Captain, il futuro cane da assistenza che è una Mascotte di Hockey

È il cane di nome Captain il protagonista della storia di oggi. Si tratta di un cucciolo davvero molto speciale che sta affrontando un particolare percorso che nasconde una buona causa.

Dovrebbe ormai essere inutile ripetere che i nostri amici a quattro zampe sono in grado di rendere le nostre vite migliori.

Il cane Captain

Con la loro presenza, la loro fedeltà ed il loro amore, infatti, riescono a farci star meglio nei momenti più difficili, sia in termini di salute fisica che di salute emotiva.

E non a caso esistono i cani da Pet Therapy. Quadrupedi che attraverso un percorso formativo ed educativo riescono a migliorare la vita di persone in difficoltà. Un po’ come Murphy, il cane che grazie alla Pet Therapy regala felicità ai pazienti.

E Captain è uno di questi quadrupedi. O meglio, lo sarà. Per il momento, infatti, Captain sta ancora affrontando il suo percorso di educazione che lo porterà ad essere un cane da assistenza.

Cane Mascotte Hockey

Oggi Captain è lo stesso un cane famoso. Perché da qualche giorno è diventato la Mascotte ufficiale Washington Capitals, la squadra di Hockey della capitale degli Stati Uniti.

Captain è un incrocio tra un Labrador ed un Golden Retriever. Ha tre mesi ed è già pronto per iniziare il suo bel percorso educativo.

Cane che gioca a Hockey

Il cucciolo fa infatti parte dell’America’s VetDogs, ovvero un’associazione no profit che si occupa di formare quadrupedi per affiancare i veterani di guerra rimasti disabili.

Un compito, quindi, sicuramente degno d’onore. E proprio mentre si prepara ad affrontare il suo percorso formativo, Captain è entrato a far parte della squadra di Hockey degli Washington Capitals.

Cane Captain

Il nostro amico a quattro zampe è già stato presentato alla squadra e sta già vivendo la sua vita tra allenamenti, partite ed eventi.

Il cucciolo ha già riscosso un enorme successo ed è amato dai tifosi e dai giocatori stessi. Speriamo che, molto presto, riesca anche ad aiutare qualcuno che ha bisogno di ritrovare la felicità e la voglia di vivere!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati