5 segnali che ti dicono che il cane sta facendo troppo esercizio

Correre e giocare fanno bene alla mente e al corpo, ma è necessario capire quando il cane sta facendo troppo esercizio: può essere rischioso

Stare in movimento è salutare e fa bene alla mente e al corpo, tuttavia quando il cane sta facendo troppo esercizio fisico possono esserci dei rischi.

Come in ogni cosa è importante che l’attività fisica sia commisurata alle esigenze di Fido, senza sovraccaricarlo e rischiare di compromettere la sua salute.

I benefici dell’esercizio

Come abbiamo detto l’esercizio fisico offre al cane una miriade di benefici, sia fisici che mentali.

golden retriever che corre

Fa bene alle articolazioni, che diventano più resistenti e flessibili e contribuisce al mantenimento della massa muscolare.

Evita inoltre l’insorgere di malattie cardiovascolari, allontana il rischio di obesità o aiuta semplicemente a mantenere il peso.

Ma non solo, l’esercizio quotidiano rafforza il legame tra Fido e il suo padrone e contribuisce a stabilizzare la sua routine.

Quando l’esercizio è troppo

Il nostro Fido può trarre tutti questi benefici dal movimento e dall’attività fisica, ma solo a patto che non diventi mai troppo.

cane molto stanco di giocare

Quando, in caso di obesità ad esempio, decidiamo di sovraccaricare la routine giornaliera del nostro cane, sbagliamo: crediamo di fargli del bene e invece rischiamo di fargli male.

Come può capitare a noi umani, anche Fido può risentirne e incappare in lesioni articolari o dolori alla schiena, ma anche difficoltà respiratorie o problemi cardiaci.

La chiave, come in tutto, è la moderazione. Vediamo quindi cinque segnali che ci fanno capire che il cane sta facendo troppo esercizio.

Lesioni sui cuscinetti

Sappiamo bene quanto al nostro Fido piaccia correre e scatenarsi, specialmente se si trova all’aperto. Il problema è che spesso continua a farlo anche se ha le zampe doloranti.

ferite ai cuscinetti delle zampe

Dobbiamo fare attenzione a non farlo correre troppo per evitare che arrivi a lesionarsi i cuscinetti sotto le zampe.

Queste lesioni possono essere davvero molto dolorose e, quando sono in stato avanzato, possono richiedere tanto tempo per il recupero delle normali funzioni motorie del cane.

Perciò controllate sempre i cuscinetti del vostro cane e verificate che non vi siano lembi sollevati o arrossamenti e gonfiori.

Dolori muscolari

Correre fa bene, ma se si esagera si possono avere dolori lancinanti. Lo sappiamo bene noi umani, ma per Fido è esattamente lo stesso.

dolori nel cane

Quando eccede con l’esercizio anche il nostro cane può provare dolori e fastidio, o addirittura avere un irrigidimento dei muscoli e degli arti.

Come facciamo a capirlo? Fido comincerà a non rispondere ai comandi, a muoversi a fatica e con lentezza e in alcuni casi addirittura a rifiutare i pasti.

Dobbiamo prestare molta attenzione a questi segnali perché un semplice dolore muscolare potrebbe degenerare in rabdomiolisi da sforzo, ovvero la rottura dei tessuti muscolari.

Quando il muscolo “muore” non solo causa molto dolore ma inizia a decomporsi, causando gravi danni o insufficienze ai reni.

Colpi di calore

Il colpo di calore è una brutta bestia ed è assolutamente da evitare, soprattutto nei periodi dell’anno più caldi (come in estate).

cane con la lingua di fuori

Se il cane si sforza troppo la sua temperatura rischia di salire vertiginosamente, cosa che può compromettere gravemente la sua salute.

Fido può iniziare a disidratarsi o addirittura ad avere difficoltà respiratorie.

Le razze brachicefale – ovvero con il muso schiacciato come Bulldog, Carlino, Pechinese, Boxer e Shih Tzu – sono quelle più a rischio perché per conformazione hanno già una capacità respiratoria minore rispetto agli altri cani.

Lesioni alle articolazioni

Non solo i cuscinetti delle zampe sono a rischio quando il cane sta facendo troppo esercizio. Questo può causare anche danni alle articolazioni.

cane che zoppica

Il troppo sforzo può portare Fido a lesioni e distorsioni delle articolazioni, soprattutto di quelle più delicate: in questo caso vedremo un’anomala zoppia. Stiamo attenti!

Parliamo di quelle delle dita, ad esempio, che sono particolarmente sensibili e delicate, ma anche quelle di polsi, gomiti e ginocchia.

Ancora più delicati sono i cani anziani, ai quali dobbiamo prestare particolare attenzione: un cane con problemi di artrosi potrebbe compromettere i tessuti in maniera irreversibile.

Allo stesso modo neanche i cuccioli o i cani più giovani devono eccedere con il movimento perché in futuro potrebbero presentare problemi alle articolazioni.

Cambiamenti nel comportamento

Ci sono dei chiari segnali con cui possiamo capire che in Fido c’è qualcosa che non va: i più evidenti sono i cambiamenti nel comportamento.

carezze al cane

Preoccupiamoci ad esempio quando il cane che generalmente ama correre si lascia cadere sul pavimento, rifiutandosi di muoversi. È il caso di chiamare il veterinario.

Il fatto che a un cane piaccia correre liberamente non significa che sia pronto a una maratona chilometrica al nostro seguito. Non dimentichiamo che lui non pensa come noi.

Perciò teniamo conto dell’età del nostro Fido, ma anche delle sue condizioni fisiche e della razza prima di decidere quali tipi di esercizi assegnargli e per quanto tempo.

E se abbiamo dei dubbi come sempre il veterinario ci può aiutare a capire meglio quali sono le esigenze del nostro cane e cosa dobbiamo assolutamente evitare per mantenerlo felice e in salute.

 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati