Cani e uva: perché non possono mangiarla?

I cani normalmente mangiano di tutto. Ecco se cani e uva sono un’accoppiata vincente o se questo frutto potrebbe nuocere alla salute del cane

cane sommerso dall'uva

I cani sono onnivori e proprio per questo mangiano di tutto, comprese la frutta e la verdura. Tuttavia non sempre tutto ciò che noi mangiano fa bene ai cani. Cani e uva solitamente non dovrebbero mai stare né nella stessa frase, né nella stessa stanza; questo frutto è davvero pericoloso per la salute del vostro cane, ecco perché.

Cani e uva: perché non possono mangiarla?

Dicotomia tra cani e uva

L’uva è un alimento davvero tossico per il cane. L’uva fresca e l’uva secca contengono una sostanza tossica che al momento resta ancora ignota. Tuttavia è stato constatato che anche piccolissime quantità di uva risultano tossiche per il cane che purtroppo la mangia.

Cani e uva: perché non possono mangiarla?

L’avvelenamento da questo frutto, sia secco che non, comporta una serie di sintomi che alla fine compromettono la funzionalità renale, comportando problemi come insufficienza renale acuta e assenza di minzione.

Sintomi

Appurata la tossicità dell’uva per i cani, ecco quali sono i sintomi di un cane che volontariamente o no, ha ingerito questo frutto:

  • Vomito;
  • Diarrea;
  • Inappetenza;
  • Letargia
  • Assenza di minzione;
  • Dispnea;
  • Convulsioni nel cane;
  • Coma;
  • Morte

Cani e uva: perché non possono mangiarla?

Tutti questi sintomi sono abbastanza gravi e se non si interviene in tempo c’è un’alta probabilità che il vostro cane possa perdere la vita.

Il mio cane ha ingerito uva

Se vi doveste rendere conto che il vostro cane ha ingerito dell’uva, entro due ore dall’ingerimento è necessario indurre al vomito il vostro cane, prima che le tossine presenti nel frutto possano iniziare a circolare con la fase digestiva, nel corpo del vostro cane.

Cani e uva: perché non possono mangiarla?

È sconsigliato provare a fare vomitare il vostro cane qualora avesse già vomitato e qualora fosse in stato di incoscienza o shock. Cercate inoltre di andare immediatamente dal vostro veterinario, in modo tale che possa aiutarvi.

Cosa fare dopo il vomito

Se il vostro cane ha ingerito dell’uva e fortunatamente avesse già vomitato è importante che eseguiate queste brevi indicazioni che potrebbero fare stare molto meglio il vostro cane nell’immediato.

Cani e uva: perché non possono mangiarla?

Lavate l’interno della bocca del vostro cane con una siringa senza ago con dell’acqua ossigenata, in modo tale da riuscire a pulire in maniera approfondita la bocca del vostro cane.

Trattamento e cura

Nel caso in cui però il vostro cane non avesse ancora vomitato e non avesse vomitato neanche dopo avergli pulito la bocca con l’acqua ossigenata è necessario, se ancora non lo aveste fatto, portarlo dal veterinario che probabilmente farà una lavanda gastrica al vostro in cane in modo tale da fargli espellere le tossine. Inoltre il veterinario si avvallerà del carbone attivo per assorbire eventuali residui di tossine.

Cani e uva: perché non possono mangiarla?

Dopo questa prima fase, il veterinario, attraverso delle flebo rintrodurrà i liquidi persi dal cane e darà dei farmaci per via orale, ad esempio diuretici, per fargli normalizzare la funzionalità renale.
Nel caso in cui il vostro cane non riuscisse a ristabilire la funzionalità renale, la situazione rischia di precipitare. In questi casi, come negli uomini, si deve ricorrere all’emodialisi, nella speranza che i reni del cane ritornino a funzionare normalmente. Nei casi più gravi, anche se avviene raramente, è possibile sottoporre il cane ad un trapianto di reni.

Cani e uva: perché non possono mangiarla?Purtroppo però quest’opzione per la maggior parte dei casi è impossibile da praticare e l’unica soluzione per non fare ulteriormente soffrire il cane è, purtroppo, attraverso l’eutanasia nel cane.
Purtroppo dover lasciare andare il proprio cane è una delle cose peggiori che può accadere nella vita di una persona. Questa scelta richiede tantissima forza e altrettanto coraggio.

Prevenzione

Cani e uva non vanno assolutamente d’accordo. L’unica forma di prevenzione che potete attuare è quella di non fare avvicinare il cane all’uva. Questo frutto, come appena detto, è un veleno per il cane e l’unica cosa che potete fare è proprio quella di tenere il vostro cane lontano da questo frutto, per loro maledetto.
Per qualsiasi informazione aggiuntiva o eventuali domande, informatevi con il vostro veterinario, in modo tale che possa spiegarvi delle tecniche di primo soccorso da utilizzare nel caso in cui il vostro cane possa aver ingerito questo frutto.