Cuccioli di Pit Bull, attenzioni speciali: dall’educazione agli accessori, cosa sapere

Cuccioli di Pit Bull, attenzioni speciali: cosa gli serve davvero? Non solo giochi e alimentazione ma anche un buon percorso educativo

cuccioli di pit bull attenzioni

Educare e curare i cuccioli di Pit bull, attenzioni e accorgimenti mirati per una crescita sana, felice, in grado di rispettare l’indole della razza stessa.

Nonostante la pessima fama che ne adombra il nome sono cani gentili e molto affettuosi, con un carattere deciso che va guidato e curato nel modo giusto. Ecco come.

Educazione per i cuccioli di Pit bull attenzioni e trucchi

Cuccioli di Pit Bull, attenzioni speciali: dall'educazione agli accessori, cosa sapere

Non esiste una pozione magica per educare rapidamente i cuccioli di Pit bull ma è certo che la loro pessima fama deriva dalle tante disattenzioni umane.

In tanti credono che gli esemplari di questa razza siano facili da educare e crescere, sottovalutando il loro carattere deciso e ostinato sin dalla più tenera età

E spingendoli a risultare ingestibili e più aggressivi, solo per il gusto innaturale di sfoggiare quadrupedi da combattimento.

Per una crescita sana è meglio chieder supporto a un educatore che potrà guidare cani e proprietario in un percorso condiviso e positivo.

L’educazione deve iniziare sin dai primi mesi così da imprimere subito nella memoria dei piccoli le regole di base da assimilare e interiorizzare.

Nel caso di un’adozione in età adulta non c’è bisogno di scoraggiarsi, anche in questo caso un comportamentalista potrà fare la differenza.

Per un percorso sano dei vostri cuccioli di Pit bull attenzioni e amore non dovranno mai mancare, come ad esempio il rispetto delle loro necessità e degli spazi.

Dovranno poter fare affidamento sulla presenza di un luogo o rifugio personale dove potersi ritirare autonomamente ma sempre all’interno dell’area domestica.

Per i Pit bull l’appartenenza al branco umano è tutto come la presenza di un capobranco o guida che sappia gestire il loro carattere dominante.

Anche la socializzazione riveste un ruolo importante e deve avvenire durante i primi mesi quando la dominanza verso gli altri cani non sarà ancora presente.

In questo modo da adulti riusciranno a meglio tollerare i cani di razze differenti, tenendo sempre presente la predisposizione della razza verso rissa e lo scontro tra simili.

Il proprietario dovrà comportarsi da capo, da maschio Alfa del suo personale branco così da ridimensionare le velleità dei Pit bull di casa.

Non sono cani adatti a chi non conosce la razza oppure è alla prima esperienza, accogliere cani di razza Pit bull impone un percorso guidato da un educatore esperto.

Pit bull: alimentazione utile alla salute

Cuccioli di Pit Bull, attenzioni speciali: dall'educazione agli accessori, cosa sapere

Il cibo riveste un ruolo importante nella vita dei cani Pit bull, sia come premio di rinforzo durante i percorsi di educazione guidata.

Ma anche come fonte di benessere ed energia, da fornire in modo equilibrato sin dal momento dell’arrivo nell’ambiente domestico.

Per il nutrimento dei cuccioli di Pit bull è importante riservare attenzioni importanti sin dai primi mesi offrendo pasti a base di cibo secco ma di qualità.

Meglio se inumidito con del brodo di carne e verdure senza condimenti, cercando di proseguire nel percorso alimentare impostato dall’allevatore.

Vista la conformazione fisica robusta e atletica dovranno contare sulla presenza di pasti dall’alto fabbisogno nutrizionale ed energetico.

Cibi proteici di qualità elevata da fornire in quantità adeguata durante le fasi di crescita, dividendoli in tre pasti giornalieri.

I prodotti andranno acquistati su indicazione del veterinario e dell’ex allevatore e dovranno contenere elementi nutritivi utili a preservare la salute dei piccoli.

In particolare quella delle ossa e delle articolazioni, vista l’estrema predisposizione a sviluppare patologie.

I cuccioli devono poter contare sulla presenza di pasti nutrienti ed equilibrati, in grado di soddisfare le loro esigenze di crescita e benessere.

Anche nel caso di ricette casalinghe e dieta BARF, è molto importante non improvvisarsi ma chiedere sempre supporto agli esperti di settore.

Il cibo dovrà risultare molto proteico e calorico in particolare se i cani sono soliti effettuare movimento giornaliero, condito da attività fisica e giochi.

Al contrario un esubero a fronte di una vita sedentaria potrebbe solo aumentare il loro peso corporeo facendoli ingrassare.

Meglio affidarsi a pasti sani, bilanciati ed equilibrati evitando di fornirgli ossa crude o cotte che potrebbero spezzarsi danneggiando gola e stomaco.

Cuccioli di Pit bull attenzioni per gli accessori

Cuccioli di Pit Bull, attenzioni speciali: dall'educazione agli accessori, cosa sapere

I cani di razza Pit bull non amano la solitudine e neppure l’esclusione dalle dinamiche del branco umano, per questo è importante renderli partecipi della vita familiare.

Magari acquistando una cuccia di stoffa o un trasportino comodo da posizionare in un’area della casa vissuta da tutta la famiglia, evitando di lasciarli a lungo da soli.

In caso di assenze lavorative basta accendere la musica o la TV e offrire loro un kong contenente cibo umido o crocchette, così da distrarli per un po’.

Non richiedono cure e pulizie specifiche, il pelo si può detergere con un panno o con una spazzola per manto corto avendo cura di lavarlo con prodotti specifici.

Oppure affidandoli alle mani esperte di un toelettatore in grado di gestire con cura e attenzione i vostri piccoli di casa.

Per un buon equilibrio emotivo devono poter contare su tanto movimento quotidiano, per questo è una buona idea portarli spesso a passeggio.

Meglio se a guinzaglio con una buona e solida pettorina, lasciandoli liberi di correre solo all’interno di spazi chiusi ma ampi come un’area giochi.

Come anticipato i Pit bull tendono a sfidare gli altri animali per questo la libertà di movimento andrà concessa solo se i cani sono perfettamente socializzati.

Oppure se l’area è libera e sicura, meglio ancora in un prato verde ma sempre se i cani rispondono perfettamente ai comandi senza prendere la via di fuga.

Un rischio molto presente per questa razza sempre pronta a rincorrere animaletti e prede, con un forte istinto per la caccia e predisposta agli allontanamenti.

Meglio gestirli in un’area protetta, oppure con l’ausilio di una pettorina con guinzaglio evitando quello a strozzo.

Sono animali molto appassionati delle attività ludiche per renderli felici basta donargli un gioco che li distragga a lungo.

Che gli permetta di sfogare l’energia accumulata e la voglia di masticare, per questo saranno perfetti gli ossi di gomma.

Oppure i giochi di corda, o le palline da lanciare, per un’attività ludica condivisa con l’intera famiglia, bambini compresi.

Verso i quali nutrono una vera passione mostrandosi estremamente calmi e pazienti.