Cane stressato, come riconoscerlo (e rimediare)

Ecco come riconoscere i sintomi di un cane stressato e cosa fare per aiutarlo e alleviare velocemente il loro stato di stress

cane con naso marrone

Può sembrare strano ma anche i cani si stressano. Avete letto bene: si stressano. Purtroppo esistono moltissimi casi di cani stressati. Lo stress infatti spiegherebbe anche l’aggressività di un cane. Ecco quindi perché il cane si stressa e come riconoscere e aiutare un cane stressato.

Cane stressato, come riconoscerlo (e rimediare)

Sintomi

Tra i segnali di un cane stressato troviamo pigrizia, salivazione aumentata, affanno, aggressività, disattenzione, paura e possibile alopecia. Vomito, diarrea e inappetenza, che spesso sono collegate ad altre patologie, possono rientrare tra i sintomi di un cane stressato.

Cane stressato, come riconoscerlo (e rimediare)

Questi sono solo alcuni sintomi di un cane stressato. Se vi accorgete che il vostro cane inizia ad assumere questi tratti, la spiegazione più vicina è quella che il vostro è un cane stressato.

Cause

Tra le cause dello stress del cane troviamo la noia e la mancanza di socializzazione. Queste due fanno in modo che il cane non riesce non solo a sapersi rapportare con le persone ma neanche con i suoi simili. Questo logicamente diventa fonte di stress e un cane stressato non è assolutamente facile da gestire.

Cane stressato, come riconoscerlo (e rimediare)

Tra le cause possono esserci anche il cambiamento di una casa o di una famiglia, la perdita di un membro della famiglia o l’arrivo di uno nuovo. Nelle cagnoline fonte di stress può essere l’assenza di una gravidanza, che sfocia nella gravidanza isterica, o la gravidanza della propria padrona.
Tuttavia i motivi per cui un cane si stressa sono potenzialmente infiniti.

Possono essere infatti cause di stress la visita dal veterinario o il lavaggio dal wash-dog, viaggi improvvisi, eccessivo attaccamento da parte di un umano, rumori forti come tuoni o fuochi d’artificio.

Inoltre possono essere cause di stress l’essere lasciato in una pensione, anche se per breve periodi di tempo, litigi o tensioni familiari.

Rimedi

Ogni forma di stress ovviamente richiede un proprio rimedio. Intanto è fondamentale imparare a riconoscere la motivazione che spinge il vostro cane ad essere stressato. È fondamentale in ogni caso non rimproverare il cane stressato, non solo per non produrgli ulteriore stress inutile, ma anche per far sì che il vostro cane possa fidarsi di voi e non vi riconosca come ulteriore stress.

È necessario che il vostro cane non venga assolutamente forzato a compiere azioni che non vuole fare. Anche il semplice atto di mangiare e di bere deve essere fatto in maniera autonoma e volontaria dal vostro cane. Voi potete solo invogliarlo preparandogli dei piatti un po’ più golosi, sempre però rispettando il loro bisogni nutrizionali, che potrebbero solleticargli l’appetito e migliorarne l’umore.

Portatelo spesso in giro, anche a giocare con voi all’aria aperta e concedetegli molte coccole e messaggi che rilassano i cani così come rilassano le persone.

Cane stressato, come riconoscerlo (e rimediare)

Cercate di alimentare la loro curiosità nascondendo degli oggetti che poi lui deve ritrovare. In questo modo non solo gli permettete di restare in movimento, ma anche di diventare un bravissimo segugio.

Se tuttavia, nonostante abbiate attuato tutti o quasi tutti questi accorgimenti e, il vostro cane non riesce a stare meglio è importante che facciate visitare il cane dal veterinario per escludere patologie e che vi appoggiate ad un comportamentalista che scoprirà la fonte di stress del vostro cane e vi indicherà una terapia da seguire insieme.

Cane stressato, come riconoscerlo (e rimediare)

In definitiva, un cane stressato è un cane che non sta bene. Sta a voi cercare di aiutarlo, allo stesso modo di come aiutereste un vostro parente o un vostro amico che si ritrova nella sua stessa condizione.

Lo stress, se non viene trattato con il giusto merito, purtroppo spesso sfocia in malattia, mettendo così a rischio anche la salute fisica del vostro cane e non più solo quella mentale.