Il cane ha perso la vita per colpa dei botti e dei fuochi d’artificio, proprio poco prima di essere adottato

Il cagnolino era a un passo dal raggiungere la felicità; stava per essere adottato, ma la vecchia usanza dei fuochi d'artificio ha stroncato la sua vita

Ogni anno in varie circostanze, migliaia (se non di più) di animali domestici e selvatici, muoiono a causa dei fuochi d’artificio. Questa vecchia tradizione, apprezzata dai più, ma demonizzata dai più sensibili verso il mondo naturale, ha molti più risvolti negativi di quanti siano quelli positivi. Oltre all’effetto che ha sugli animali, i fuochi producono molte emissioni di sostanze inquinanti e sono quindi dannosi sotto ogni punto di vista. Per 10 minuti di luci colorate, centinaia di animali muoiono e inquiniamo il nostro pianeta; ne vale davvero la pena?

cagnolino morto per fuochi d'artificio

L’ennesima vittima dei fuochi d’artificio è Chicharito, un cagnolino che stava finalmente per essere adottato. Il piccolo era in stallo a casa di una delle volontarie del rifugio che lo ospitava, e di li a pochi giorni sarebbe finalemente arrivato nella sua casa definitiva. Purtroppo però, l’indifferenza umana per tutto ciò che non lo riguarda direttamente l’ha ucciso.

LEGGI ANCHE: Diceva che era inadottabile, ma alla fine questo cane ha trovato casa insieme al suo migliore amico

Il tutto è successo la notte del 28 ottobre, data in cui si festeggia la festa patronale di San Giuda Tadeo, “protettore delle cause difficili”. Ogni anno per questa ricorrenza si festeggia con una nottata di musica, balletti, passeggiate e luci colorate; in aggiunta ovviamente, i tanto attesi fuochi d’artificio.

cagnolino morto per fuochi d'artificio

I cani, avendo una sensibilità ai suoni molto più elevata della nostra, percepiscono queste esplosioni, a loro avviso senza senso, in maniera molto più forte di noi; e per questo che molti di loro vanno nel panico e muoiono, vittime di un arresto cardiaco. Proprio questo è accaduto al piccolo Chicharito, ritrovato deceduto dopo la nottata trascorsa in preda al panico. Quando la smetteremo di preoccuparci solo di noi stessi?

LEGGI ANCHE: Avevano sempre viaggiato insieme, ma la cagnolina non è riuscita ad accompagnarlo nell’ultima avventura

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati