Home Razze di cani Yorkshire Terrier

Yorkshire Terrier

Yorkshire Terrier
esemplare di Yorkshire Terrier

Esemplare di Yorkshire Terrier

Dati generali
Etimologia Dalla tipologia del cane, Terrier, più l’area di appartenenza (Yorkshire).
Genitori Huddersfield Ben (razza estinta) x Terrier
Presente in natura No
Longevità 13-15 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da guardia
Taglia Piccola

Gli Yorkshire Terrier sono cani di taglia piccola nati, come dice il loro stesso nome, in Inghilterra nella contea dello Yorkshire.

La razza degli Yorkshire Terrier è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel gruppo 3, quello appunto dei terrier.

Si tratta di cani molto intelligenti e coraggiosi e, sebbene adesso siano principalmente cani da compagnia, in origine venivano impiegati come cani da caccia nelle miniere.

Scheda informativa del Yorkshire Terrier
Anallergico No
Per bambini Può convivere con loro, ma con attenzione, non li sopporta troppo a lungo generalmente
Per anziani Molto adatto a loro, sa adattarsi alla sedentarietà ed essere un ottimo compagno di vita
Con altri cani Sa essere molto socievole se data lui la possibilità d’imparare a relazionarsi con i suoi simili
Con gatti Sarà una coabitazione possibile se addestrato a riconoscere un gatto di casa da un gatto estraneo
Rumoroso Abbaia molto all’arrivo di ogni persona in casa
Sport Passeggiate quotidiane

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Secondo la teoria più accreditata, gli Yorkshire Terrier discendono dagli Huddersfield Ben, una razza di cani ormai estinta.

La maggiore diffusione di questa razza si colloca nel corso della Rivoluzione Industriale intorno al 1800 quando veniva impiegata (con il nome di Clydesdale Terrier o Paisley Terrier) sia dagli operai dell’industria tessile sia da quelli che lavoravano nelle miniere di carbone per cacciare ed eliminare i topi e gli animali più piccoli.

Inoltre, per le loro dimensioni (comunque più grandi rispetto agli Yorkshire Terrier conosciuti oggi), questi cani venivano addestrati anche a soccorrere i minatori in difficoltà perché capaci di districarsi nei labirinti di cunicoli.

Nel corso del tempo i Clydesdale Terrier furono incrociati con altri terrier. È soprattutto il Waterside Terrier (dal manto lungo e di colore a metà tra il blu e il grigio) che si pensa possa aver contribuito maggiormente allo sviluppo delle caratteristiche attuali dello Yorkshire Terrier.

A metà ‘800 gli Yorkshire Terrier iniziarono la loro carriera di cani da esposizione e acquisirono il loro nome ufficiale perché nella contea dello Yorkshire avevano avuto la sua maggiore diffusione.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Yorkshire Terrier proveniente da un allevamento certificato può oscillare dai 600 ai 900 euro.

CARATTERE

Gli Yorkshire Terrier sono cani molto intelligenti, curiosi e furbi e stabiliscono un legame invidiabile con la loro famiglia da cui non si sazierebbero mai di ricevere coccole e carezze magari spaparanzati sul letto o sul divano.

Si tratta infatti di cani a cui non piace stare per molto tempo da soli e non risparmiano le feste quando il loro padrone ritorna a casa da loro.

Hanno inoltre bisogno di tante attenzioni perché in caso contrario possono anche manifestare atteggiamenti molto nervosi come il costante abbaiare o la tendenza a scavare freneticamente non solo nel terreno ma anche su letti, cuscini e nella loro stessa cuccia.

Gli esemplari di questa razza sono anche molto energici, giocherelloni e atletici e non farebbero che correre di qua e di là senza fermarsi mai o facendo una pausa soltanto per rifocillarsi e per ricominciare immediatamente dopo.

Amano anche fare lunghe passeggiate in compagnia del padrone, ecco perché sono cani a cui non deve mai mancare almeno un’uscita quotidiana.

