Cane introverso: come riconoscerlo e come aiutarlo

Come capire se il vostro è un cane introverso e come riuscire a modificare il suo comportamento e renderlo un cane sicuro di sé anche fuori

Molti cani possono sembrare sicuri di sé e spesso è difficile rendersi conto che in realtà sono insicuri e chiusi in se stessi. È quindi importante riconoscere ed aiutare un cane introverso. Infatti anche se solitamente i cani sembrano tranquilli e sicuri di sé all’interno della casa, fuori casa invece assumono atteggiamenti di difesa e ostilità nei confronti delle altre persone e degli altri cani. Proprio per questo è possibile notare anche un atteggiamento aggressivo da parte del vostro cane causato dalle paure del mondo circostanze.

cane che guarda

Cause

Non esistono ragioni specifiche che motiverebbero un cane introverso; anche gli uomini hanno caratteri diversi e non risulta strano notare che alcune persone siano più introverse rispetto ad altre. Non dovreste quindi stupirvi se doveste notare lo stesso atteggiamento da parte dei cani. Ognuno ha infatti un carattere peculiare, impossibile da cambiare, ma voi potrete cercare di renderlo più incline a nuove esperienze, sia con gli uomini, sia con membri della stessa specie.

cucciolo di cane

È possibile notare se un cane è introverso dai segnali che emana con il corpo: orecchie abbassate, coda tra le zampe, sbadigli ripetuti, piagnucolii o tendenza a nascondersi tra le gambe del proprio padrone. Se doveste notare questi atteggiamenti soltanto quando il vostro cane è fuori casa, allora è necessario riuscire a instillargli fiducia verso il mondo circostante.

Questo per evitare che il cane possa avere paura per tutta la vita del mondo e per fare in modo che la sua qualità di vita migliori. È possibile inoltre che il cane in questione è un cane che ha vissuto molto poco il mondo esterno e quindi ogni volta che esce tende ad avere paura perché non conosce quello che effettivamente c’è.

Traumi

Solitamente si fanno uscire i cani che hanno dalle 8 settimane di vita; a questa età infatti i cuccioli tendono ad essere timidi e introversi nei confronti del mondo; tuttavia è proprio da questa età che bisogna cominciare ad addestrare il cane a stare al mondo, per evitare che possa diventare un cane diffidente.

cane spaventato

I cani inoltre hanno tantissime paure di cui non siamo a conoscenza ed eventi traumatizzanti possono peggiorare le condizioni psicologiche di un cane e renderlo anche un cane stressato. Nel caso in cui il vostro cane fosse un tipo abbastanza spaventato è sconsigliato calmarlo sempre con le carezze; è importante capire la radice del problema perché un cane che viene coccolato e non viene aiutato può facilmente trasformarsi in un cane diffidente, perché si cullerà sul fatto che ogni paura potrà essere placata solo con voi accanto.

Cosa fare

Un cane diffidente teme qualsiasi cosa; è importante però che voi non vi facciate prendere dall’ansia perché potreste solo peggiorare la situazione. Quello che dovreste fare è rendere il vostro cane più sicuro, attraverso delle passeggiate giornaliere e costanti, in modo tale che il peloso possa abituarsi a quello che c’è fuori le mura di casa. Lodate il vostro cane per infondergli sicurezza e addestratelo ai comandi base.

cane per strada

Se doveste notare che il vostro cane per strada dovesse spaventarsi, quello che non dovete fare è rendere la situazione più preoccupante. State attenti quindi alle vostre azioni e continuate ad avere un atteggiamento normale anche se il vostro cane ha paura.

Il peloso fissandovi, comprenderà se effettivamente c’è una situazione di pericolo o meno e la vostra calma potrebbe essere uno stimolo per il cane di tranquillizzarsi. Inoltre è consigliabile di non coccolare né premiare il vostro cane, se doveste notare la sua paura, per evitare che le sue ansie possano accrescere.

Attenzione

Purtroppo non è strano notare il cambiamento caratteriale di un cane introverso; questi infatti solitamente tendono ad essere aggressivi; l’aggressività infatti è la reazione più comune ad ogni forma di paura e quindi non dovete stupirvi del fatto che anche il cane possa avere questa reazione. Nel caso in cui l’aggressività dovesse però risultare ingestibile, è importante riuscire a correggere questo comportamento.

cane e padrona

La figura che potrà più aiutarvi è quella del comportamentista che, analizzando il caso specifico del vostro cane, potrà cercare di correggere il comportamento e togliergli qualche paura. Inoltre come negli uomini, anche nei cani è possibile ricorrere all’uso di farmaci per cercare di calmare e gestire il cane introverso.
In definitiva cani e uomini si somigliano, per certi aspetti, davvero tantissimo. Se doveste avere un cane introverso aiutatelo allo stesso modo di come aiutereste un amico o un parente che hanno la stessa difficoltà. La loro salute fisica e mentale dipende esclusivamente da voi.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati