Bracco Francese tipo Pirenei

Bracco Francese tipo Pirenei
Bracco Francese tipo Pirenei

Esemplare di Bracco Francese tipo Pirenei

Dati generali
Etimologia Nome dato dal tipo di cane, dalla provenienza e dalla precisa localizzazione (Pirenei)
Genitori Bracchi Francesi
Presente in natura No
Longevità 13-14 anni
Impieghi Cane da caccia, cane da ferma, cane da compagnia
Taglia Medio/Piccola

Il Bracco Francese tipo Pirenei è una razza di cane che fa parte del più ampio Bracco Francese. Proviene dall’area pirenaica della Francia ed è “sorella” della razza Bracco Francese tipo Gascogne, da cui differisce per la stazza e per i colori.

Scheda informativa del Bracco Francese tipo Pirenei
Anallergico No
Per bambini Sì, con la dovuta attenzione
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole, docile
Con gatti Sconsigliato: tenderà a cacciarli
Rumoroso Moderatamente
Sport Venatori

Origini storiche della razza

Il Bracco Francese tipo Pirenei ha origini antichissime, che precedono il Pointer Inglese. Veniva descritto come un bracco di piccola taglia che riusciva a galoppare velocissimo tra ietre.

Nato nel Sud ovest della Francia, fu utilizzato da Gaston Phoebus, Conte de Foix.

È uno dei cani da ferma più apprezzati al mondo, che eccelle nelle prova di caccia, generica e specialistica.

Prezzo

Il prezzo del Bracco Francese dei Pirenei si aggira intorno ai 600/700 euro. Il prezzo sale, chiaramente, se si tratta di esemplari con un pedigree particolarmente importante.

Carattere

Il carattere del Bracco Francese dei Pirenei è molto indipendente e autonomo. Non si tratta di un cane prettamente domestico, sebbene sia molto docile e incline alla socializzazione.

Questo tipo di Bracco si avvicina agli esseri umani con una certa diffidenza. Tuttavia, dopo un certo lasso di tempo a contatto con un padrone, si affeziona e diventa fedele per sempre.

Al contrario, sono particolarmente docili e giocosi con i bambini, che identificano come cuccioli e verso i quali si rivelano particolarmente protettivi, e verso gli altri cani, con cui tendono a fare squadra.

Superati gli scogli dell’integrazione familiare il Bracco Francese di tipo Pirenei diventa giocherellone e vivace. Energico e giocoso, diventa l’ombra di colui/colei che identifica come capobranco e può lasciarsi andare a lunghe sessioni di coccole.

Occhio invece ai gatti e ai piccoli animali: essendo un cane da caccia, tenderà a volerli inseguire e potrebbe essere pericoloso.

Addestramento

Avendo un carattere testardo e orgoglioso, l’addestramento del Bracco Francese di tipo Pirenei è abbastanza ostico. Il consiglio, in generale, è di rivolgersi a un esperto.

Chiaramente, se si riesce a sviluppare un ottimo rapporto con i cane, le cose possono essere più semplici. Il modo giusto per insegnargli almeno i comandi di base è quello di combinare gioco e rinforzo positivo.

Caratteristiche fisiche

Il Bracco Francese di tipo Pirenei è un cane di taglia medio piccola. Ha una buona muscolatura, ma è soprattutto agile e svelto.

Zampe

Le zampe sono muscolose, non troppo lunghe eppure scattanti.

Corpo

Il corpo del Bracco Francese di tipo pirenei è piccolo ma compatto. I suoi muscoli lo rendono molto agile, veloce e scattante.

Peso e altezza

Il peso ideale va dai 17 ai 20 kg. L’altezza al garrese varia per il maschio adulto dai 47cm a 58 cm, mentre per la femmina dai 47 cm ai 55 cm.

Testa

La testa è sottile e affusolata, con occhi scuri e vispi. Il tartufo è generalmente marrone.

Coda

La coda non è generalmente corta e ben folta, morbida e pelosa. Anticamente si usava tagliarla, una pratica violenta ora severamente vietata.

Pelo

Il pelo è corto, ma grosso e molto folto. Diventa più fine su orecchie e testa, ma rimane comunque piuttosto compatto.

Colori

Il Bracco Francese tipo Pirenei è prevalentemente marrone puntellato di bianco.

Cuccioli

Il cucciolo di Bracco Francese di tipo Pirenei è un po’ diffidente con gli esseri umani. Tuttavia è piuttosto temerario e avventuroso: per questa ragione è bene tenerlo sotto controllo, specie se tenuto all’aperto.

A dispetto di altre razze, anche in giornate fredde i cuccioli tenderanno a spostarsi all’aperto. Per questa ragione, onde evitare di fargli soffrire il freddo, è bene costruire una zona riscaldata dove possa correre a ripararsi.

Salute

Il Bracco Francese di tipo Pirenei è piccolo ma incredibilmente sano. Ciononostante può andare incontro a displasia dell’anca, malattia che provoca dolore nel movimento e zoppia.

Rischia anche la displasia del gomito, che comporta le stesse problematiche. Può inoltre avere problemi muscolari se allenamenti e sessioni di esercizio non sono ben calibrate in base alla sua età e/o alle sue possibilità.

Occorre anche portare il cane dal veterinario frequentemente e fare molta attenzione alla sua alimentazione.

Indicazioni sull’alimentazione

Il Bracco Francese di tipo Pirenei deve mangiare in maniera sana ed equilibrata. Il suo stomaco tende a gonfiarsi, quindi è bene non lasciargli troppo cibo a disposizione.

Un bracco con una buona attività fisica può mangiare fino a 500 grammi di crocchette al giorno, mentre uno più sedentario può mangiarne fino a 400 grammi, divise in due/tre pasti.

Toelettatura

Nonostante il pelo corto ha bisogno di essere spazzolato almeno due volte a settimana.

Non è esattamente un cane che impazzisce per il bagno, ma se si riesce a stringere un buon rapporto di fiducia, allora è possibile fargliene uno al mese.

Allevamenti

In Italia gli allevamenti di Bracco Francese di tipo Pirenei certificati ENCI si trovano in Emilia Romagna (Modena, Reggio Emilia), Liguria (Savona, La Spezia), Lombardia (Lodi), Marche (Ancona, Fermo).

E ancora, in Piemonte (Cuneo), Sardegna (Cagliari), Sicilia (Palermo, Trapani) e Toscana (Grosseto, Pisa).

È un cane d’appartamento?

No, non è esattamente un cane d’appartamento. Può adattarsi per via della taglia, che non è enorme, ma soffrirebbe e tenderebbe a diventare nervoso.

Curiosità

È un cane particolarmente dedito al lavoro, al punto che quando gli viene assegnato un compito tende a innervosirsi se non riesce nell’incarico.

Classificazione FCI

Classificazione FCI – n. 134
Gruppo 7 Cani da ferma
Sezione 1 Cani da ferma continentali
Sottosezione 1.1 Tipo bracco
Standard n. 134 del 07/08/1998
Nome originale Braque français, type Pyrénées
Tipo Braccoide