Coton de Tuléar

Coton de Tuléar
esemplare di cane Coton de Tuléar sul prato

Esemplare di Coton de Tuléar

Dati generali
Etimologia Nome di origine francese, “Coton” sta a rappresentare la consistenza del pelo, che ricorda il cotone. Tuléar invece è il porto dell’omonima città del Madagascar, da dove ha avuto origine questa razza.
Genitori Bichon x razze autoctone del Madagascar. Fra i suoi probabili antenati il Bedlingtown Terrier e il Papillon.
Presente in natura No
Longevità 14-16 anni
Impieghi Cane da compagnia
Taglia Piccola

Il Coton de Tulear è un piccolo cane proveniente dal Madagascar. Inizialmente ha vissuto soltanto nel suo paese d’origine e ha fatto la sua prima comparsa in territorio europeo durante la seconda metà del Novecento.

Ottimo compagno di giochi per i bambini, il piccolo quattro zampe riesce a vivere tranquillamente in casa. Non è ancora molto diffuso in Italia, ma sembra, seppur lentamente, acquistare notorietà.

Scheda informativa del Coton de Tuléar
Anallergico Si
Per bambini Sì, molto affettuoso in casa
Per anziani Sì, molto adatto
Con altri cani Socievole, giocherellone
Con gatti Va d’accordo con gatti e altri animali
Rumoroso Moderatamente
Sport Lunghe passeggiate e nuoto

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Per molti anni la storia del Coton de Tulear è rimasta circoscritta nel suo paese d’origine, il Madagascar. Soltanto nella seconda metà del Novecento ha iniziato a lasciare traccia del suo passaggio nell’allora vecchia Europa. L’esemplare, infatti, è approdato in territorio Europeo soltanto nel 1977. Il primo paese ad aver assistito alla sua comparsa è stato quello francese che aveva rapporto col Madagascar, in quanto colonia. Andando più indietro col tempo, è stato scoperto che la razza è nata da un incrocio tra il Bichon e delle razze autoctone del lontano Madagascar. Il Bichon, secondo fonti giunte a noi nell’ultimo periodo, arrivò sull’isola a bordo delle imbarcazioni dei commercianti che avevano rapporti col paese. Il loro ruolo era quello di cacciare i topi. Fu dall’incrocio di questi e alcune razze autoctone che nacque quello che oggi è uno dei cani più teneri e sognati dai bambini: il Coton de Tulear.

PREZZO

Ad un esemplare di Coton de Tulear, proveniente da un allevamento riconosciuto, fornito di pedigree e di certificazioni che attestino le sue buone condizioni di salute, è attribuito un prezzo di circa che va dai 2000 ai 2500 euro per un soggetto da EXPO.

Diffida sempre di chi ti offre un cucciolo a prezzi inferiori: potrebbe avere dei difetti genetici, dei problemi di salute o non essere un esemplare puro. È sempre bene contattare l’ENCI in caso di dubbia origine dell’esemplare.

CARATTERE

Il Coton de Tulear è un ottimo compagno per la vita da appartamento. È molto apprezzato, oltre che per le sue dimensioni ridotte, per il suo carattere. È un cane solare, rispettoso e coccolone. Sempre in giro per casa, ma mai pasticcione o combina guai se educato sin da cucciolo. Riesce ad instaurare un ottimo rapporto col suo padrone di cui si fida ciecamente e a cui obbedisce senza esitazioni. È tendenzialmente un cane pulito e amante dei bambini con cui passerebbe intere giornate a giocare e a lasciarsi coccolare. Non mostra particolari difficoltà a socializzare con gli estranei e non è scontroso nei confronti degli altri cani.

ADDESTRAMENTO

Come anticipato, il Coton de Tulear, è un cane molto obbediente. Lo dimostra già dalla tenera età non mostrando alcuna esitazione o resistenza all’addestramento. Basta infatti trovare il giusto approccio per stimolare il suo apprendimento e poi sarà tutto in discesa. Una volta educati, questi cani, raramente tenderanno a non ascoltare o a rifiutare i comandi.

Vale tanto quanto per i processo di socializzazioni in quanto questi cani non mostrano mai segni di aggressività e sembrano essere tolleranti fin dalla nascita sia nei confronti degli umani che degli altri cani.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Cotton de Tulear è visibilmente un cane di taglia piccola. Le sue dimensioni variano leggermente in base al sesso dell’esemplare.

Le sue aspettative di vita, se il cane gode di buona salute, ammontano a circa 14 -16 anni.

ZAMPE

Gli arti, osservati da tutte le prospettive, appaiono dritti. Sono interamente ricoperti di pelo e presentano una struttura ossea e muscolare ben definita e sviluppata, nonostante le dimensioni ridotte dell’esemplare.

CORPO

Il Coton de Tulear è un esemplare di piccola taglia. Per le sue proporzioni, sembra essere un cane più lungo che alto. Sommariamente è comunque un cane moderatamente muscoloso e agile.

PESO E ALTEZZA

Le dimensioni del Coton de Tuléar variano leggermente in base al sesso dell’esemplare. Un maschio adulto presenta un peso che va dai 4 ai 6 kg, con un’altezza compresa tra i 25 e i 30 cm. La femmina è visibilmente più piccolina: il suo peso è compreso tra i 3,5 e i 5 kg e la sua altezza non supera mai i 27 cm. Ovviamente, queste sono le misure dettate dagli standard ufficiali. Esistono esemplari con misure diverse, ma non vengono accettati nelle competizioni.

TESTA

La testa dell’esemplare ha una forma non proprio comune. Sembra infatti che, se vista dall’alto, ricordi molto un triangolo. Presenta un tartufo con narici larghe, di colore tipicamente nero, ma tollerato anche marrone. Gli occhi sono ben distanziati, di forma tonda e di colore nero. Le orecchie sono inserite alte nel cranio, hanno una forma triangolare e sono ricoperte di pelo.

CODA

Seguendo la linea della colonna, la coda sembra essere inserita in posizione abbastanza bassa. Quando il cane è a riposo, tende a tenerla al di sotto del garretto con la punta rivolta verso l’alto. Quando invece il quattro zampe è in movimento, la porta curvata sul dorso. A causa della lunghezza del pelo, alla vista, può sembrare che la coda tocchi la regione dorso-lombare.

PELO

La struttura del pelo di questo cane un po’ ce la suggerisce il suo nome. Ricorda infatti, per la sua consistenza e il suo volume, un batuffolo di cotone. Questa è proprio la caratteristica della razza e il motivo per cui la richiesta dell’esemplare, se pur lentamente, è in crescita. Il mantello è inoltre molto soffice e morbido, raramente risulta duro al tatto. Si distribuisce in maniera fitta in tutto il corpo del cane.

COLORI

I colori ammessi dagli standard ufficiali non sono pochi. Gli esemplari ammessi, infatti, sono quelli che hanno colorazioni bianche, nere, bianche e nere e, bianche e grigie. Non vengono tollerati altri colori o altre sfumature nelle competizioni ufficiali, pena la squalifica. Tuttavia, il colore più ricercato per l’esemplare è quello suo tipico, il bianco.

CUCCIOLI

I cuccioli di Coton de Tulear farebbero innamorare chiunque. Piccole palle di pelo bianche soffici che conquisterebbero ogni bambino. Non mostrano segni di aggressività, anzi appaiono abbastanza calmi e predisposti alla socializzazione.

SALUTE

Il Coton de Tulear non mostra particolari problemi di salute legati alla genetica. Sono più cagionevoli rispetto ad altre razze per via della loro dimensione e per la delicatezza del pelo che ha bisogno di essere tenuto sotto osservazione. Con delle spazzolate frequenti, però particolari problemi non vengono rilevati.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

In alcuni paesi sono stati creati dei croccantini adatti alla razza, ma in territorio italiano per la poca diffusione della razza non sono in commercio. Questo però non deve destabilizzarti, basta soltanto stilare una dieta sana ed equilibrata insieme al veterinario che possa soddisfare le esigenze nutritive del piccolo cane. Ricorda sempre che è un cane piccolo e che, grosse quantità di peso in eccesso, potrebbero causargli gravi problemi e compromettere la sua mobilità.

TOELETTATURA

La cura del pelo per questa razza è molto importante. Vista la consistenza simile al cotone e la quantità con cui è distribuito, è necessario spazzolarlo frequentemente per permettere la rigenerazione del pelo e, soprattutto, per evitare che si formino nodi o grovigli che possono essere fastidiosi, se non dolorosi, per il cane. È comunque consigliato l’utilizzo di detergenti poco aggressivi durante il lavaggio del cane.

ALLEVAMENTI

La razza è molto apprezzata, ma ancora poco diffusa. In Italia la richiesta non è altissima e quindi non sono numerosi gli allevamenti che si occupano del Coton de Tulear. Quelli riconosciuti si trovano solo in tre regioni: Marche, Piemonte e Lombardia.

Diffida sempre di chi vuole darti dei cuccioli privatamente, sostenendo che provengano da allevamenti. Se hai qualche dubbio circa l’autenticità dell’allevamento, contatta l’ENCI e chiedi delucidazioni a riguardo.

È UN CANE DA APPARTAMENTO?

La risposta a questa domanda è certamente positiva. Il Coton de Tulear nasce come cane da compagnia e, per il suo carattere e per le sue dimensioni, è uno dei più adatti per poter vivere in appartamento. Ovviamente non vanno mai dimenticate le passeggiate fuori e qualche ora da passare al parco.

È anche un ottimo compagno per gli anziani. Il piccolo esemplare infatti adora le coccole e adora stare accanto al suo padrone. Potrebbe passare ore intere accoccolato sulle gambe della nuova mamma o del nuovo papà a guardare un film o anche soltanto a prendersi le coccole che adora.

CURIOSITÀ

Il Coton de Tulear ha ricevuto davvero tanti consensi per il suo aspetto. All’estero sta acquisendo molta più popolarità che in Italia, ma si prevede un aumento della richiesta. Sembra essere stato notato anche da un paio di registi. L’esemplare, infatti, sembra aver preso parte ad alcuni film e, tra l’altro, si vocifera sulla creazione di un documentario proprio sulla razza.

Classificazione FCI

Classificazione FCI – n. 283
Gruppo 9 Cani da compagnia
Sezione 1 Bichon e affini
Standard n. 283 del 25/11/1999 (en fr)
Nome originale Coton de Tuléar
Origine Protettorato francese in Madagascar