Rottweiler

Rottweiler
primo piano cane Rottweiler

Esemplare di Rottweiler

Dati generali
Etimologia Dalla città di Rottweil
Genitori  Cane Vaccaro x Bovaro Bernese e Molossoidi Svizzeri
Presente in natura No
Longevità 8-10 anni
Impieghi Cane da guardia
Taglia Media

Il Rottweiler è un cane di origine tedesca nato precisamente nella città di Rottweil da cui prende il suo nome.

La razza dei Rottweiler è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri.

I Rottweiler sono conosciuti ai più per essere cani aggressivi ma ciò non è sempre vero in quanto riescono ad essere anche molto dolci e miti.

Scheda informativa del Rottweiler
Anallergico No
Per bambini Va rispettato la sua calma, ma è di norma, con loro, molto affettuoso, paziente e giocherellone
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani È necessario che abbia molte possibilità di socializzare con i suoi simili per permettere un sereno rapporto con loro
Con gatti Se cresciuti insieme la convivenza sarà serena, ma data la sa forza bisogna sempre stare attenti che non accadano incidenti inconsapevoli
Rumoroso Moderatamente
Sport Sport che lo tengano regolarmente in attività, ricerca, nuoto e lunghe passeggiate

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Gli antenati dei Rottweiler sono i cani che l’esercito romano utilizzava durante le conquiste e le battaglie con le tribù barbariche. Proprio a seguito dei romani questa razza giunse in Germania e vi rimase anche nei secoli a venire, dopo la caduta dell’Impero.

I Rottweiler, per come li conosciamo, si diffusero nel XIX secolo nella città tedesca di Rottweil abitata da molti commercianti ma anche da tanti allevatori i quali, colpiti dall’intelligenza e dal coraggio di questi quattro zampe iniziarono ad usarli come cani da guardia di greggi e mandrie e anche delle macellerie, da cui il soprannome Rottweiler Metzgerhund (il cane di Rottweil Macellaio).

Allo stesso tempo i Rottweiler furono utilizzati anche come cani da difesa durante gli spostamenti commerciali per difendere le carovane, le merci ma anche i guadagni ottenuti dalla loro vendita che venivano proprio legati al collo di questi molossi proprio per maggiore sicurezza. Con l’avvento però del trasporto ferroviario questa razza perse questo suo impiego.

Agli inizi del ‘900 la razza iniziò ad essere addestrata anche dall’esercito tedesco dove era apprezzata per la forza e la potenza fisica tanto che venne selezionata proprio per scopi militari.
Negli anni ‘30 la razza dei Rottweiler giunse anche negli Stati Uniti e solo cinque anni dopo ricevette il riconoscimento dell’American Kennel Club.

Nel 1938 il Rottweiler iniziò ad essere conosciuto anche in Italia quando ne venne importata una coppia da un allevamento tedesco. Il primo allevamento di rott ufficiale risale però al 1950 e nacque dall’iniziativa di due veterinari di Como, Armando Sala e Gustavo Colombo.
Ad oggi è la terza razza più diffusa negli Stati Uniti ed è utilizzata non solo nell’esercito ma anche nella polizia e nelle unità antisommossa, in particolare in Austria. In Brasile invece viene impiegato anche nel reparto paracadutisti.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Rottweiler proveniente da un allevamento certificato può oscillare tra i 600 e i 1.000 euro.

CARATTERE

La fama dei Rottweiler non è delle migliori, conosciuti come un cani difficili, aggressivi e molto pericolosi. Può essere vero, ma solo in alcune situazioni. È principalmente un cane da guardia e da difesa e per questo può reagire se ritiene che il suo padrone e la sua famiglia siano in pericolo, soprattutto in presenza di estranei.

Si lega profondamente al suo padrone a cui rimane sempre fedele qualsiasi cosa accada e con lui ama passare tanto tempo tra coccole, giochi e allenamento.

Lasciarlo troppo solo, legato ad una catena in giardino, può farlo diventare molto nervoso e quindi può generare reazioni anche violente e distruttive.

Inoltre è una razza dominante dunque non esita a far sentire la sua “voce” con gli altri cani. Nel caso in cui un altro quattro zampe provasse a sovrastarlo, è allora che riceverebbe una risposta molto negativa e non sarebbe facile contenerlo.

Per il resto il Rottweiler è un cane molto dolce e tranquillo in famiglia e ama stare con i bambini.

Sono soprattutto gli esemplari femmina che sviluppano nei confronti dei più piccoli un istinto materno trasformandosi in vere baby sitter protettive e affettuose. Vista però la mole di questa razza di cani, tenete sempre sotto controllo il modo in cui i bimbi si rapportano con loro.

I Rottweiler mostrano differenze caratteriali molto diverse tra i maschi e le femmine: i primi sono dominanti, le secondo invece sono più miti e tolleranti. Comunque sia sono cani molto intelligenti e ubbidienti, purché ben addestrati, e solitamente calmi se non sono in allerta.

ADDESTRAMENTO

Il Rottweiler non è sicuramente un cane adatto a tutti ma a padroni che sappiano educarlo e addestrarlo, anche con l’aiuto di un professionista, fin da cucciolo.
Dal momento che per natura la razza Rottweiler è dominante, ha infatti bisogno di essere istruita per controllare la sua indole e per stabilire un rapporto forte e duraturo con il suo padrone.

L’addestramento deve seguire le regole del rinforzo positivo. Vale a dire che comandi urlati a voce grossa non funzionano con loro. I Rottweiler devono essere educati con calma e dolcezza ma anche con costanza e coerenza affinché possano individuare nel padrone la figura autorevole di riferimento.

Lo stesso vale per la socializzazione. Il Rottweiler non deve crescere isolato ma deve imparare a conoscere anche gli altri cani e gli altri animali per mitigare il suo aspetto più dominante. Bisogna comunque avere cura di portarlo sempre a guinzaglio durante la passeggiate per controllare in maniera efficace eventuali attacchi nei confronti di altri cani.

Ben addestrato, amato e coccolato comunque il Rottweiler cresce in maniera stabile ed equilibrata.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Rottweiler è un cane di taglia grande con un’aspettativa di vita di 10-13 anni.

Zampe

Le zampe del Rottweiler sono robuste e muscolose e tutte nere tranne che nella parte finale che è invece marrone.

Corpo

Il Rottweiler è un cane dalla costituzione robusta e tarchiata ma nonostante ciò ha un portamento fiero ed elegante, molto forte e resistente.

Peso e altezza

Il peso di un Rottweiler si aggira intorno ai 55 chili per gli esemplari maschi e 42 chili per le femmine. L’altezza al garrese invece compresa è tra 60 e i 69 centimetri per i maschi e tre i 55 e i 63 centimetri per le femmine che risultano dunque meno massicce.

Testa

La testa è larga e di lunghezza media con orecchie ben distanziate piccole, triangolari e pendenti in avanti. Gli occhi sono marrone scuro e a mandorla.

Coda

La coda dei Rottweiler un tempo veniva tagliata ma da quando tutte le amputazioni sono state vietate si è scoperto che invece lo standard di questa razza è una coda lunga ed energica.

Pelo

Il mantello del Rottweiler è costituito da pelo corto, liscio e duro. Il sottopelo invece rimane morbido.

Colori

Il colore standard di questa razza è nero focato con macchie marroni su zampe, petto, muso, guance, sopracciglia e sotto la coda.

CUCCIOLI

I cuccioli di Rottweiler devono essere immediatamente addestrati in maniera costante e coerente affinché sviluppino un carattere equilibrato e non si leghino morbosamente al padrone.

Ciò in futuro potrebbe essere un problema anche in presenza di amici e parenti e non soltanto con gli sconosciuti.

Un altro passo importante riguarda la socializzazione precoce con altre persone e con altri animali per agevolare la convivenza.

SALUTE

I Rottweiler godono solitamente di ottima salute ma possono soffrire di alcune malattie specifiche dei cani di taglia grande.

Tra queste sicuramente la displasia dell’anca che si associa a dolore e zoppia, ma anche la displasia del gomito, la torsione gastrica e l’osteosarcoma.

I Rottweiler inoltre sono soggetti a malattie cardiache come la stenosi aortica e la stenosi subaortica, considerate condizioni ereditarie ma di cui non è la chiara modalità di trasmissione.

Condizioni che si possono manifestare sono anche la panosteite che si presenta solitamente nei cuccioli intorno ai quattro mesi, l’ipotiroidismo determinato da uno squilibrio degli ormoni tiroidei e allergie olfattive, alimentari e da contatto.

Indicazioni sull’alimentazione

I Rottweiler sono cani che tendono a soffrire di sovrappeso e obesità. Per loro dunque è necessaria un’alimentazione equilibrata a base di cibo umido come carne in abbinamento a riso e verdure.

In alternativa possono essere somministrate crocchette di buona qualità che gli garantiscano tutti i nutrienti di cui abbisogno, due volte al giorno con una dose di circa 800 grammi.

È fondamentale poi che i Rottweiler assumano la giusta dose di calcio soprattutto nel periodo della crescita per evitare problemi alle ossa.

Toelettatura

Il manto del Rottweiler deve essere spazzolato settimanalmente con una spazzola adeguata a rimuovere peli in eccesso e per ridistribuire gli oli che possono renderlo unto. Il bagno inoltre deve essere fatto quando necessario.

Particolare cura richiedono i denti dei Rottweiler da pulire due/tre volte a settimana.

ALLEVAMENTI

Acquistare un Rottweiler da un allevamento sicuro è fondamentale soprattutto per motivi caratteriali. L’enorme diffusione della razza ha fatto sì che venissero incrociati esemplari senza tener conto dei possibili problemi di salute e del loro temperamento.

Ciò ha provocato dunque la nascita di esemplari di rott instabili e poco equilibrati che hanno causato la diffusione dell’idea che siano cani aggressivi e violenti.

Chiedete dunque sempre tutti i documenti che possano certificare la purezza dell’esemplare che andate ad acquistare e per verificare lo stato di salute del cucciolo.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

I Rottweiler possono essere cani d’appartamento perché amano stare in compagnia della propria famiglia ma non bisogna dimenticare di fargli fare movimento con almeno una passeggiata di 20 minuti.

Inoltre gli esemplari di questa razza possono vivere tranquillamente all’aperto, in giardino, evitando però di lasciarli troppo soli in quanto potrebbero sviluppare atteggiamenti aggressivi.

CURIOSITÀ

Forse non tutti sanno che molti Rottweiler mentre dormono tendono a russare. Gli esemplari di questa razza possono dimostrare vari gradi di forza fisica e ciò è importante saperlo per la scelta del cucciolo giusto in base alle proprie esigenze.

Per esempio i Rottweiler più energici potrebbero richiedere più attività e sessioni d’esercizio e allenamento lunghe e strutturate.

Classificazione FCI – n. 147
Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
Sezione 2 Molossoidi
Sottosezione 2.1 Tipo dogue
Standard n. 147 del 06/04/2000 (en fr)
Nome originale Rottweiler
Origine Germania

Cuccioli di Rottweiler: carattere, particolarità e comportamento, cosa sapere

primo piano di un cucciolo di rottweiler

I cuccioli di Rottweiler sono meravigliosi esattamente quanto quelli di qualunque altra razza felina, ma più di altri tendono a soffrire di una reputazione spesso…