Cucciolo di cane con disabilità vede i suoi amici e promuove l’amore

Questo cucciolo di cane dovrebbe essere d'esempio a tantissime persone perché con un solo incontro con i suoi amici ci fa capire cosa significa amare

Questa storia è davvero una storia commovente. Nessuno può immaginare cosa significhi vivere come un randagio, o vivere in canile, escluso da tutto e da tutti. Ma pensate se, a questa condizione, debba aggiungersi la disabilità. Rendere partecipi i cuccioli di cane disabili nella vita delle persone per sensibilizzarle anche a questo lato del mondo animale è davvero difficile. E ogni anno in merito a questo si svolge un raduno che mira proprio a sensibilizzare la popolazione nei confronti dei cuccioli meno fortunati, che avrebbero necessariamente bisogno di una casa.

Questo raduno è di fondamentale importanza e diffondere notizie ed eventi come questo è altrettanto importante. Molto spesso abbiamo parlato insieme di cuccioli salvati dalla strada, di pelosetti maltrattati, che non hanno più nessuno. Ecco anche oggi vi parlerò di una storia simile. vi parlerò di questo cucciolo di cane con disabilità che vede i suoi amici e ci da una dimostrazione molto forte dell’amore.

Dovremmo imparare tutti qualcosa da questo cucciolo di cane con disabilità che vede i suoi amici, e ci da una bella lezione di amore. Questo piccolo cucciolotto che potete vedere in foto, bianco a macchie nere è Noopy, ed ha le zampe posteriori paralizzate. E oltre a questo, vive in canile ormai da tempo.

Noopy il 20 novembre, in occasione di questo evento di cui vi parlavo che si chiama ENPE (raduno nazionale animali domestici speciali), ha dato a tutti una bella lezione. Infatti, in questa meravigliosa occasione ha incontrato i suoi amici che si chiamano Horácio, Pituca e Amora. Quando li vide la gioia fu tantissima e nonostante non fosse nel pieno delle sue capacità cominciò a giocare con loro, con amore e semplicità.

E’ di questo amore e di questa felicità che tutti noi abbiamo bisogno, durante la nostra vita, durante le nostre giornate. Perché questo amore è quello che ci rende umani, e che ci rende vivi.

LEGGI ANCHE: Cane disabile rinchiuso in una cisterna d’acqua: donna accusata di maltrattamento

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati