Cane poco vivace, che succede? Cause e trucchi per tirarlo su

Perché il cane è poco vivace? Scopriamo insieme le cause e le soluzioni per rendere felice, di nuovo, fido.

cane vuole dormire

Capita di notare qualcosa di strano nel nostro migliore amico, ed è inevitabile preoccuparsi, soprattutto quando vediamo il cane poco vivace, che succede?

Se il cane è sempre debole o stanco, o comunque poco vivace e trascorre il suo tempo a dormire o a sonnecchiare è il caso di intervenire, di comprendere le cause e di fare qualcosa per tirarlo su di morale.

Cane poco vivace, che succede? Cause e trucchi per tirarlo su

Perché il cane è poco vivace?

Se il cane è debole e stanco e vuole solo dormire, se abbiamo come l’impressione che abbia perso la sua vivacità e il suo modo di vivere, dobbiamo cercare ci capire a cosa sia dovuta questa condizione. In qualità di genitori canini infatti, abbiamo il diritto e il dovere di preservare il benessere dei nostri cuccioli pelosi, anche perché la perdita di vivacità potrebbe includere moltissime cause, da quelle assolutamente non preoccuparti ad altre più gravi.

Se verificate un’improvvisa apatia del cane, è il caso di osservare molto attentamente il comportamento del vostro animale domestico per un periodo, prima di rivolgervi poi al vostro veterinario di fiducia che saprà sicuramente come aiutarvi. Solitamente, quando il cane è poco vivace, apatico e vuole sempre dormire, l’atteggiamento viene identificato come letargia.

Cos’è la letargia nel cane?

La letargia è una condizione di improvvisa apatia del cane, che si verifica da un giorno all’altro. I sintomi sono piuttosto chiari, la letargia infatti si manifesta attraverso sonnolenza e debolezza, mancanza di energie e desiderio di dormire. I nostri adorati cuccioli a quattro zampe infatti, al contrario di altri animali domestici, amano dormire ma i momenti di attività e vivacità sono per loro sacri: correre, giocare, richiedere le coccole ai genitori umani, sono in assoluto le attività preferite dei nostri migliori amici. È normale quindi che vederli apatici e poco vivaci ci fa preoccupare.

Cosa accade? Stano male? In realtà non è semplice riconoscere l’origine della letargia, perché potrebbe trattarsi di un semplice periodo di apatia, dovuto ad esempio anche ai cambiamenti climatici, oppure una malattia che richiede assolutamente la diagnosi e l’intervento di un veterinario esperto. La prima cosa da fare quindi se il proprio cane è improvvisamente apatico è controllare se ci sono altri sintomi correlati ad eventuali malattia e chiamare il veterinario per informarlo di tutti gli strani comportamenti del proprio cane.

Cane poco vivace, che succede? Cause e trucchi per tirarlo su

Principali cause della stanchezza del cane

Se il cane è debole e stanco, bisogna valutare con attenzione il contesto in cui questa condizione si verifica, ecco perché l’osservazione nostra gioca un ruolo fondamentale. Se ad esempio notiamo la perdita di vivacità dopo una lunga passeggiata nel parco, o un’attività particolarmente intensa è probabile che si tratti di semplice bisogno di riposo e che quindi, non dobbiamo preoccuparci. Al contrario, se si manifesta un’improvvisa apatia del cane, senza apparenti motivi, probabilmente fido non si sente bene.  Le cause del suo malessere possono essere tante, tra le principali ci sono: un’infezione in corso, una malattia o l’assunzione di farmaci. Ecco perché è importante l’intervento di un’esperto che saprà diagnosticare il problema.

Le infezioni ad esempio, hanno trai loro sintomi l’apatia e la debolezza, ecco perché nel caso in cui aveste l’impressione che il vostro cane non si senta bene dovete portarlo dal veterinario che farà le giuste analisi e visite per preservare la salute del nostro peloso. Ci sono infatti molte malattie che annoverano la letargia tra i propri sintomi e le principali sono quelle a carico dell’apparato cardiocircolatorio: quando il cuore inizia a non funzionar bene, i primi effetti si vedono proprio sulla capacità di movimento del cane e sulla sua energia vitale. Prima di allarmarvi però, come anticipato, è importante che voi valutiate attentamente il contesto, se infatti il vostro animale a quattro zampe sta utilizzando dei farmaci, non escludete la possibilità che siano questi a causare l’apatia nel vostro cane. Esattamente come succede a noi esseri umani, alcuni farmaci infatti possono produrre sonnolenza.

Cane poco vivace, che succede? Cause e trucchi per tirarlo su

Sintomi a cui prestare attenzione

Se la letargia si sviluppa in pochi giorni e il cambiamento è evidente e brusco, è importante osservare il comportamento del cane per comprendere se ci sono altri sintomi che vi fanno pensare ad una malattia. Se il cane perde interesse per le sue attività e per i suoi giochi forse c’è qualcosa che non va. Prima di allarmarvi però, osservate il contesto: avete cambiato casa o le abitudini del cane sono state stravolte? Ricordatevi infatti che i nostri amici a quattro zampe sono creature abitudinarie, per questo se la loro routine viene stravolta potremmo ritrovarci con un cane stressato senza neanche accorgercene, ed ecco che lo ritroveremmo per casa a poltrire o a perdere interesse per le cose che prima lo rendevano felice.

Prima di preoccuparvi comunque, osservate attentamente questi sintomi. Se i cani dormo più del solito e appaiono sempre stanchi, probabilmente si tratta di letargia. Prestate attenzione anche al cibo, i cani amano mangiare, sono dei gran golosoni. Possono essere pignoli e non mangiare il solito cibo per cani, ma la maggior parte non dirà mai di no a una prelibatezza o a un alimento umano come il pollo. Se non beve neanche acqua, la situazione è preoccupante e richieste un tempestivo intervento in quando la disidratazione può essere molto pericolosa per i cani. Se infine, il cane non risponde ai comandi e non saluta neanche il padrone quando rientra a casa, c’è qualcosa che non va ed è opportuno consultare il veterinario.

Consigli per aiutare il cane poco vivace

Se nonostante l’aiuto del veterinario, notate che il vostro cane è ancora poco propenso agli stimoli esterni, è il momento di fare qualcosa per tirarlo su di morale. L’esercizio quotidiano è un ottimo toccasana per aiutare a prevenire molte malattie tra cui l’obesità, il diabete e alcune malattie cardiache che possono causare letargia, inoltre stimola l’animale domestico sia fisicamente che mentalmente. Naturalmente, i cani in sovrappeso o anziani dovrebbero però iniziare gli esercizi lentamente. Prima di fare allarmismi, ricordatevi che alcune razze hanno più bisogno di dormire e sono meno energiche, quindi richiedono meno attività fisica rispetto ad altre.

Comprate sempre cibo per cani di alta qualità. Una buona alimentazione può aiutare a prevenire diverse malattie e problemi di salute che possono rendere il cane stanco e letargico, inoltre non appesantite il cane con troppo cibo perché anche quello può portare alla sonnolenza.

Il vostro affetto e le attività da condividere prevengono la depressione e lo stress nei nostri animali domestici. I nostri cani infatti sono animali sociali e hanno bisogno di interagire con i loro simili e con gli umani per essere felici. Un cane che viene lasciato solo per troppo tempo potrebbe soffrire e manifestare letargia, stress o perdita di vitalità.

Se pensate che la letargia e la stanchezza del vostro animale domestico siao date da stress per qualche cambiamento apportato nella vostra vita, create una comfort zone per il cane: uno spazio sicuro e tranquillo in cui possa sentirsi protetto e sicuro.

Come rendere felici i vostri cani

Se il vostro cane è poco vivace e avete appurato che non si tratta di una malattia, dopo aver ascoltato il parere di un veterinario esperto, è i momento di occuparvi di più del vostro amico a quattro zampe. Forse si sente trascurato e questo lo rende così triste al punto tale da aver perso la sua vivacità. Se davvero vogliamo rendere i nostri cani felici cerchiamo essere sempre presenti per loro. Lasciamoli liberi di correre e di giocare, con noi e con altri animali. Coccoliamoli e mostriamo empatia per le loro esigenze, non diamoli mai per scontato.

I cani, esattamente come gli uomini, vivono di abitudini quindi lasciamo anche a loro gli spazi, quelli dove dormire, giocare e rilassarsi. Se poi sono alla ricerca delle nostre coccole e delle attenzioni, sapranno sicuramente come farcelo notare. Ricordatevi degli orari, quelli della pappa ad esempio, per loro mangiare con regolarità è fonte di felicità, al contrario sballare gli orari del vostro ammali domestico potrebbe causare stress.

Non dimenticatevi mai della passeggiata e certo, non intendiamo quella di 5 minuti fatta solo per i bisogni. I nostri amici pelosi hanno necessità di sfogare la loro energia, di correre, giocare, odorare e fare tante altre cose che stimolino mente e corpo. L’esercizio fisico, la corsa in questo caso rilassano tantissimo i cani e anche se al ritorno, fido potrebbe addormentarsi per ore dalla stanchezza, vi assicuriamo che al risveglio sarà ancora più energico e felice di prima.

Integrate sempre il cane negli affari di famiglia, non lasciatelo solo quando parenti o amici vi vedono a trovare, un atteggiamento simile potrebbe essere dannoso per il benessere del cucciolo. Piuttosto insegnategli a stare insieme alle persone, ad essere un perfetto cane di compagnia per tutti quanto, grandi e piccini. E ricordate che il cane è a tutti gli effetti un membro della famiglia.

Infine, non lo abbonate, non lasciatelo solo in casa per troppo tempo. Quando uscite, se è possibile portatelo con voi, in caso contrario non dimenticatevi di ritagliarvi del tempo tutto vostro, da condividere con il vostro migliore amico a ogni rientro. Solo così potrete assicurarvi di avere un cane in salute e felice, e combatterete così anche i momenti più apatici e di apparente poca vivacità. Ricordatevi che il vostro amico a quattro zampe ha bisogno solo di una cosa per stare bene: del vostro amore.