Cuccioli di Puggle: cure e attenzioni per crescerli forti e in perfetta salute

Cuccioli di Puggle: cure e consigli per crescerli in buona salute

cuccioli di Puggle cure

Se avete da poco adottato un Pugile, siamo certi che trascorrerete buona parte del vostro tempo in casa a coccolarlo. D’altronde, questa razza è nota non solo per il suo aspetto buffo e amabile, ma anche per la sua indole amichevole ed affettuosa. Questi cani sono davvero in grado di regalare ai propri padroni un amore smisurato, ma richiedono in cambio attenzioni molto particolari per godere di una buona salute. Ecco allora che le cuccioli di Puggle cure diventano di primaria importanza per assicurare un buono stile di vita ai vostri amici a quattro zampe. Vediamo allora come comportarsi per far crescere il vostro piccolo nel migliore dei modi.

Curare l’alimentazione del cucciolo

Come sapete, il Puggle è un cane che ama molto mangiare. A questo si aggiunge anche una buona tendenza ad ingrassare, il che mette l’alimentazione del cucciolo al primo posto delle vostre preoccupazioni. Già dalle prime settimane di vita dovete abituare il cane a mangiare in modo corretto. Fino a sei mesi, potete anche far mangiare il piccolo tre volte al giorno, ma dai sei mesi in poi fareste bene ad abituarlo a due pasti giornalieri.

Al di là di questo, è importante che dosiate con estrema attenzione la quantità del cibo del vostro amico a quattro zampe. Cercate di non superare mai la dose massima suggerita sulla confezione delle crocchette, e tenete conto anche dell’attività fisica praticata dal cane per scegliere il giusto dosaggio. In realtà, se davvero volete pianificare la dieta del Puggle nei minimi dettagli, vi suggeriamo di rivolgervi direttamente ad un veterinario. Altrimenti, vi basterà seguire qualche accortezza per assicurare che il piccolo cresca in buona salute, e senza ingrassare.

Cuccioli di Puggle: cure e attenzioni per crescerli forti e in perfetta salute

Anzitutto, assicuratevi di acquistare crocchette di buona qualità, oppure di comprare prodotti specifici nel caso in cui il cane dimostri qualche esigenza alimentare particolare. Poi cercate di non esagerare con i biscotti e i premietti. Nonostante siano molto importanti come ricompense ai fini dell’educazione del piccoli, queste delizie hanno spesso un alto apporto calorico, che va ad influire sulla dieta del cucciolo.

Dovete quindi fare in modo di ridurne il consumo ad una o due volte al giorno, magari associandolo ad alcuni corretti comportamenti del cane, onde evitare che questo possa ingrassare. Come sapete, un Puggle in sovrappeso rischia di avere sia problemi respiratori sia articolari. E considerando che tutto questo può essere evitato con qualche accortezza da parte vostra, vi suggeriamo davvero di farlo.

La pulizia dei cuccioli di Puggle

Ecco un altro tasto dolente quando si parla di cure di cuccioli di Puggle. Considerata la particolarissima conformazione della razza, che è molto simile a quella del Carlino, è davvero importante abituare il cane alle sessioni di pulizia già dalle prime settimane di vita. Anzitutto, è importante che spazzoliate il pelo del cucciolo almeno una volta a settimana, così da assicurargli un aspetto sano e lucente. Nei periodi di muta, fareste bene ad arrivare anche a due volte a settimana, perché si tratta di una razza che tende comunque alla perdita del pelo.

Quanto al bagno, non è necessario che questo sia troppo frequente. Valutate voi l’esigenza del vostro amico a quattro zampe, ma abituatelo sin da cucciolo ad essere sottoposto ad acqua e phon, così da evitare problemi con il cane adulto. Di particolare importanza, invece, risulta la pulizia delle pieghe del muso e delle orecchie. Nel primo caso, dato che il cibo e lo sporco possono accumularsi nelle pieghe fino a causare brutte infezioni nella zona, vi suggeriamo di pulirle utilizzando un piccolo panno imbevuto di acqua tiepida. Se preferite, in commercio si vendono detergenti specifici, da utilizzare con un piccolo batuffolo d’ovatta per pulire bene il muso del cucciolo.

Cuccioli di Puggle: cure e attenzioni per crescerli forti e in perfetta salute

Ricordatevi poi di asciugare bene le pieghe, così da ridurre al minimo l’umidità, che aiuta la proliferazione di batteri e infezioni. Allo stesso modo, è importante che facciate molta attenzione anche alla pulizia delle orecchie, che dovrà essere effettuata almeno una volta a settimana. La conformazione del Puggle porta le orecchie ad essere un luogo perfetto per accogliere sporcizia e batteri, che possono dare vita ad infezioni anche piuttosto gravi, se non curate correttamente.

Lo stesso vale per gli artigli, che gli esemplari della razza non consumano come qualunque altro cane più attivo. La soluzione? Dovrete essere voi a tagliare le unghie al cucciolo laddove necessario. Se troppo lunghe, infatti, possono rischiare di ferirlo. Ma non sarà facile riuscirci, per cui vi suggeriamo di abituare il cane sin da subito. Solo in questo modo potrete gestirlo durante tutte queste operazioni.

Cuccioli di Puggle: cure e attenzioni per crescerli forti e in perfetta salute

Educare il cucciolo al movimento

Parlare delle cure del cucciolo di Puggle non significa solo limitarsi ad alimentazione e pulizia. Per quanto la razza non sia tra le più appassionate di movimento, è comunque molto importante abituare il cane a praticare una buona dose di attività fisica quotidiana. Tenendo conto delle difficoltà di respirazione che il vostro amico a quattro zampe riscontra per via della sua conformazione, potete comunque assicurargli una o due passeggiate al giorno. In questo modo, aiuterete il piccolo a tenersi attivo e in forma. Un dettaglio che si va ad aggiungere a quello dell’alimentazione.

Al di là di questo, vi suggeriamo di abituare il cucciolo anche ad attività ludiche come il tiro alla fune o il riporto di un oggetto, che potete comodamente praticare anche in casa. Anzi, se avete uno spazio all’aperto potete divertirvi anche con la palla, un gioco piuttosto amato dai Puggle in tenera età. L’importante, come abbiamo detto, è che facciate attenzione alla salute del vostro amico a quattro zampe. Evitate quindi di portarlo fuori nelle ore più calde in estate, oppure ancora sotto la pioggia in inverno.

Allo stesso modo, vi sconsigliamo di far surriscaldare il piccolo proponendogli giochi troppo complessi, perché questo potrebbe finire con il causargli problemi respiratori. Siate cauti nella proposta di attività al cucciolo, ma assicuratevi comunque che questo riesca a divertirsi, anche interagendo con altri cani. Preservare la salute del piccolo non significa certo sottrarlo alla socializzazione. Si può fare tutto, ma voi padroni dovrete essere molto accorti con le cure dei cuccioli di Puggle.