Ciò non vuol dire che non sia capace di giocare anche a casa senza limitare per questo le sue sferzate di energia.

Gli Yorkshire Terrier sono cani tendenzialmente socievoli ma sono molto selettivi e possono anche abbaiare senza fermarsi a persone estranee e non e nei confronti di altri animali.

Per questo motivo sono spesso utilizzati sia come cani da compagnia ma anche come cani da guardia per il loro coraggio. Gli Yorkshire infatti si credono cani di grossa taglia e non esitano a confrontarsi con esemplari molto più grandi di loro.

Agli Yorkshire piacciono molto i bambini ma non sempre la convivenza è semplice per le loro dimensioni. I più piccoli infatti possono rischiare di far loro molto male usando troppa forza nel maneggiarli.

ADDESTRAMENTO

Gli Yorkshire Terrier sono molto intelligenti ma anche molto testardi dunque non sempre è facile addestrarli. Iniziando però ad impartire tutti i comandi desiderati fin dai primi mesi di vita, sarà quasi naturale che li eseguano sempre in maniera impeccabile.

Ai cani di questa razza piace infatti soprattutto dedicarsi ad esercizi di agility e di abilità che li divertono. Reagiscono bene inoltre al rinforzo positivo con tante coccole e premi alimentari che fanno leva sulla loro golosità.

Si può inoltre addestrarli con il clicker in quanto adorano i giocattoli rumorosi.

CARATTERISTICHE FISICHE

Gli Yorkshire Terrier sono cani di taglia piccola con un’aspettativa di vita di 12-15 anni.

Zampe

Le zampe sono corso ma molto agili e resistenti tanto da essere capaci a percorrere lunghi tratti in brevissimi tempi.

Corpo

Il fisico degli Yorkshire Terrier è molto compatto, caratterizzato da linee nette e dritte e da un portamento sempre eretto ed elegante. Sono inoltre cani molto robusti, ben strutturati a livello muscolo-scheletrico.

Peso e altezza

Il peso standard di uno Yorkshire Terrier è di circa 3 chili. L’altezza al garrese invece oscilla tra i 20 e i 22 centimetri.

Testa

La testa è piccolina con orecchie dritte a “v” rovesciata. Il pelo è molto lungo anche su tutta la testa tanto che frequentemente a questi cani è possibile tirarlo tutto indietro in una codina.

Il tartufo è leggermente sporgente e nero e gli occhi sono leggermente a mandorla marrone scuro che gli conferiscono un’aria molto furba e intelligente.

Coda

La coda è dritta e ricoperta di pelo e non si arriccia verso il dorso. In posizione da riposo ricade verso il basso.

Pelo

Il pelo è molto lungo, liscio e molto lucido.

Colori

Il colore del pelo varia in base alla zona del corpo: rossiccio intenso sulla testa (dove non devono esserci peli scuri), il corpo ha riflessi blu, blu che diventa molto scuro sulla coda.

CUCCIOLI

Dal momento che si tratta di cani parecchio testardi, l’addestramento all’obbedienza deve iniziare in tenerà età.

I cuccioli di Yorkshire possono essere dispettosi e distruttivi per certi versi e quindi insegnare loro fin dall’inizio cosa si può o non si può fare è fondamentale.

La loro intelligenza però agevola questo processo e in pochi mesi sono capaci di diventare dei cani modello. Un’altra peculiarità da non sottovalutare è la loro tendenza ad abbaiare molto e spesso ma anche questo si può correggere fin da cuccioli.

Infine per evitare che gli Yorkshire Terrier diventino troppo diffidenti nei confronti di persone e altri animali, soprattutto i gatti, è consigliabile la socializzazione precoce facendoli inserire in contesti e situazioni diverse con cui possano prendere confidenza.

SALUTE

Gli Yorkshire Terrier sono cani molto robusti e longevi ma possono soffrire di alcune malattie caratterizzanti.

Nei cani di questa razza si può verificare la cosiddetta lussazione patellare, malattia genetica, che si manifesta quando la rotula non si allinea alla perfezione causando un’andatura zoppicante.

Gli esemplari di questa razza possono soffrire anche di atrofia retinica progressiva che causa progressivamente la perdita della vista nel cane.

Tra le malattie del sangue che possono colpire i cani di razza yorkshire ci sono lo shunt portosistemico dovuto a un flusso anomalo del sangue tra il fegato e il resto del corpo.

I sintomi possono includere mancanza di appetito, ipoglicemia, problemi gastrointestinali intermittenti, problemi del tratto urinario, intolleranza ai farmaci e crescita rallentata; e il diabete, malattia cronica molto frequente nei cani di piccola taglia.

Spesso gli Yorkshire Terrier possono andare incontro anche al crollo della trachea che genera tosse cronica e secca, e al disturbo detto degli “starnuti inversi” che si verifica quando il cane è troppo eccitato o cerca di mangiare o bere troppo velocemente ma anche quando ci sono pollini o altre sostanze irritanti nell’aria.

Infine i cani di questa razza possono soffrire di infezioni a occhi, denti e gengive.

Indicazioni sull’alimentazione

Per mantenere uno Yorkshire Terrier sempre atletico e in forma, bisogna somministrare una dieta a base di cibo di buona qualità limitando il più possibile cibi ipercalorici, carboidrati e snack fuori pasto.

La dose giornaliera consigliata da dividere in due razioni è di circa 80-85 grammi di croccantini con circa il 10% di cibo umido.

Toelettatura

Il pelo di questi cani deve essere spazzolato ogni giorno con una spazzola ampia a setole rigide e con un pettine a denti stretti in metallo per sciogliere nodi e grovigli e per eliminare il pelo in eccesso soprattutto nei periodo in cui tendono a perderne di più.

Non hanno bisogno di bagni frequenti poiché il manto si mantiene naturalmente pulito e sempre molto luminoso. È consigliabile programmarlo circa ogni due mesi.

Per mantenere il pelo sempre morbido si può anche applicare del balsamo adatto per cani che può aiutare anche a pettinarlo meglio e più facilmente.

Particolare cura si deve porre nella zona anale di questi cani dove il pelo deve essere rimosso per evitare che si formino nodi anche dolorosi. Infine è uso comune raccogliere il pelo sulla sommità della testa degli yorkshire acconciandoli con una o due codine.

Ma bisogna fare molta attenzione ai denti, sicuramente il punto debole di questa razza, che devono essere spazzolati due o tre volte alla settimana per evitare l’accumulo di tartaro con alitosi e gengiviti.

ALLEVAMENTI

Gli allevamenti di Yorkshire sono molto diffusi ecco perché bisogna assicurarsi che tutte le caratteristiche si conformino allo standard della razza.

Sono infatti diversi gli allevatori che incrociano gli esemplari di questa razza per ottenerne di più piccoli di circa 1,5 chili, chiamati tea cup perché appunto possono entrare in una tazza da tè.

Si tratta però di una variante molto criticata in quanto i cani più piccoli dello standard sono inclini a disturbi genetici e presentano un rischio più elevato per la salute pin generale.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

I cani di questa razza possono e devono vivere in appartamento sia per il legame che viene stabilito con il padrone e la famiglia ma anche perché soffrono sia il caldo intenso e le temperature più rigide, caratteristica che non li rende adatti alla vita all’aperto.

CURIOSITÀ

In epoca vittoriana gli Yorkshire erano cani molto alla moda soprattutto tra la nobiltà. La fama, questa razza, la mantenne per lungo tempo tanto che dal 2013 si è stabilmente posizionata tra le prime 10 razze più popolari e desiderate al mondo.

Classificazione FCI – n. 86
Gruppo 3 Terrier
Sezione 4 Terrier di compagnia
Standard n. 86 del 22/02/2012
Nome originale Yorkshire Terrier
Origine Regno Unito