Cibi che aiutano il cane a digerire, i migliori per Fido

L’alimentazione è un aspetto fondamentale per Fido, gli permette di rimanere in salute e di crescere forte. Ecco i cibi che aiutano il cane a digerire

Prima di entrare nel vivo della questione, è bene precisare che si devono conoscere le cause che provocano fastidio allo stomaco sensibile del nostro amico a quattro zampe.

Non commettiamo l’errore di credere che tutto quello che fa bene a noi esseri umani sia adeguato alla digestione della nostra piccola palla di pelo. Ha un modo di sintetizzare i cibi diversa, che ha un peso nella scelta della dieta.

Per sapere quali sono i cibi che aiutano il cane a digerire dobbiamo capire come funziona il suo organismo. Facciamolo insieme al nostro veterinario di fiducia, l’unico che può avere il quadro completo, conoscere eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza che possono incidere.

Indice

Cause mediche o alimentari?

cucciolo di cane

Prima di sapere quali sono i cibi che aiutano il cane a digerire, se notiamo problemi di stomaco, escludiamo eventuali patologie che possono avere dei sintomi correlati. Solo dopo è il caso di cambiare alimentazione.

A incidere potrebbero essere patologie come il tumore allo stomaco. Sarà lo specialista, con una anamnesi più dettagliata possibile da parte nostra, a fare una visita e a stabilire se ci sono problemi di salute. Esclusi quelli, si può agire sulla dieta per cercare la formula ideale per Fido.

Indipendentemente dal fatto che si opti per un’alimentazione naturale del cane, industriale o mista, è bene ricordare che siamo di fronte a un carnivoro che necessita principalmente di proteine di origine animale, seguite da vitamine, minerali e fibre nelle quantità giuste.

I sintomi di uno stomaco sensibile

cane debole

Conoscere il linguaggio del cane ci aiuta a leggere meglio i suoi comportamenti e le sue esigenze. La posizione della preghiera, con schiena inarcata e stomaco in dentro, è quella tipica dell’amico a quattro zampe che ha dolori e crampi allo stomaco. Tra i sintomi più comuni, che dobbiamo essere in grado di interpretare, ci sono:

Se il nostro adorato Fido presenta uno o più di questi sintomi, non perdiamo tempo e contattiamo lo specialista per individuare prima possibile la causa e la terapia migliore per risolvere il problema.

Sicuramente, vanno eliminati i bocconcini extra, a meno che non servano come rinforzo positivo per l’addestramento, ma in questo caso troviamone di innocui e non esageriamo con le quantità. Ebbene, sì: addestrare il cane con gli snack è possibile, ma con raziocinio. Evitiamo che abbia accesso al secchio della spazzatura, autocontrollo non è il suo punto di forza, ed evitiamo i cibi proibiti per i cani.

Fibre

cuccioli di cane che mangiano

Tra i cibi che aiutano il cane a digerire ci sono le fibre. Non è raro infatti che il nostro amico a quattro zampe segua un’alimentazione carente da questo punto di vista e abbia bisogno di una piccola revisione da parte del veterinario. La polpa di barbabietola, per esempio, potrebbe rappresentare una risorsa preziosa in tal senso. Aiuta Fido ad andare di corpo senza causargli problemi di stomaco, questo a patto che si seguano le indicazioni del nutrizionista in termini di quantità.

Inoltre, fra gli alimenti per cani in commercio, lo specialista potrebbe consigliarci di integrare con l’inulina e lo psillio. L’importante è non prendere l’iniziativa e non ricorrere al fai da te o al sentito dire: potremmo peggiorare la salute della nostra piccola palla di pelo.

Grasso buono e con raziocinio

cane non ha fame

I grassi non sono per forza un danno, nelle giuste quantità sono importanti per rispettare il fabbisogno nutritivo del nostro amico a quattro zampe. Le proteine e i carboidrati, però, devono essere inseriti con cognizione di causa, altrimenti la digestione potrebbe subire qualche battuta di arresto.

Impariamo a leggere l’etichetta degli ingredienti che compongono l’umido e le crocchette di Fido e, se vediamo che i grassi e gli oli sono fra i primi quattro, chiediamo il parere del veterinario. Potrebbero essere formulazioni troppo pesanti per lo stomaco del cane.

Vitamine e minerali

gatto guarda cane che mangia

Tra i cibi che aiutano il cane a digerire non dobbiamo dimenticare il giusto apporto di vitamine e minerali. Attenzione quando gli facciamo seguire la dieta Barf per cani o una espressa.

Dobbiamo essere bravi a dosare tutti i nutrienti e dobbiamo prediligere quelli di ottima qualità. In questo modo saremo un passo avanti nella prevenzione di determinati disturbi che posso davvero rendere invalidante la vita della nostra piccola palla di pelo.

Carne

cane e noci

Nella dieta del nostro piccolo amico, colui che fa parte della famiglia a tutti gli effetti e vorremmo vedere sempre in forma, non può mancare la carne. Si tratta della principale fonte di proteine, indispensabili per l’organismo di Fido. Sono ricche di ferro, vitamine del gruppo B e acidi grassi essenziali.

Inoltre, aumentano l’appetito e sono altamente digeribili, se preparate nel modo giusto. Da evitare sono sicuramente le spezie e tutti i condimenti. Niente fritti, ma meglio la cottura al forno o al vapore. Per una dieta sana la parola d’ordine è semplicità, seguita da leggerezza.

Sull’etichetta si possono trovare molte informazioni e spesso viene usata la carne dei sottoprodotti dell’industria alimentare umana. Questi animali vengono macellati sotto la supervisione dei veterinari e non vanno visti come scarti che possono essere dannosi. Per qualsiasi dritta, dubbio o incertezza, facciamoci consigliare da chi ha maggiore esperienza: il nutrizionista. La carne così ottenuta, infatti, soddisfa gli altissimi criteri di sicurezza e qualità previsti dalle normative in materia di sicurezza alimentare per i pet. In generale, Fido può mangiare il maiale, il pollo, l’agnello, il manzo e il tacchino secondo le dosi prescritte.

Pesce

cane e cibo

Tra i cibi che aiutano il cane a digerire non può mancare il pesce, anche in questo caso cotto nel modo migliore perché lo stomaco sensibile del nostro amico a quattro zampe lo accetti, se così possiamo dire. Oltre a essere una fonte importante di proteine, di iodio, e di minerali quali il fosforo e il calcio, questo alimento è ricco di Omega 3, pontenti antiossidanti che aiutano a mantenere forte e sana la nostra piccola palla di pelo. Non solo i cani possono mangiare il pesce, ma devono. E noi dobbiamo prendere includere i cibi con Omega 3 per il cane.

La polpa di pesce grasso (come il salmone per esempio) contiene anche le vitamine A e D. Elementi che non solo sono digeribili, ma che fanno bene al sistema immunitario perché sono validissimi antinfiammatori naturali. In questo caso dobbiamo fare una distinzione tra:

  • Pesce bianco: come la passera di mare, il merluzzo, l’eglefino, il merlano e la sogliola;
  • Pesce grasso: in cui includiamo le aringhe, gli sgombri, le sardine, il tonno, il salmone (già citato) e la trota.

Nelle giuste quantità possono rivelarsi tutti cibi che aiutano il cane a digerire e a non avere problemi allo stomaco. Si tratta di concordare insieme allo specialista la dieta migliore per Fido. Questa è subordinata al suo stile di vita, all’età e alle condizioni di salute.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati