Home Razze di cani Volpino Italiano

Volpino Italiano

Volpino Italiano
Volpino Italiano

Esemplare di Volpino Italiano

Dati generali
Etimologia Vezzeggiativo, da Volpe
Genitori Spitz Tedeschi × Spitz Europei
Presente in natura No
Longevità 13-14 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da guardia
Taglia Piccola

Il Volpino Italiano è un cane di taglia piccola dalle origini molto antiche, testimoniate dalla sua presenza in dipinti di epoca rinascimentale.

La razza dei Volpini Italiani è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel gruppo 5, quello dei cani di tipo spitz e tipo primitivo.

Questi cani sono nati in Italia ma nel 1965 hanno rischiato l’estinzione.

Scheda informativa del Volpino Italiano
Anallergico No
Per bambini Sa apprezzare molto il gioco con i bambini, ma va comunque tenuto sotto controllo, la sua esuberanza potrebbe creare incidenti
Per anziani Va bene per anziani attivi che riescano a far sfogare il suo bisogno di esercizio minimo
Con altri cani Ha un carattere forte e deciso, di norma non va d’accordo con i suoi simili
Con gatti Andranno d’accordo se cresciuti insieme
Rumoroso Dal carattere molto frenetico, tende ad abbaiare ad ogni minimo stimolo
Sport Agility, passeggiate lunghe e quotidiane e svariati sport canini

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Le origini del Volpino Italiano risalgono al Rinascimento sebbene ci siano notizie di spitz europei risalenti persino all’Età del Bronzo e dai quali discende il ramo italiano.

In epoca romana si affiancavano sempre ai nobili come cani da compagnia, soprattutto delle donne, tanto che veniva denominato “volpino del Quirinale”.

Con il tempo però venne apprezzato anche dal popolo per la sua fisicità robusta resistente alle malattie. Proprio per questo il volpino veniva impiegato, insieme ai cani corso, come cane da guardia.
Però fu nel Rinascimento che ebbe la sua maggiore diffusione.

Sono diversi infatti i dipinti del ‘400 e del ‘500 che mostrano il volpino al fianco di nobili famiglie dalle quali veniva impiegato come come cane da compagnia e cane da guardia.

L’opera più famosa in cui compare il volpino è il “Sant’Agostino nello studio” di Vittore Carpaccio, dove il cagnolino osserva il suo padrone intento a scrivere le Confessioni sul punto però di abbaiare.

La fama del Volpino Italiano crebbe notevolmente negli anni ‘50 per poi diminuire negli anni ‘60 quando addirittura rischiò l’estinzione.

Da qualche decennio però questa razza tornò in auge e il Volpino Italiano è nuovamente uno dei cani più diffusi nella Penisola.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Volpino Italiano proveniente da un allevamento certificato è di circa 600-700 euro.

CARATTERE

Il Volpino Italiano è un cane docile ma anche molto vigile e attento, soprattutto al suo padrone, nei confronti del quale sviluppa un fortissimo attaccamento.

Anche per questo, nonostante le sue dimensioni ridotte, è spesso utilizzato come cane da guardia. Proprio per segnalare la presenza di estranei o di qualcosa che non lo convince, il volpino tende ad abbaiare spesso e anche rumorosamente.

Si può dire dunque che il Volpino Italiano rientri nelle razze decisamente territoriali.

Considerando però che il Volpino Italiano sviluppa un forte legame con la famiglia, e con il suo padrone in particolare, è anche un ottimo cane da compagnia soprattutto in nuclei familiari con bambini nei confronti dei quali sono affettuosi, gentili, protettivi e anche molto giocherelloni.

I volpini sono sempre pronti ad intrattenere i bambini in qualsiasi modo, sia in casa che all’aperto, e soprattutto da cuccioli si comportano da pari a pari dei più piccoli sopportando anche qualche piccolo dispetto.

Gli esemplari, proprio per la loro indole di cani guardiani, sono diffidenti con gli estranei, almeno inizialmente. Quando però capiscono che non c’è nulla di cui preoccuparsi la loro sicurezza e per quella della loro famiglia, si dimostreranno affabili e affettuosi.

Il padrone ideale per un Volpino Italiano è colui che cerca compagnia ma a cui piace anche uscire e fare movimento in quanto gli esemplari di questa razza sono iperattivi e amano stare all’aria aperta.

ADDESTRAMENTO

Il Volpino Italiano è un cane molto intelligente dunque anche facile da addestrare e da educare. Inoltre è molto ubbidiente, predisposto ad eseguire tutti i comandi indicati dal padrone a cui si lega e che prenderà sempre come punto di riferimento.

La razza del Volpino Italiano è infatti molto impiegata nei percorsi di agility, sport in cui questi cani risultano molto abili.

L’addestramento dei volpini italiani, come anche la loro socializzazione, devono essere precoci in modo che possano sviluppare gradualmente la loro indole di cani socievoli e giocherelloni.

Per questo è importante portarlo fuori ogni giorno favorendo gli incontri con gli altri quattro zampe e con le persone.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Volpino Italiano è un cane di taglia medio- piccola con un’aspettativa di vita di circa 14-15 anni.

Zampe

Le zampe del Volpino Italiano sono esili ma robuste e dritte.

Corpo

Il corpo del Volpino Italiano è leggermente più grande di quello del volpino di Pomerania. È abbastanza compatto e uniforme ma decisamente armonico.

Peso e altezza

Il peso dei cani di questa razza si aggira intorno ai 5 chilogrammi, mentre l’altezza al garrese è compresa tra i 25 e i 28 centimetri per le femmine e tra i 25 e 30 centimetri per i maschi.

Testa

La testa dei volpini italiani è piccolina con orecchie proporzionate, triangolari, appuntite e dritte in avanti. Gli occhi sono piccoli e leggermente a mandorla, allungati verso l’esterno.

Il muso è più corto della testa e leggermente appuntito come, appunto, le volpi.

Coda

La coda è arrotolata e ricade sul dorso.

Pelo

Il pelo del Volpino Italiano è folto, morbido, vitreo e sollevato con un ampio sottopelo

Colori

Lo standard prevede che il pelo sia di colore bianco. Più rara invece la variante rossa.

CUCCIOLI

I cuccioli di Volpino Italiano sono solitamente socievoli un po’ con tutti e difficilmente sono degli attaccabrighe. Questo però se vengono adeguatamente socializzati.

Per quanto infatti possano essere di indole socievole, quando i volpini non sono correttamente socializzati possono diventare anche aggressivi.

I cuccioli non addestrati ed educati infatti tendono invece a sviluppare un atteggiamento negativo verso le persone e verso gli altri cani a cui non negano il loro caratteristico abbaio.

SALUTE

I Volpini Italiani sono noti per essere cani resistenti che difficilmente si ammalano. Ecco perché sono anche consigliati a famiglie con bambini.

Il Volpino Italiano però può andare comunque incontro ad alcune malattie che colpiscono soprattutto gli occhi come congiuntivite, glaucoma, cataratta e secchezza oculare.

Ma questa razza è soggetta anche una malattia genetica definita PLL o lussazione primaria del cristallino che provoca la distruzione, con l’età, delle fibre ciliari presenti dietro la pupilla che mantengono sospeso il cristallino nella sua corretta posizione.

Questi cani possono anche soffrire di displasia dell’anca che può provocare zoppia e con il tempo anche artrite.

Le articolazioni dell’anca possono essere colpite anche da quella che viene definita malattia di Legg-Perthes causata dallo scarso afflusso di sangue alla testa del femore che inizia progressivamente a sgretolarsi.

Di solito, i primi segni di Legg-Perthes (zoppia e atrofia muscolare alla zampa) si verificano quando i cuccioli hanno dai 4 ai 6 mesi.

I volpini italiani sono anche soggetti a lussazione patellare e collasso della trachea.

Indicazioni sull’alimentazione

Per evitare che i volpini italiani vadano incontro a sovrappeso e obesità, hanno bisogno di un’alimentazione di buona qualità.

In linea di massima un Volpino Italiano di media grandezza ha bisogno di circa 120/130 grammi di crocchette a cui si può aggiungere un 10% di cibo umido che sia pollo, riso o verdure.

Toelettatura

Il pelo del volpino è facile da curare e tende a rimanere sempre pulito, bianco e lucente. Fango, polvere, e ogni tipo di residuo può essere rimosso facilmente per poter far tornare il manto di questi cani del suo bianco candido tipico della razza.

È consigliabile però pettinarlo ogni giorno con un pettine a denti stretti o con una spazzola a denti dritti senza capocchie finali che potrebbero strapparlo per evitare che si formino nodi e grovigli di pelo fastidiosi e spesso anche dolorosi.

I bagni non devono essere frequenti, programmati ogni due mesi circa, e si possono sostituire anche con un shampoo secco.

Denti e orecchie dei cani di questa razza devono essere tenuti sempre sotto controllo. I Volpini in genere infatti tendono a soffrire di disturbi del cavo orale come alitosi, gengivite e conseguente precoce perdita di denti.

I denti di questi cani devono quindi essere puliti e spazzolati almeno una o tre volte a settimana. Anche le orecchie devono essere pulite con cura per evitare infezioni.

ALLEVAMENTI

Gli allevamenti di volpini italiani hanno subito una battuta d’arresto negli anni ‘60. È stata l’attività dell’Associazione Tecnica Amatori Volpino Italiano a permettere alla razza di tornare al suo antico splendore.

Attraverso quest’associazione è possibile dunque trovare gli allevamenti sicuri di volpini italiani attraverso i quali acquistare un esemplare sano sul proprio territorio.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Volpino Italiano è sicuramente un cane d’appartamento in quanto principalmente impiegato come cane da compagnia per tutta la famiglia e dal momento che gli esemplari di questa razza, se ben educati, non tendono ad essere capricciosi e distruttivi.

Ma ci sono delle avvertenze. Al Volpino Italiano piacciono l’aria aperta e il movimento quindi deve essere portato a passeggiare spesso o comunque almeno una volta al giorno e, se è possibile, lasciarlo anche libero di correre, scatenarsi e sporcarsi come vuole.

Altro elemento da non sottovalutare è il suo abbaiare frequente e rumoroso, caratteristica che può costituire un problema per chi vive in un condominio o per chi abita accanto a vicini poco tolleranti.

CURIOSITÀ

Abbiamo accennato al fatto che il Volpino Italiano era particolarmente diffuso nel periodo rinascimentale anche tra gli artisti.

Uno dei più grandi appassionati di questa razza fu Michelangelo Buonarroti. Ma era anche molto diffuso tra i carrettiere toscani e laziali, utilizzato per segnalare abbaiando l’arrivo di persone estranee e soprattutto malviventi sul loro tragitto.

Classificazione FCI – n. 195
Gruppo 5 Cani tipo Spitz e tipo primitivo
Sezione 4 Spitz europei
Standard n. 195 del 17/12/2015 (en)
Nome originale Volpino italiano
Varietà Volpino Italiano Colore Bianco Uniforme
Volpino Italiano Colore Rosso Uniforme (Quando ha la tonalita di pelo del Rosso Uniforme è molto simile al Volpino di Pomerania)
Tipo Cane da Guardia e Compagnia
Origine Granducato di Toscana