Cani da traccia: quali sono? Elenco di tutte le razze per questo tipo di caccia

I cani da traccia hanno un olfatto sopraffino e sono addestrati per il recupero delle prede ferite, non solo in ambito venatorio

segugio bavarese di montagna

I cani per pista di sangue conosciuti anche come cani da traccia sfruttano il loro fiuto sopraffino per individuare le tracce di sangue della preda ferita.

Sono indispensabili nell’attività venatoria perché arrivano là dove i cani da seguita si fermerebbero, quando cioè la preda riesce a sfuggire dal cacciatore nonostante le ferite.

Ma l’importanza di questi cani non si esprime soltanto in ambito venatorio ma anche per il ritrovamento e il recupero di animali feriti a causa di incidenti stradali.

Le razze più indicate per questo tipo di attività sono il Segugio Austriaco, il Segugio Bavarese, il Segugio di Hannover e il Bloodhound o Chien de Saint-Hubert.

Tutte e quattro sono state inserite dalla FCI – nel Gruppo 6 dei Segugi e cani per pista di sangue, al quale appartengono anche i cani da seguita.

Anche il Bassotto Tedesco a pelo duro e il Basset Hound se ben addestrati vengono impiegati come cani da traccia, in particolare come cani da limiere.

Questi si distinguono dai classici cani da traccia perché seguono le tracce di sangue della preda legati “alla lunga”.

Caratteristiche dei cani da traccia

I cani da traccia possiedono un fiuto particolarmente sviluppato che gli consente di rintracciare con facilità le tracce ematiche della preda ferita sul terreno.

Cani da traccia: quali sono? Elenco di tutte le razze per questo tipo di caccia

Svolge un importante lavoro di supporto quando, appunto, la preda riesce a fuggire nonostante le ferite.

In questo modo verrebbe persa dai cani sa seguita che non sono addestrati per rilevare le tracce di sangue.

I cani da traccia hanno diverse particolarità che li distinguono dagli altri cani da caccia, come ad esempio il fatto che si attivano soltanto dopo aver sentito lo sparo.

Inoltre possono lavorare su qualsiasi tipo di terreno e in qualsiasi condizione climatica, soltanto sulla neve alta può avere qualche difficoltà a seguire le tracce.

Quando le condizioni sono favorevoli al recupero della preda ferita i cani da traccia non si lasciano confondere o distrarre da nessun’altra pista, anche dopo più di 24 ore.

Alpenländische Dachsbracke (Segugio Austriaco)

L’Alpenländische Dachsbracke, come suggerisce il nome, è un segugio di origine austriaca la cui nascita risale all’Ottocento.

Cani da traccia: quali sono? Elenco di tutte le razze per questo tipo di caccia

Si tratta di un cane di taglia piccola ma molto robusto e per ottenerlo gli allevatori operarono una selezione incrociando grossi cani da caccia e Bassotti.

In sostanza volevano ottenere un cane da caccia che avesse fiuto e resistenza ma che allo stesso tempo fosse di piccole dimensioni.

Il successo del Segugio Austriaco fu tale che presto divenne il cane preferito dal principe ereditario Rodolfo d’Asburgo, grande appassionato di caccia.

Anche oggi l’Alpenländische Dachsbracke viene usato come cane da caccia e in particolare è considerato uno dei migliori cani da traccia che esistano.

Non a caso il suo impiego è diffuso sia in ambito venatorio che nell’ambito della ricerca, per localizzare dispersi e feriti in boschi e zone molto pericolose.

L’Alpenländische Dachsbracke ricorda in parte il Bassotto con cui condivide la forma allungata da “salsicciotto” e le zampe corte.

Ha una corporatura robusta e muscolosa, caratteristica che lo rende un cane particolarmente resistente.

Ma una delle peculiarità di questo cane è la sua grande personalità: in un cane tanto piccino ci sono energia e coraggio da vendere.

Al punto che a volte questa personalità tende a prendere il sopravvento e il padrone, se non è un bravo educatore, può ritrovarsi con un cane dominante che non presta ascolto ai comandi.

Il segreto per addestrare un Alpenländische Dachsbracke è molto semplice: il cane va stimolato non solo fisicamente ma soprattutto mentalmente.

Bayerischer Gebirgsschweisshund (Segugio Bavarese)

Il Bayerischer Gebirgsschweisshund o Segugio Bavarese di Montagna è un cane di taglia media dotato di un eccellente fiuto.

Cani da traccia: quali sono? Elenco di tutte le razze per questo tipo di caccia

Sembra assurdo ma originariamente questo cane non veniva impiegato per la caccia perché non veniva considerato all’altezza degli altri cani da seguita.

Nel tempo gli appassionati si sono dovuti ricredere, il Bayerischer Gebirgsschweisshund non ha nulla da invidiare agli altri segugi.

È un cane dotato di un fiuto sopraffino che gli consente di scovare e seguire le tracce di sangue delle prede anche nelle condizioni ambientali meno favorevoli.

In più ha una corporatura meno robusta degli altri cani da traccia ma più agile e scattante, caratteristica che gli fa guadagnare velocità.

Potremmo elencare mille pregi di questo splendido cane ma tra questi uno dei più rilevanti è la sua sana e robusta costituzione.

Cosa che si traduce nel fatto che la razza non soffre di particolari patologie e ha un’aspettativa di vita piuttosto lunga.

Hannoverscher Schweisshund (Segugio di Hannover)

L’Hannoverscher Schweisshund è conosciuto in Italia come Segugio di Hannover ma viene anche chiamato Chien de Recherche au Sang du Hanovre.

Cani da traccia: quali sono? Elenco di tutte le razze per questo tipo di caccia

La razza è stata creata nell’Ottocento, quasi contemporaneamente alle precedenti, nella regione della Sassonia.

Questa volta il nome non è legato al luogo di provenienza bensì al cacciatore che selezionò il segugio, che appunto proveniva dalla città di Hannover.

L’Hannoverscher Schweisshund ha il carattere perfetto per questo particolare tipo di attività venatoria.

Lega con il padrone in modo naturale, con lui è sempre docile e pacato e non crea problemi neanche in famiglia.

Di contro ha un temperamento caparbio e testardo e la sua ostinazione lo porta a concentrarsi sul lavoro finché non raggiunge l’obiettivo.

Bloodhound o Chien de Saint-Hubert

Il Chien de Saint-Hubert, conosciuto anche con il nome inglese Bloodhound, è uno dei cani da traccia più amati in assoluto.

Cani da traccia: quali sono? Elenco di tutte le razze per questo tipo di caccia

Ha un aspetto imponente e austero, dovuto sopratutto alla conformazione particolare del suo muso.

Al contrario il suo carattere è pacato e molto affettuoso perciò vive tranquillamente in famiglia anche in presenza di bambini.

Il Bloodhound ha un’indole decisamente più pacifica degli altri cani da traccia che abbiamo visto.

Essendo meno testardo e allo stesso tempo molto intelligente, inoltre, addestrarlo è un gioco da ragazzi.

Infatti gli esperti vi potranno confermare che è molto raro vederlo ribellarsi al padrone oppure rifiutarsi di eseguire un comando.

Secondo le fonti più attendibili, inoltre, il Bloodhound sarebbe una delle razze di cani da traccia e da caccia più antiche che esistano.

Già nell’Undicesimo secolo viveva in Gran Bretagna e in Francia tuttavia la razza attualmente in vita non ne sarebbe una diretta discendente.

Piuttosto i primi allevamenti risalirebbero alla fine dell’Ottocento quando in monaci se ne occupavano nell’abbazia di Saint Hubert.

Secondo una leggenda il Bloodhound apparteneva a San Hubert, fondatore dell’abbazia e patrono dei cacciatori di quel territorio.

Altri cani da traccia

Abbiamo passato in rassegna i migliori cani da traccia che esistano, nonché quelle razze che sono state selezionate proprio per affinarne le capacità in tal senso.

Cani da traccia: quali sono? Elenco di tutte le razze per questo tipo di caccia

Ma non solo le razze “ufficiali” possono lavorare in questo tipo di attività venatoria e anche altre, se ben addestrate, riescono ad eccellere.

È il caso, ad esempio, del Bassotto tedesco a pelo duro e del Basset Hound, cani piuttosto versatili che si cimentano in numerosi lavori.

Il Bassotto tedesco a pelo duro è un cane dalle mille qualità, amatissimo come cane da compagnia ma anche un eccellente cane da guardia e da caccia.

Cani da traccia: quali sono? Elenco di tutte le razze per questo tipo di caccia

È equilibrato, socievole e molto intelligente. A questo aggiungiamo anche la devozione al padrone e otterremo un cane facilmente addestrabile e propenso al lavoro.

Il Basset Hound, conosciuto anche come “bassotto gigante”, è un abilissimo cacciatore ma ha un’indole un po’ più ribelle.

Tende a fare di testa sua quindi nel suo caso l’addestramento risulta un po’ più complicato e richiede una mano esperta.

Oggi è diffuso principalmente come cane da compagnia e non è raro vederlo apparire come protagonista in film e cartoni animati.