Perché la mia cagnolina è diventata aggressiva dopo il parto?

L'hai sempre trattata bene, nutrita, coccolata eppure dopo il parto la cagnetta ha un comportamento aggressivo che proprio non ti spieghi. Che succede?

La tua adorata amica a quattro zampe ha dato alla luce degli splendidi cuccioli, la famiglia si è allargata ed è un momento di gioia immensa. Eppure qualcosa non va: il cane è diventato aggressivo dopo il parto e non si lascia avvicinare nemmeno da te!

A cosa si deve tutto questo? Cominciamo col tranquillizzarti, almeno in minima parte. Le anomalie del comportamento dopo il parto nei cani sono possibili, sebbene non siano proprio all’ordine del giorno. Potrebbero dipendere da una questione puramente “chimica”, ma c’è anche dell’altro.

Ci rendiamo conto che potrebbe essere un vero shock vedere diventare il proprio cane aggressivo dopo il parto, specialmente se prima di allora non si era mai comportato in questo modo. Ma c’è una spiegazione per tutto, anche per questo.

Potere dell’istinto

cane con i cuccioli

Quando il cane incinta partorisce i suoi cuccioli, subisce un profondo cambiamento dal punto di vista strettamente fisico, che incide e influenza in qualche misura anche il suo comportamento. Un cane che diventa aggressivo dopo il parto potrebbe semplicemente risentire delle alterazioni chimiche che pervadono il suo organismo, dovute all’aumento o alla diminuzione dei livelli ormonali.

Da un punto di vista meno scientifico, possiamo spiegare tutto questo con un tratto fondamentale del cane: quando partorisce i cuccioli, la mamma sviluppa un naturale (e normalissimo) istinto di protezione nei confronti dei piccoli, che nascono praticamente indifesi.

Pensaci bene. I cuccioli appena nati sono ciechi e sordi, non hanno i denti e non riescono nemmeno a mantenere una regolare temperatura corporea, rischiando continuamente di raffreddarsi e stare male. I piccoli dipendono in tutto e per tutto dalla loro mamma ed è naturale che quest’ultima, come capita in qualsiasi specie animale, diventi molto protettiva nei loro confronti. Vuole semplicemente che sopravvivano!

Questione di ormoni

cane che ringhia

Vada per l’istinto materno di protezione nei confronti dei cuccioli, ma perché mai il cane diventa aggressivo dopo il parto anche con il padroncino? Se ti stai ponendo questa domanda sappi che è del tutto lecito. In fondo sei abituato a vivere quotidianamente al fianco della tua amica a quattro zampe e ti sei sempre preso cura di lei, dandole da mangiare, coccolandola e accompagnandola nel delicato momento della gravidanza con pazienza e tanto amore.

Ma allora perché si comporta così? Perché sembra che ce l’abbia con te e non ti lascia nemmeno avvicinare? La risposta è molto più vicina a noi bipedi di quanto tu possa immaginare. La produzione di ormoni durante la gravidanza e dopo il parto subisce dei grossi cambiamenti e i livelli si alzano e si abbassano vertiginosamente, al punto di influenzare il comportamento del cane.

Sono tre gli ormoni che entrano in gioco: ossitocina, prolattina, estrogeni. L’ossitocina, volgarmente chiamato “ormone dell’amore”, viene rilasciato dall’ipotalamo e aumenta quando la cagnetta aspetta i cuccioli così come quando li allatta. È come se il corpo stesso della mamma suggellasse un rapporto esclusivo con i propri piccoli.

Quando si avvicina il momento del parto, però, accade una cosa che cambia tutto. I livelli di progesterone, che hanno un’azione calmante, diminuiscono di colpo mentre salgono quelli di estrogeni. Ed ecco quindi che la dolce quattro zampe può diventare più scontrosa e aggressiva del solito.

E se fosse stress?

cane chihuahua scuro

Quando un cane diventa aggressivo dopo il parto non c’è da meravigliarsi che questo cambiamento nel suo comportamento sia dovuto (almeno in parte) anche allo stress. Pensa alle donne umane che sia in gravidanza che dopo aver dato alla luce i propri figli spesso si sentono sopraffatte da questa situazione. Avere dei cuccioli, umani o quadrupedi che siano, scatena nella mamma delle naturali risposte che possono mettere a dura prova la sua stabilità mentale.

Per un cane non è poi così diverso ed è logico pensare che si senta stressato, nervoso e che reagisca male anche agli stimoli più comuni. Sta semplicemente esprimendo un disagio e il bisogno di ritrovare quella tranquillità che ha perso nel passaggio dalla gravidanza alla cura dei propri piccoli.

Attenzione ai cuccioli

mamma che allatta i cuccioli

La situazione diventa estremamente problematica quando queste anomalie del comportamento materno del cane si riversano proprio sui cuccioli. Non è raro che la mamma inizi a comportarsi in modo molto strano, persino aggredendoli. Una cosa che lascia letteralmente di stucco e alla quale nessuno di noi, in fondo, è pronto.

Lo stress della cagnetta è legato spesso all’ambiente in cui vive, quindi è facilmente risolvibile con una modifica tattica al giaciglio in cui sta coi piccoli, anche semplicemente con un cambio di stanza. Tutto deve contribuire al suo comfort e alla sua tranquillità mentale.

Talvolta, però, la causa di questo stress e di questo disagio sono proprio i cuccioli e a quel punto devi assolutamente chiedere l’aiuto di un esperto. E anche separare la mamma dai piccoli, onde evitare che semplici episodi di rabbia possano mettere a rischio la loro stessa vita.

Cosa fare (e non fare)

cane non si fa toccare

Prima di agire devi capire cos’è che porta il cane ad essere tanto aggressivo dopo il parto, osservando con attenzione il suo comportamento. Nel caso dell’aggressività verso i cuccioli, la prima mossa da fare (con molta attenzione) è separarli dalla mamma, un compito ingrato ma necessario per evitare conseguenze spiacevoli.

Gestire l’aggressività della mamma a quattro zampe, però, richiede l’aiuto di un esperto. Quindi non esitare prima di tutto a contattare il tuo veterinario di fiducia, spiegando per filo e per segno ciò che sta accadendo, come è cambiato il comportamento del cane e, meglio ancora, prenotando un consulto per capire se alla base vi sia un problema di salute.

Di base ciò che devi fare è rendere l’ambiente della cagnetta sicuro e tranquillo, evitare inutili situazioni di stress (è già abbastanza stressata) e far sì che possa godersi i primi momenti con i suoi cuccioli in santa pace. Niente mani nel giaciglio, né le tue né tanto meno quelle di persone estranee: il cane diventa aggressivo se cerchi di toccare i piccoli appena nati di cui si prende cura.

Sterilizzazione del cane

cane che guarda storto

Le anomalie del comportamento materno nelle cagnette si risolve anche con la sterilizzazione, ovvero quell’operazione (chirurgica o chimica) ormai diventata di routine che impedisce ulteriori gravidanze. È una procedura piuttosto semplice, anche se molti ancora storcono il naso per paura dei rischi legati all’anestesia o all’asportazione delle ovaie.

Stai tranquillo, affidandoti alle mani di un bravo veterinario andrà tutto bene. E in più vedrai che anche su un cane aggressivo dopo il parto, la sterilizzazione può avere un’influenza positiva sul suo comportamento. Quando senti dire che dopo la castrazione o la sterilizzazione i cani diventano più tranquilli, c’è un fondo di verità.

Come sempre per qualsiasi dubbio o perplessità chiedi l’aiuto del veterinario e fai visitare il tuo quattro zampe, per escludere eventuali problemi di salute.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati