Cuccioli di Yorkshire Terrier, pelo: cosa sapere, quando fanno la muta e toelettatura ideale

Cuccioli di Yorkshire Terrier pelo: tutto quello che c'è da sapere per mantenerlo in perfetta salute

cuccioli di Yorkshire Terrier pelo

Il binomio cuccioli di Yorkshire Terrier – pelo è abbastanza noto a chi sta pensando di adottare un esemplare di questa razza. Da un lato, il mantello è uno dei tratti più caratteristici di questo cane, particolarmente apprezzato per il suo aspetto tenero ed adorabile. Dall’altro lato, però, il pelo di questo cucciolo richiede attenzioni molto specifiche, soprattutto se si vuole dare al cane un aspetto sano e bello.

Spazzolate frequenti, lavaggi costanti e un’alimentazione equilibrata sono soltanto alcune delle cure che dovrete rivolgere al vostro piccolo amico a quattro zampe. E considerato che il cane avrà bisogno di queste attenzioni per tutta la vita, vi suggeriamo di abituarlo sin da cucciolo ad essere sottoposto a sedute di pulizia. In questo modo, non avrete problemi a gestire un cane adulto che, per quanto tenero, sa essere davvero testardo. Vediamo allora quali come prendersi cura del pelo del vostro Yorkshire Terrier.

Come spazzolare il cucciolo

Anzitutto, è importante dire che una buona tessitura del pelo dello Yorkshire Terrier dipende per lo più dalla genetica. Al momento dell’adozione del cucciolo, potete quindi rivolgervi all’allevatore per vedere il pelo dei suoi genitori, così da capire quali caratteristiche avrà il cane che state portando a casa con voi. Detto ciò, il pelo degli esemplari di questa razza è per lo più lungo e setoso, caratteristiche data dal grasso naturale di cui è provvisto.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, pelo: cosa sapere, quando fanno la muta e toelettatura ideale

Data la lunghezza del mantello del piccolo, sarà necessario spazzolarlo piuttosto frequentemente per eliminare il pelo morto, sciogliere eventuali nodi e distribuire anche il grasso di cui dicevamo su tutto il corpo del cane. In linea di massima, sarebbe bene pettinarlo almeno 2/3 volte a settimana, così da assicurargli un pelo in perfetta salute. Fate molta attenzione alla consistenza del manto: se notate che è troppo secco, allora fareste bene ad usare un balsamo spray prima di spazzolarlo. Viceversa se notate che è troppo grasso, allora potete inumidirlo leggermente.

Prima di procedere con la spazzola, però, vi suggeriamo di controllare se sul pelo del cucciolo si è formato qualche nodo. Generalmente, i nodi tendono a formarsi attorno alle orecchie, nella zona ascellare e tra le zampe. Verificate che non ce ne siano e, laddove trovaste qualcosa, abbiate cura di scioglierlo con il pettine prima di procedere con la spazzolatura del cucciolo. Se il nodo è troppo corposo e non riuscite a scioglierlo, usate le forbici per tagliarlo. Ma fate molta attenzione durante ognuna di queste operazioni, soprattutto nei primi mesi, quando il piccolo non è ancora ben abituato.

Se vi state chiedendo quale pettine usare per i cuccioli di Yorkshire Terrier pelo, la risposta è uno con i denti fini, avendo però cura di passarlo delicatamente sul cane. Non dovete in alcun modo toccare la pelle del piccolo, perché potreste graffiarla e provocargli dolore. Quanto al muso e alle orecchie, fareste bene ad usare un pettine più piccolo, trattandosi di zone molto sensibili.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, pelo: cosa sapere, quando fanno la muta e toelettatura ideale

Come lavare un cucciolo di Yorkshire Terrier

Come abbiamo già detto, la pulizia degli esemplari di questa razza è di fondamentale importanza. In linea di massima, lavare il cucciolo una volta al mese potrebbe bastare, a meno che non notiate che sia molto sporco o che il pelo mostri qualche problema particolare. Data la taglia del cane, non vi sarà affatto difficile lavarlo in casa. Potete usare la doccia o la vasca, oppure ancora riempire una bacinella molto ampia ed utilizzarla per lavare il piccolo. Qualcuno, addirittura, utilizza il lavandino, ma si tratta di scelte assolutamente personali.

In ogni caso, vediamo quali sono i procedimenti giusti per lavare il vostro Yorkshire:

  • anzitutto, spazzolate bene il cucciolo prima di sottoporlo al bagno. Quando decidete di metterlo nella vasca – o dovunque vogliate -, fatelo poi con estrema attenzione, così da evitare di spaventarlo. Se sapete maneggiare bene il vostro amico a quattro zampe, potete anche mettergli due palline di cotone nelle orecchie per evitare che vi ci possa finire l’acqua. Ma se riuscite ad essere ben attenti, potrebbe non essercene bisogno
  • cominciate bagnando delicatamente la testa del piccolo, facendo attenzione che l’acqua non gli finisca negli occhi o nel naso. Poi continuate bagnando la schiena e il resto del corpo, sempre controllando la temperatura dell’acqua
  • una volta che avete bagnato il cucciolo, mettete un po’ di shampoo – assolutamente fondamentale scegliere un prodotto specifico per cani! – sulle vostre mani e massaggiate fino a creare una schiuma. A questo punto, passate il prodotto sul pelo del cane, massaggiando con movimenti circolari e facendo attenzione che non gli finisca negli occhi. Se dovessero succedere, sciacquatelo immediatamente con l’acqua e vedrete che proverà subito sollievo
  • lasciate agire lo shampoo per qualche minuto, e poi risciacquate abbondantemente, sempre prestando attenzione alla temperatura dell’acqua. Controllate bene che non ci siano tracce di sapone e usate un asciugamano per tamponare il pelo del cucciolo.

Cuccioli di Yorkshire Terrier, pelo: cosa sapere, quando fanno la muta e toelettatura ideale

Come asciugare il pelo dei cuccioli di Yorkshire Terrier

Asciugare il pelo del cucciolo è assolutamente importante. Come anticipato, usate un asciugamano per tamponare il vostro amico a quattro zampe, facendo attenzione a non strofinarlo con troppa forza, perché potreste intrecciargli il pelo, causando nodi fastidiosi. Per assicurarvi un’asciugatura impeccabile, vi suggeriamo di utilizzare il phon, anche se il piccolo potrebbe dimostrarsi spaventato, soprattutto le prima volte. Una volta terminato, spazzolate il piccolo come vi abbiamo detto, così da eliminare il pelo in eccesso e da rendere il suo manto più morbido e lucido. Quanto al taglio, fareste bene a portare il piccolo da un toelettatore già dai primi mesi di vita, in modo tale che possa abituarsi a questa pratica, che senza dubbio gli risulterà fastidio.

Tendenzialmente, per quanto possa essere difficile la gestione dei cuccioli di Yorkshire Terrier pelo, vi basterà rispettare alcune accortezze basilari per evitare che il cane vada incontro a problemi di parassiti o altro. Soprattutto, ricordatevi di controllare sempre il pelo del cane al ritorno dalle passeggiate. Se il pelo è troppo lungo, potrebbe raccogliere la sporcizia che si trova in strada e, se non eliminata tempestivamente, questa potrebbe addirittura provocare fastidiose infezioni. Come anticipato, la pulizia è importante, anche se questo vale davvero per ogni razza.