Cuccioli di cane resistono insieme ad altri animali di una fattoria in Ucraina

La guerra immobilizza e impaurisce a tanti cuccioli di cane resistono insieme ad altri animali con il collante che si chiama Andrea Cisternino

Tutto il pianeta è con il fiato sospeso a causa degli ultimi avvenimenti che si stanno svolgendo in Ucraina; la guerra ha sconvolto e ucciso già tantissime persone e continua a mietere vittime. Tuttavia, dei cuccioli di cane resistono insieme ad altri animali grazie all’amore incondizionato di Andrea Cisternino; un italiano che preferirebbe morire, piuttosto che abbandonare i suoi animali in quel territorio.

Andrea Cisternino è un condottiero, è un impavido che nei momenti di difficoltà ha preso un’importante decisione, quella di non arrendersi dinanzi alla brutalità di una guerra che in quanto tale è sempre ingiusta. I cuccioli di cane resistono e lo fanno insieme a tanti altri animali e allo stesso Andrea. Questi è un volontario di un rifugio situato in Ucraina e insieme ad altri volontari gestisce oltre quattrocento animali. L’uomo, un ex fotografo, si è trasferito dieci anni fa con l’obiettivo di combattere la caccia ai cani randagi. “Non ti abbandonerò!”: i cittadini ucraini si nascondono e scappano con i loro animali domestici.

Oggi, lui e la moglie ucraina si rifiutano categoricamente di lasciare la fattoria, ma soprattutto di lasciare da soli tutti gli animali che ci vivono. Andrea Cisternino ha cominciato a documentare lo sterminio perpetrato dai cacciatori di cani, ma la sola documentazione non lo rendeva soddisfatto. Cisternino voleva a tutti i costi riuscire a fare qualcosa di tangibile, voleva aiutare davvero e ha deciso di occuparsi attivamente degli animali. L’uomo è stato uno dei primi a documentare i primi segnali di burrasca attraverso il suo account Facebook. Ha dichiarato che non ha alcuna intenzione di scappare, ma di resistere e aiutare gli animali a resistere a loro volta. Un uomo trasforma la sua fattoria in un rifugio per cani randagi e altri animali abbandonati.

Cisternino ha dichiarato, inoltre, che preferirebbe morire piuttosto che lasciare i suoi animali da soli al rifugio. L’uomo resiste e con lui resiste la moglie e tutta la sua numerosa famiglia. Ci si augura che la normalità torni presto e che tutti possano ricominciare a prendere di nuovo possesso delle proprie vite. Ci sono 6 razze di cane da fattoria, da conoscere (e amare).

Leggi anche Quindici cuccioli di cani sono stati adottati dalla coppia che ha subito un torto dal governo vietnamita

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati