Comandi base per cani: quali sono?

Quali sono i comandi base per cani e come insegnarli a Fido, in modo tale che possa imparare ad ubbidire sempre e in qualsiasi circostanza

cane che guarda

Quando si prende per la prima volta un cucciolo di cane ci si rende subito conto che non è semplice riuscire ad insegnargli i comandi base per cani. Questi tuttavia risultano sempre fondamentali per cercare di avere sempre l’attenzione e l’ubbidienza del cane, anche in circostanze che per un motivo od un altro possono diventare pericolose.

È bene inoltre precisare che, prima di cominciare a capire i metodi per addestrare un cucciolo, bisogna sottoporre a vaccinazione il vostro cane, affinché questi sia protetto da agenti patogeni e infettivi.

Comandi base per cani: quali sono?

Insegnagli il suo nome

Sembrerà una sciocchezza, ma insegnare al cane il proprio nome non è sempre facile e non è sempre automatico come si pensa. Inoltre il fatto che il vostro cane impari a capire il suo nome, è di estrema importanza per liberarlo da situazioni compromettenti o pericolose. Nel caso in cui aveste adottato un cane da un rifugio o dalla strada, cambiate nome al cane in modo tale che questo possa associare a quel suono e a quella parola esperienze positive.

Comandi base per cani: quali sono?

  • Attira la sua attenzione e ricompensalo con degli snack premio. Mettetevi in una zona tranquilla della casa e ogni volta che vi guarda, pronunciate il suo nome e dategli un biscottino. Nel caso in cui non vi doveste guardare, attirate la sua attenzione attraverso dei suoni o dei movimenti, ma non chiamatelo mai insistentemente. Per più volte al giorno provate a fare sempre la stessa cosa, in modo tale che il cane inizi ad associare quel suono e quel nome a se stesso:
  • Chiama il tuo cane da posti diversi, dalla strada o da casa di amici o parenti;
  • Chiama il tuo cane in situazioni di confusione; in questo caso risulta più difficile attirare la sua attenzione, però attraverso i premi e molta pazienza, il vostro cane riuscirà ad ascoltarvi anche nei momenti di distrazione;
  • Chiama il tuo cane da lontano. La distanza deve essere sempre un po’ più lunga ogni giorno che passa, in modo tale da far comprendere al cane che ovunque egli sia, se viene chiamato, deve assolutamente ritornare

Seduto

Tra i comandi base per cani, il primo in assoluto e quello più facile è il comando “seduto”. Insegnare al cane a rispettare i comandi non risulta mai semplice, ma attraverso questi piccoli accorgimenti, potreste riuscire ad ottenere i risultati sperati, in tempi ragionevoli.
Per insegnare al vostro cane questo comando, vi serviranno degli snack o dei biscotti per cani; non utilizzare premi, non vi farà mai raggiungere l’obiettivo.

  • Prepara un biscotto o uno snack e mettilo davanti il naso del tuo cane in modo tale che possa sentire l’odore e possa sentirsi attratto dal biscotto;
  • Sposta la mano e muovila lentamente in modo tale che il cane possa dipendere da voi e da quella mano contenente la sorpresa;
  • Muovila poi verso la parte posteriore del cane, in modo tale che il cane possa seguire la mano e istintivamente sedersi;
  • Accompagnate questi gesti a parole come “seduto” e “bravo cane”. Non appena vedete che il vostro cane si siede, dategli immediatamente il biscottino premio, in modo da associare quel comportamento ad un biscotto

Comandi base per cani: quali sono?È importante non ripetere mai troppe volte la stessa parola, in questo caso “seduto”, per evitare che la parola possa perdere di importanza. Inoltre se non si insegna correttamente al cane il suo nome, tutti gli altri comandi base per cani risultano essere complicatissimi da gestire.

Fermo!

Il cane dovrà imparare a stare fermo in un determinato posto. Questo comando è molto utile qualora aveste ospiti in casa o qualora foste all’aperto in presenza di bambini molto piccoli o di soggetti che hanno paura dei cani. Mantenere quindi sotto controllo il cane con il solo uso della parola e dello sguardo è di fondamentale importanza per permettere a voi stessi e al vostro cane di gestire qualsiasi situazioni senza particolari stress.

  • Cominciate a fargli sentire le parole “fermo” e “vai”. Potete scegliere altre parole, l’importante è che siano molto brevi e che siano sempre le stesse;
  • Chiedete quindi al vostro cane di sedersi; quando questo si siederà, ordinategli di stare fermo (potete anche utilizzare la mano per fargli comprendere che non deve muoversi) e dategli un premio. Ripetete questo esercizio più volte e cercando di aumentare ogni volta il tempo in cui deve stare fermo. Non aumentate il tempo in maniera lineare, ma alternate i secondi in maniera del tutto causale; in questo modo il cane non si sentirà stressato dal fatto che l’esercizio successivo sarà più difficile di quello appena concluso;
  • Aumentate la distanza che separa voi e il vostro cane: ordinategli di stare seduto e quando il vostro cane si siede, allontanatevi e vedete se il vostro cane resta fermo. Se dovesse rimanere seduto dategli il premio; se dovesse seguirvi ricominciate nuovamente l’esercizio;
  • Questa fase è molto difficile e richiede tantissimo esercizio. Dopo aver insegnato al vostro cane di stare seduto, potete anche insegnargli a non distrarsi fino a quando non lo liberate dall’obbligo. Qualsiasi altra presenza, che sia umana o animale o che sia anche un gioco, non può essere toccata dal cane fino a quando non lo liberate dall’obbligo di stare fermo. Per questo è fondamentale abituarlo al gioco attraverso una serie di passaggi:
  1. Ordina al cane di sedersi;
  2. Muovi lentamente il giocattolo e se il cane sta fermo, premiatelo;
  3. Ruota lentamente e se sta fermo, lasciatelo libero con il comando “vai” o con quello che avete scelto;
  4. Fai una pausa;
  5. Ripeti l’esercizio

Comandi base per cani: quali sono?In questo modo qualsiasi distrazione si manifesterà, il vostro cane saprà che senza il vostro lasciapassare non potrà e non dovrà cambiare posizione.

Giù!

Dopo aver insegnato al vostro cane il comando “seduto” potete insegnarli anche quello per coricarsi

  • Fate quindi sedere il vostro cane e una volta seduto indicate il pavimento e ditegli “giù” o a “terra” o qualsiasi altra parole preferiate, l’importante è che sia sempre la stessa;
  • Se il cane vi ha obbedito, premiatelo con uno snack e lodatelo con delle parole come “bravo cane” e altre parole affettuose;
  • È bene precisare che questa fase richiede un po’ di tempo e se vi rendete conto che è arrivato il momento di dimezzare le dosi dei dolciumi, fatelo, in modo tale che il vostro cane non diventi un cane diabetico o che non si verifichi la glicemia alta del cane. Inoltre i cani devono rispettare sempre i comandi e non per un solo periodo limitato di tempo e non potete sempre dare loro degli snack.

Comandi base per cani: quali sono?

Vieni (qua)

Questo comando è di necessaria importanza, soprattutto se tenete il vostro cane libero e senza guinzaglio anche durante le passeggiate per strada o nel parco. Questo comando potrebbe prevenire una serie di situazioni davvero spiacevoli e potenzialmente pericolose, per questo è fondamentale farlo imparare molto bene al vostro cane.

Comandi base per cani: quali sono?

  • Fate sedere il vostro cane e allontanatevi. Fate non più di 10 passi e ordinategli di venire; nel momento in cui arriva da voi, premiatelo;
  • Ripetete gli stessi movimenti, ma appena sta per arrivare da voi, ordinategli di sedersi. Dopo qualche secondo in cui resta seduto, ordinategli nuovamente di venire e ricompensatelo;
  • Aumentate la distanza e ripetete l’esercizio;
  • Ripetete l’esercizio in più zone diverse;
  • Ripetete l’esercizio con delle distrazioni: in questo caso fatevi aiutare da un membro della famiglia o da un vostro amico. Questi terrà una palla o un giocattolo a cui il vostro cane già ha imparato a non prestare attenzione, se non siete voi ad ordinarglielo. Ripetete quindi l’esercizio in presenza di distrazioni e se anche in questo caso riesce ad obbedirvi, avete fatto bene il vostro lavoro.

Con me!

Tra i comandi base per cani , questo è molto utile quando portate il vostro cane al guinzaglio e questo comincia a tirare. Nel caso in cui il vostro cane dovesse tirare:

  • Fermatevi e ordinategli di stare “seduto” e “fermo”;
  • Riprendete nuovamente a camminare con calma;
  • Fermate con il vostro piede il cane, se questo dovesse decidere di andare verso un’altra direzione. Rifatelo quindi sedere, fatelo rimanere fermo e poi iniziate a camminare nuovamente

Comandi base per cani: quali sono?

In definitiva i comandi base per cani sono proprio questi; inoltre esistono altri numerosi comandi che è possibile insegnare. Tuttavia se non vengono prima impartiti correttamente questi, risulta pressoché impossibile insegnargliene di nuovi. Insegnare al cane i comandi richiede molta pazienza e diversi snack che devono essere somministrati al cane solo durante la fase di addestramento. Inoltre è totalmente sconsigliato sgridare o punire il cane; in questo modo riuscirete solo a stressarlo e a non insegnargli nulla.