci permette di accudire l’amico a quattro zampe nel migliore dei modi. Ecco allora che la chiusura mandibolare dei cani può essere di 3 tipologie:

  • Prognatismo: ovvero la mandibola è più lunga della mascella;
  • A tenaglia: ovvero quando gli incisivi superiori e inferiori si toccano durante la chiusura della bocca del cane;
  • A forbice: quando gli incisivi inferiori sono posizionati più in fuori rispetto ai canini superiori.

Le chiusure della bocca differiscono da razza a razza e a volte da cane a cane. Ogni esemplare infatti ha una storia a sé. In ogni caso, fra una chiusura o l’altra non cambia nulla e non ci sono fastidi extra per il nostro adorato Bau, a meno che non sorgano le complicazioni sopracitate.

Cambio denti cane, i sintomi

cane con la bocca aperta

Come già accennato il cambio dei denti nel cane non è un passaggio indolore o che non crea alcun fastidio al cucciolo; durante la crescita è possibile quindi assistere a una serie di sintomi, che tuttavia risultano del tutto normali in questa fase. Tra i sintomi è possibile elencare:

Questi sono sintomi tuttavia che risultano essere passeggeri e temporanei, ma se dovessero persistere, è meglio chiedere il parere del veterinario, colui che può avere un quadro clinico completo e considerare eventuali pregressi o caratteristiche di razza che possono incidere negativamente.

L’importanza di una corretta occlusione

denti del cane di profilo

Quando si parla di cucciolo e cambio denti nel cane è importante non trascurare la questione del controllo del morso. I piccoli infatti tendono a mordere qualsiasi cosa non solo per gestire al meglio il dolore e il fastidio, ma anche perché grazie ai morsi imparano a conoscere le consistenze delle cose.

Questo modo di conoscere le cose ricorda moltissimo i bambini che tendono anche loro a mordere tutto ciò che toccano; una dentatura canina perfetta quindi aiuta il cane nel controllo e nella gestione della forza durante i morsi. Per tale motivo il monitoraggio durante il passaggio da denti da latte a dentatura completa è fondamentale per riuscire ad avere un cane che abbia il pieno controllo di sé e delle sue capacità.

Nel caso in cui il cucciolo non dovesse saper gestire il controllo e la forza del morso è necessario portare il cane dal veterinario. Questi cercherà di capire se è subentrata una problematicità durante la formazione dei denti. Nel caso in cui la dentatura risulta perfetta è necessario rivolgersi a un etologo esperto in comportamento canino. Cercherà di comprendere qual è la causa di questo atteggiamento anomalo e proverà a fare eseguire degli esercizi al nostro amico a quattro zampe. In questa maniera potrà insegnare al cane a dosare la forza in base agli oggetti che intende mordere.

Cambio denti da latte cane, come aiutarlo

cane che gioca

Il cambio dei denti nel cane può essere fastidioso o addirittura doloroso. Per questo motivo è importante riuscire ad aiutarlo. Ecco quindi alcuni consigli per riuscire a limitare i fastidi e fare sentire la nostra vicinanza a Fido:

  • Tenete lontano dal cucciolo tutti gli oggetti che possono rompersi con un morso;
  • Mettete del ghiaccio sulle gengive del cane, se dovessimo notare che il dolore persiste;
  • Coccolare il cucciolo e cercare di farlo rilassare il più possibile.

Attenzione all’igiene orale

I denti del nostro amico a quattro zampe, qualsiasi siano, hanno la necessità di essere puliti correttamente; sapere come pulire i denti di un cane è quindi fondamentale per riuscire a mantenere perfetta l’igiene orale ed evitare il sopraggiungere di eventuali malattie alla bocca.

Una corretta pulizia giornaliera permetterà di prevenire alcuni problemi dentali come l’accumulo di tartaro e la comparsa di carie che possono provocare la caduta dei denti. Per riuscire a pulire i denti del cane esistono alcuni dolcetti secchi che possono limitare l’accumulo di tartaro, tuttavia una corretta igiene orale è possibile averla con un accurato lavaggio dentale quotidiano. Per fare ciò è necessario abituare il cane, sin da cucciolo allo spazzolino e al dentifricio. A tal proposito, ecco i migliori 5 spazzolini per cuccioli di cane.

Risulta indispensabile riuscire a eliminare il tartaro ai denti del cane perché può provocare una serie di problemi più o meno gravi, fra i più frequenti ci sono:

  • Le stomatiti;
  • Le infiammazioni croniche;
  • Dolore e bruciore;
  • Maggiore incidenza e possibilità di ictus.

Ecco perché la prevenzione e la corretta igiene orale risultano determinanti. È bene tuttavia precisare che il dentifricio per uso canino è totalmente diverso da quello d’uso umano. Quest’ultimo contiene lo xilitolo, fra i cibi proibiti per cani, e per tale motivo del tutto sconsigliato per i pelosi. Inoltre è importante sapere che in commercio esistono diverse misure di spazzolino; non tutti sono infatti idonei per tutti i cani proprio perché questi cambiano in base alla stazza.

I negozi per prodotti di animali sono forniti di tutte le opzioni necessarie. Nel caso in cui il cucciolo non dovesse sopportare lo spazzolino è possibile utilizzare un panno per pulire i denti, anche se non è in grado di rimuovere efficacemente tutta la sporcizia accumulata.

Conclusioni

In definitiva quando si parla cambio di denti nel cane è necessario monitorare per far sì che Fido non abbia particolari difficoltà durante il passaggio da denti da latte a dentatura completa. Per qualsiasi altra informazione o per qualsiasi altra delucidazione è consigliabile rivolgersi al veterinario: sarà più specifico e potrà dare ulteriori informazioni in merito per riuscire a fare in modo che i denti del cucciolo crescano sani e forti.

La salute dei pelosi è di estrema importanza ed è fondamentale fare tutto ciò che è in nostro potere affinché i cuccioli crescano forti e senza particolari problemi legati alla loro salute. Non dimentichiamo mai che, come nel caso degli esseri umani, l’igiene dentale è determinante per prevenire l’insorgenza di problematicità che possono compromettere anche irrimediabilmente il benessere del nostro amico a quattro zampe.

LEGGI ANCHE: 4 cibi che possono danneggiare i denti del cane a cui fare attenzione

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati