Cucciolo di cane abbandonato ma aveva le zampe fratturate

Questo cucciolotto è stato abbandonato nel peggiore dei modi e soprattutto in uno stato di sofferenza incredibile, la sua storia

Quando la vita di un piccolo cucciolo di cane è in pericolo, non sempre c’è chi si prende cura di lui e lo salva da una fine terribile. Fortunatamente la storia che vi racconterò oggi ha un lieto fine. Nonostante le difficoltà incontrate da questo dolcissimo pelosetto, qualcuno si è fermato ad aiutarlo e ora sta bene. Ha superato i suoi traumi, e piano piano si sta riprendendo la sua vita, e cerca sempre di viverla al meglio. La storia che sto per raccontarvi parla di un piccolo cucciolo di cane abbandonato, ma aveva, al momento dell’abbandono, le due zampe anteriori fratturate.

E’ incredibile come possa essere crudele un abbandono del genere, e ci lascia tutti sconcertati. Non abbiamo le parole per spiegare cosa si prova. Rabbia? Rancore? Non saprei, so solo che un episodio del genere non deve mai più verificarsi. Questo perché è una vergogna lasciare un dolce animale in quelle condizioni.

La storia di questo cucciolo di cane abbandonato inizia in California, dove è stato trovato solo e sofferente in un parco. Il dolce cucciolotto ora si chiama Chewie, ed è uno Yorkshire Terrier. La sua forza è davvero indescrivibile, perché da quando lo trovarono in quel parco non ha mai smesso di lottare. Il piccolo alla fine ce la fa, grazie a tutto il personale della clinica OC Animal Centre, della California. E’ grazie al loro duro lavoro che oggi il piccolo può ancora camminare.

Le fratture alle zampette anteriori, infatti, erano terribili. E la cosa più sconcertante è che non si sapeva di che natura fossero. Non si sapeva niente di questo cucciolotto. Ma lui, dopo un intervento chirurgico molto difficile, si è ripreso, e ora piano piano impara a camminare con le sue nuove zampette.

Noi non sappiamo cosa sia successo a Chewie prima che lo trovassero. Le ipotesi potrebbero essere molte. Che i suoi padroni lo abbiano abbandonato così? Che sia finito sotto una macchina e nessuno lo ha soccorso? Come ho detto, le ipotesi potrebbero essere molte. Ma fortunatamente qualcuno che si è fermato ad aiutarlo c’è stato, ed ora è vivo grazie a questo.

LEGGI ANCHE: Chirurgia elettiva nel cane: si può fare? In che consiste?

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati