Cuccioli di Siberian Husky, carattere e tutto quello che bisogna sapere

Il Siberian Husky è tra i cani più conosciuti al mondo, ma sapete tutto anche dei suoi cuccioli? In questo articolo parliamo proprio di loro.

cucciolo di husky su un prato

Il Siberian Husky, chiamato anche solo Husky, è uno dei cani più conosciuti e amati al mondo, e i cuccioli di questa razza sanno far breccia nel cuore di qualunque appassionato del mondo canino. In questo articolo vi sveleremo tutto quello che c’è da sapere sul loro conto per soddisfare qualunque vostra curiosità a riguardo. Se state pensando di prenderne uno con voi, inoltre, scoprirete qui se questi splendidi animali si adattino alla vostra personale situazione e se siate in grado di garantire loro uno stile di vita ottimale.

Cenni storici sulla razza

Cuccioli di Siberian Husky, carattere e tutto quello che bisogna sapere

Nonostante gli Stati Uniti abbiano cercato di reclamarne la paternità in tempi più recenti, il Siberian Husky, come del resto suggerisce il nome stesso, è originario della Siberia nord-orientale, regione in cui è ancor oggi stanziata la popolazione dei Chukci.

Essa era composta in parte da allevatori di renne (il loro stesso nome deriverebbe da chavchu, = “popolo delle renne”), animali da cui traevano gran parte del proprio sostentamento. Essi abitavano prevalentemente le steppe dell’entroterra; ma vi erano anche dei clan marittimi stanziati in villaggi sulla costa, che vivevano di pesca e caccia. Per la loro sopravvivenza, nonché per commercio e comunicazione tra un villaggio e l’altro, era cruciale l’importanza delle slitte e dei cani che le trainavano.

Furono proprio questi Chukci marittimi a sviluppare quello che poi venne chiamato Siberian Husky. Il processo di selezione doveva essere molto rigido poiché molto dure erano le condizioni, climatiche e non, in cui ogni esemplare si sarebbe trovato a operare. Era infatti necessario che fosse in grado di:

  • Sopravvivere autonomamente a temperature che andavano tra i -50°C ai 35°C senza alcun accessorio artificiale;
  • Percorrere ogni giorno ampie distanze a queste temperature trainando una slitta, senza stancarsi troppo;
  • Sopravvivere con una razione minima di cibo ed eventualmente procurarsi da mangiare cacciando;
  • Comprendere ed eseguire le istruzioni del guidatore ma allo stesso tempo sapere quando ignorarle, se ad esempio potevano mettere in pericolo la squadra;
  • Vivere in armonia con un gran numero di altri cani;
  • Amare gli esseri umani in generale e i bambini in particolare, così da poter essere usati d’inverno anche per dormire insieme a loro e tenerli al caldo;
  • Mostrare una dedizione assoluta verso il lavoro ma poter dormire ovunque e in qualunque condizione;
  • Saltare e scavalcare recinzioni anche piuttosto alte, scavare buche, attraversare tunnel e distruggere oggetti a comando.

Bisognava insomma che questo cane presentasse sia le caratteristiche del più duro e instancabile cane da slitta che quelle del più tenero e socievole cane da salotto. E sembra proprio che i cani Chukci rispondessero a tutte queste caratteristiche, che si sono mantenute intatte per almeno 3000 anni.

Fu però soltanto negli anni della cosiddetta “corsa all’oro” in Alaska (nei primi del ‘900) che l’utilizzo di questi animali si diffuse oltre i confini della Russia. Essi venivano utilizzati sia come cani da lavoro che in gare di corsa su slitta a scopo di intrattenimento, ma in entrambi i casi dimostrarono un’incredibile velocità e resistenza.

Nel 1930 il Siberian Husky venne riconosciuto ufficialmente dall’American Kennel Club (AKC), e da allora continuò a operare come cane da slitta, ma ormai è conosciuto e ricercato principalmente come ottimo cane da compagnia, risultando anzi tra le razze più popolari al mondo.

Aspetto del Siberian Husky

Cuccioli di Siberian Husky, carattere e tutto quello che bisogna sapere

Questo splendido cane è di taglia media ed è dotato di una corporatura molto muscolosa, che però mantiene la sua figura slanciata e i suoi movimenti aggraziati. Le sue zampe sono forti e ben sviluppate, e pur consentendogli di trainare pesi anche considerevoli lo mantengono agile e scattante.

Quello che di solito salta maggiormente all’occhio nell’aspetto del Siberian Husky è però la sua somiglianza con il lupo, soprattutto per la forma della testa, le orecchie appuntite e il muso allungato. Questi tratti, che sono più dolci e morbidi quando è cucciolo, si vanno affinando nel corso della crescita. Le orecchie sono anche ben diritte e di forma triangolare, gli occhi sono leggermente a mandorla e possono essere di colore azzurro, ambra o marrone anche eterocromi.

Il mantello di questo cane è molto fitto e diritto rispetto al corpo; è presente anche uno spesso e soffice sottopelo che si dimostra un efficace isolante quando esposto ai climi più rigidi. I colori disponibili comprendono varie sfumature di grigio, sabbia e nero con macchie bianche.

Crescita dei cuccioli

Cuccioli di Siberian Husky, carattere e tutto quello che bisogna sapere

Il Siberian Husky impiega molto più tempo rispetto ad altre razze a completare la sua crescita. Se nelle prime settimane di vita sono pochi i tratti distintivi che permetterebbero di riconoscere questa razza immediatamente, a parte la taglia e i motivi del pelo, le cose cominciano a cambiare molto presto.

Tra le 2 e le 4 settimane gli occhi dei cuccioli si aprono, ed essi cominciano non solo a muoversi in modo più indipendente dalla madre ma anche a presentare personalità distinte, anche con un uso più o meno frequente della vocalità. In questa fase iniziano anche i suoi contatti con altri cuccioli, ed è al suo termine che di solito comincia lo svezzamento.

Tra le 8 e le 20 settimane il cucciolo si diverte a esplorare e provare qualunque esperienza i loro sensi gli permettano di percepire. Si tratta anche del periodo in cui è maggiormente importante per lui una corretta socializzazione, in modo che impari a interagire nel modo giusto con persone, animali e ambienti a cui non è ancora abituato. Rendete ogni interazione più positiva e costruttiva possibile affinché i momenti di eventuale nervosismo e paura da parte sua non sfocino in aggressività più avanti.

Tra i 6 mesi e il primo anno di età, la crescita del cucciolo comincerà a rallentare: è molto probabile che il suo primo compleanno vada a coincidere con il suo ingresso a pieno titolo nel mondo degli adulti. Potrebbe comunque continuare a irrobustirsi anche nel corso del secondo anno di vita, e alcuni esemplari impiegano fino a 3 anni a raggiungere il loro pieno sviluppo. A quel punto anche la loro personalità sarà completamente formata.

Il peso di un Siberian Husky adulto si aggira tra i 20 e i 27 kg per quanto riguarda i maschi, mentre le femmine si fermano solitamente a un intervallo tra i 16 e i 23 kg. Le dimensioni medie prevedono un’altezza tra i 54 e i 60 cm nel caso dei primi e tra i 50 e i 56 cm per le seconde.

Carattere e comportamento

Cuccioli di Siberian Husky, carattere e tutto quello che bisogna sapere

Negli ultimi decenni la popolarità del Siberian Husky è aumentata talmente tanto da renderlo uno dei cuccioli più richiesti in assoluto, in ogni parte del mondo. Va detto però che, per le specifiche caratteristiche che presenta anche a livello di personalità, non risulta versatile quanto può sembrare e non si adatta alla perfezione a qualunque situazione abitativa, soprattutto se non si è in grado di fornirgli il giusto grado di socializzazione fin dalla più tenera età.

L’Husky è un cane attivo e atletico che ha bisogno di fare tanto esercizio fisico, non solo per tenersi in forma fisicamente e mentalmente ma anche perché gli piace farlo: in caso contrario rischia di annoiarsi e sfogare tutta la sua energia in eccesso in comportamenti distruttivi, alimentati magari anche dalla sua grande curiosità che lo spinge sempre a esplorare il suo ambiente.

Se questo tratto lo rende particolarmente propenso alla convivenza in case spaziose e dotate di giardino, non va esclusa automaticamente la possibilità di riuscire a garantirgli una vita serena e confortevole in un appartamento privo di zone all’aperto. Ciò significa però che lui necessiterà di passeggiate più lunghe e di spazi in cui poter correre e giocare; star dietro a questo suo tipo di esigenza potrebbe risultare difficile ad anziani e persone dalla mobilità ridotta.

Inoltre questo cane è dotato di una spiccata vocalità che fin da piccolo non si fa alcun problema a esprimere con una forte tendenza a ululare più che ad abbaiare; lo farà spesso e a qualunque orario, a seconda degli stimoli che riceve. Se la quiete e il riposo sono per voi assolutamente irrinunciabili potreste non trovarlo l’animale domestico più consono al vostro stile di vita.

Detto questo però, se ciò non vi crea problemi e se l’attività fisica non vi dispiace, vi divertirete moltissimo con lui che dal canto suo trascorrerà più che volentieri il suo tempo con voi: del resto, giocare spesso insieme al vostro cucciolo non potrà che rafforzare progressivamente il vostro rapporto. Come già detto in precedenza, comunque, sarà molto importante anche il giusto addestramento per abituarlo al guinzaglio e in generale a una certa disciplina.

Ciò vale anche e soprattutto per le prime fasi della sua vita, in cui sta ancora imparando a conoscere il mondo che lo circonda e come reagire ad esso: qualunque comportamento, più o meno appropriato, imparerà da cucciolo, lo farà suo per il resto della vita e in seguito sarà molto difficile poterlo rimuovere completamente.

Cuccioli di Siberian Husky, carattere e tutto quello che bisogna sapere

Va detto comunque che il Siberian Husky è uno straordinario compagno di vita, e riesce a stringere legami solidi e duraturi di sincera amicizia con persone di ogni età e in particolare con i membri della propria famiglia, che considera in tutto e per tutto come membri (se non capi) del suo branco, da amare e proteggere a ogni costo.

È affabile e socievole con gli estranei, risultando ai loro occhi un tipo giocherellone; non si presta quindi molto al ruolo di cane da guardia. Ama le coccole e le attenzioni ma è sufficientemente indipendente e testardo da saper dire di no e allontanarsi quando ne ha avute abbastanza.

Sa poi andare particolarmente d’accordo con i bambini: grazie alla sua grande sensibilità riesce a dimostrarsi un docile e paziente compagno di giochi verso i più piccoli; crescendo insieme a loro, poi, svilupperà un forte istinto di protezione che potrebbe portarlo a volte ad assumere atteggiamenti negativi se percepisce una situazione di pericolo per loro.

Per quanto riguarda gli altri animali di casa, con la giusta socializzazione non avrà alcun problema con i suoi stessi simili, con i quali è stato abituato a convivere serenamente per millenni. Qualche problema potrebbe invece crearsi con gatti e animali più piccoli, sui quali potrebbe accanire il suo innato istinto di predatore.

Salute, cura e alimentazione

Cuccioli di Siberian Husky, carattere e tutto quello che bisogna sapere

Il manto denso e robusto del Siberian Husky, formato da un doppio strato di pelo (uno superiore più fitto e quasi ispido e un sottopelo più soffice), è in grado di proteggerlo dalle temperature più rigide. Ma il rovescio della medaglia è che questa razza non si trova altrettanto a suo agio nei climi più caldi.

La muta del pelo è minima per gran parte dell’anno, ma aumenta in maniera vertiginosa nel giro di 3 settimane un paio di volte all’anno. Essendo il suo manto molto fitto esso richiede una toelettatura regolare: spazzolatelo una o due volte alla settimana avendo cura anche di pulire occhi, orecchie e denti. Sarà invece meno necessario fargli bagnetti frequenti, perché l’Husky tende a mantenersi pulito e raramente arriva ad emettere cattivo odore.

Per quanto riguarda l’alimentazione, il Siberian Husky è stato sviluppato in modo tale da richiedere meno cibo rispetto a molti altri cani della sua stessa taglia. Affidatevi a un veterinario per essere davvero sicuri di quanto sia il caso di dargli da mangiare, poiché non sono solo razza e taglia da tenere in considerazione per regolare la sua dieta, ma anche le caratteristiche specifiche del vostro cucciolo.

Abbiate cura inoltre di prender nota del loro peso a intervalli regolari, non solo per monitorare la loro crescita ma anche per poter eventualmente apportare dei cambi alla sua alimentazione se il suo fabbisogno nutrizionale dovesse cambiare.

Questo cane gode generalmente di un’ottima salute, ma anche lui può essere esposto a qualche malattia genetica: le più comuni interessano gli occhi, per via della loro particolare vulnerabilità, e sono l’atrofia retinica progressiva, la cataratta giovanile e la distrofia corneale; esiste anche il rischio che sviluppino disturbi alla tiroide e displasia dell’anca.

Prezzo e diffusione

Il Siberian Husky è probabilmente uno dei cuccioli più facili da reperire sia in Italia che nel resto del mondo. Soltanto nel nostro Paese esistono 28 allevamenti con affisso ENCI che si occupano della vendita di cani di questa razza, con prezzi che di solito si aggirano tra i 500 e i 700 euro.