Cani e aceto di mele: possono mangiarlo? Cosa sapere

Cani e aceto di mele possono andare d'accordo, ci sono dei benefici ma anche alcuni rischi. Scopriamo insieme quali sono

L’aceto di mele ha molte proprietà che lo rendono utile in casa. Può essere utilizzato per la pulizia, per la conservazione e per disinfettare. Inoltre è molto ricco di sostanze nutritive che possono arrecare benefici alla salute, sia per gli esseri umani che per i nostri amici a quattro zampe.

Quella tra cane e aceto di mele è quindi una buona accoppiata. Si può utilizzare per la cura del suo pelo, per la sua igiene e può anche essere tranquillamente ingerito. L’aceto di mele, infatti migliora la salute dell’apparato digerente del cane, tiene a bada i parassiti ed è un toccasana contro le infezioni della pelle. Naturalmente non stiamo parlando di un prodotto miracoloso, ma le sue proprietà benefiche stanno alla base della scelta di alcuni veterinari che ne consigliano l’uso, purché non si esageri. Ci sono però dei possibili effetti collaterali. Vediamo quindi insieme che cosa è l’aceto di mele, quali sono i benefici e i rischi per il cane e come usarlo con i nostri amici a quattro zampe.

Cosa è e a cosa serve l’aceto di mele

L’aceto di mele è utilizzato sin dai tempi più antichi come rimedio naturale contro le infezioni o per la pulizia sia personale che degli ambienti. Le nostre nonne lo utilizzavano per igienizzare la casa, dal momento che è capace di tenere lontani i batteri e disinfettare. In molti lo utilizzano anche per l’igiene quotidiana per il pelo del cane, anche se è sempre consigliabile evitare un uso eccessivo.

In realtà l’uso principale che si fa dell’aceto di mele è alimentare. Questo prodotto nato dalla fermentazione del sidro o del mosto di mela, infatti, viene utilizzato come condimento. Inoltre, grazie alle numerose sostanze che contiene (sali minerali, enzimi, vitamine, oligoelementi, aminoacidi, acidi di frutta, pectina), è un ottimo alleato contro la cattiva digestione, ha proprietà antinfiammatorie e antiparassitarie.

Gli usi che se ne possono fare sono molteplici. Già Ippocrate, per esempio, lo utilizzava come sedativo contro la tosse insieme al miele. Inoltre se utilizzato non filtrato può rafforzare le difese immunitarie e contribuire a mantenere in equilibrio la microfibra intestinale.

A questo punto ci si potrebbe chiedere quale sia il rapporto tra cane e aceto di mele. Se vi state chiedendo se potete usarlo con il vostro amico a quattro zampe, continuate a leggere per scoprirne benefici e rischi.

Benefici dell’aceto di mele per il cane

L’aceto di mele si può usare con il cane. Per le sue proprietà antisettiche, per esempio, può essere utile contro il tartaro. Basterà aggiungere un poco di aceto di mele nell’acqua o nel cibo del vostro amico a quattro zampe per una volta a settimana. Prima di prendere iniziative personali, però, chiedete al vostro veterinario se è indicato come rimedio per il vostro cane. Dal momento che ha un Ph acido, l’aceto di mele potrebbe infastidire la mucosa gastrica del cane.

Somministrare aceto di mele al cane almeno due volte a settimana è un buon rimedio per mantenere la sua pelle a la sua pelliccia sane. Inoltre allontana le pulci. Tuttavia non ci sono prove scientifiche a conferma di questi miglioramenti per la salute del vostro amico a quattro zampe, quindi non affidatevi troppo a questo rimedio.

Come abbiamo già accennato cane e aceto di mele vanno d’accordo quando si tratta di disturbi dell’apparato digestivo, come stitichezza o diarrea. In questo caso potete aggiungerne anche un cucchiaio in una grande ciotola di acqua ogni giorno. La quantità però dipende molto dalla taglia del cane. Se i sintomi persistono dopo una settimana, allora meglio portare il cane dal veterinario per valutare la necessità di cure più incisive.

Ricordiamo che quando si tratta della salute dei nostri amici a quattro zampe, è sempre bene evitare di affidarsi al sentito dire o letto qua e là. Prima di prendere qualsiasi decisione, consultate il veterinario e chiedete il suo parere. Anche se alcuni prodotti sembrano innocui, non tutti i cani sono uguali e ogni caso va valutato singolarmente.

Rischi dell’aceto di mele per il cane

L’aceto di mele può anche essere pericoloso per il cane e creare alcuni disturbi. Abbiamo già detto, per esempio, che a causa del suo Ph acido potrebbe irritare la mucosa gastrica del cane.

È un ottimo disinfettante, ma applicato su ferite e piaghe della pelle può provocare un forte bruciore. Prima di utilizzarlo per il benessere della pelle del vostro amico a quattro zampe, quindi, assicuratevi che non ci siano lesioni. Il bruciore si può presentare anche in caso di irritazioni causate da parassiti, quindi prima di utilizzare l’aceto di mele contro le pulci, fate molta attenzione allo stato della pelle del cane.

Cane e aceto di mele possono andare d’accordo purché non si esageri. L’uso prolungato di questo prodotto, infatti, può causare calcoli vescicali, sempre per via della sua acidità che tende ad abbassare il Ph dell’urina. Se un cane ha una storia pregressa di calcoli vescicolari, è meglio evitare di somministrargli aceto di mele. Il Ph dell’urina si può controllare attraverso alcuni kit appositi. Ricordate che nella norma il suo valore è compreso tra 6,2 e 6,4. Se il livello è al di sotto di 6,2, interrompete l’uso dell’aceto di mele.

Il rischio peggiore è che il calcolo ostruisca l’uretra, rendendo difficile e dolorosa la minzione. In questo caso la situazione può diventare talmente grave da richiedere un intervento chirurgico.

Come usare l’aceto di mele con il cane

Una volta che abbiamo visto quali sono i benefici e i rischi del rapporto tra cane e aceto di mele, passiamo al modo di somministrazione. Ricordiamo, ancora una volta, che chiedere il parere del veterinario prima di procedere è fondamentale.

L’aceto di mele è un ottimo condimento, può essere quindi somministrato al cane mischiandolo a qualche sostanza che gli piace. Si potrebbe per esempio unire a del burro di arachidi creando una sorta di dolcetto. Se però il suo odore o sapore risultano troppo forti per il vostro amico a quattro zampe e tende a rifiutarlo, meglio non costringerlo.

Oltre a mischiarlo con il cibo, potete aggiungere un cucchiaio o un cucchiaino di aceto di mele alla ciotola dell’acqua. La quantità dipende dalla stazza del cane. In ogni caso è bene procedere sempre con piccole dosi e osservare le reazioni del vostro pelosetto.

L’aceto di mele può essere usato anche per migliorare la salute della pelle e del pelo del cane. In questo caso, potete aggiungerne un poco nella vasca d’acqua in cui lavate il vostro amico a quattro zampe. Per il pelo potete usare anche uno spray in cui avete mischiato aceto e acqua. Ricordate di controllare che non ci siano lesioni o il contatto con l’aceto provocherà bruciore.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati