Cucciolo di cane troppo magro: le cause e le possibili soluzioni

cucciolo di cane molto magro senza forze

Abbiamo appena preso un piccolo amico a 4 zampe ma non abbiamo idea di come ci si prenda cura di lui? La fase iniziale è sicuramente la peggiore e la più delicata. Ad esempio, se il nostro cucciolo di cane è troppo magro, ci può essere qualcosa da fare per migliorare la sua salute? Vediamo insieme qualche consiglio utile a riguardo.

Cucciolo di cane troppo magro: qual è la giusta alimentazione?

Cucciolo di cane troppo magro: le cause e le possibili soluzioni

Prendere in casa un cane non è sicuramente uno scherzo. Quando decidiamo di accogliere un piccolo amico a 4 zampe, dobbiamo essere ben consapevoli dell’impegno e della dedizione che dovremo mettere nell’accudirlo.

La prima cosa a cui pensare, ovviamente, è quella di fargli trovare un ambiente comodo e confortevole in cui farlo rilassare e dove si possa sentire accolto, a casa.

Innanzitutto, dovremmo dunque pensare ad un elemento essenziale per il suo benessere fisico e di salute: il cibo. Un cucciolo di cane ha bisogno delle giuste dosi di cibo (e di acqua) per poter crescere in salute e affrontare tutte le giornate con lo spirito giusto.

Tutto questo è funzionale al suo benessere: così diventerà un ottimo adulto, perfettamente in salute.

Nelle sue prime settimane di vita, un piccolo di cane si nutrirà solo ed esclusivamente del latte preso dalla mamma, esattamente come qualsiasi cucciolo.

Questo passaggio è fondamentale perché soltanto questo tipo di alimento aiuterà il cagnolino a sviluppare al meglio tutti gli organi, i muscoli, le ossa, le articolazioni. Insomma, ogni aspetto del suo corpo, nelle primissime settimane, necessita del sostegno della mamma.

In caso di assenza di mamma-cane, ovviamente, il piccolo non va abbandonato a sé stesso. Ci sono vari metodi per aiutarlo ad alimentarsi con tutto il necessario: vediamo al link come nutrire un cucciolo di cane con latte artificiale.

Quando comincia poi lo svezzamento? All’incirca alla terza-quarta settimana si potrà già iniziare a pensare a cambiare alimentazione: ricordiamoci di farlo sempre in modo graduale, mai all’improvviso!

Poi, con calma e pazienza si potrà dare al cucciolo di cane un alimento diverso, a cominciare dal cibo per animale: crocchette e umido. Ricordiamoci sempre di seguire il consiglio del veterinario, il quale saprà darci un suggerimento sulle migliori marche in commercio.

In base a cosa si deve scegliere? Sicuramente la razza, la stazza, l’età o gli eventuali problemi intestinali, fisici, digestivi etc sono fattori che contribuiscono alla decisione.

Nei primi mesi di vita è importante che piccolino mangi almeno tre volte al giorno: questo è fondamentale perché aiuterà il suo benessere e la sua crescita.

Inizialmente il latte materno sarà alternato al nuovo cibo, poi pian piano la mamma si allontanerà e insegnerà al suo piccolo come nutrirsi in autonomia senza di lei.

Dai due mesi in avanti il cagnolino sarà praticamente pronto ad abbandonare definitivamente il latte materno e cibarsi solo del resto. Sarà ormai perfettamente abituato a mettere sotto i denti una consistenza più solida e dura, ma mai troppo: ancora è tutto in fase di sviluppo.

Insegnare al cucciolo a non ingozzarsi è fondamentale: lo spreco di energie per la sua voglia di essere attivo durante le giornate è incredibile. Sarà spinto, dunque, a mangiare costantemente: facciamo attenzione, allora, a controllare i momenti del pasto per fargli capire che c’è un limite a tutto.

All’età di un anno circa, il cagnolino è un giovanissimo adulto che saprà sicuramente controllare al meglio i suoi istinti.

Possiamo poi dare al nostro cucciolo di cane del cibo cucinato in casa? Ad esempio, i cani possono mangiare cibi cotti? Ecco al link qualche consiglio utile.

Se invece ci fosse qualche problema già in tenera età? Se il nostro piccolino non riuscisse a mangiare come dovrebbe? Vediamo come fare se il cucciolo di cane è troppo magro e da cosa dipende questo scompenso.

Cucciolo di cane troppo magro?

Cucciolo di cane troppo magro: le cause e le possibili soluzioni

Come già sottolineato sopra, il cucciolo di cane troppo magro è sempre una situazione anomala. Tendenzialmente, soprattutto i cagnolini, hanno sempre fame e voglia di ingozzarsi per bene.

Come mai allora un piccoletto così dolce e affamato non riesce a prendere peso? Il problema è che non mangia? Oppure che mangia e non assimila? Il punto della questione è delicatissimo: un’alimentazione ottima sta alla base di ogni perfetta crescita e di uno sviluppo come si deve.

Dunque: cosa possiamo fare noi padroncino per aiutare il nostro cucciolo di cane troppo magro? Vediamo intanto le cause di questo problema.

Perché? Quali sono le cause dell’eccessiva magrezza?

Cucciolo di cane troppo magro: le cause e le possibili soluzioni

Non dobbiamo mai sottovalutare il peso del nostro piccolo amico. Per tenerlo sotto controllo è importante farlo vedere regolarmene ad un veterinario il quale può sicuramente aiutarlo a mantenersi in equilibrio.

Alcuni sintomi del dimagrimento del cane possono essere sicuramente l’assenza di appetito, che già di per sé non è normale, soprattutto se l’animale è ancora cucciolo. Inoltre, ci possiamo accorgere che qualcosa non va anche dalla presenza costante di vomito e diarrea.

Quali possono essere la cause che portano un un cagnolino ad essere sottopeso? Vediamo quelle più comuni.

  • problemi nutrizionali: come si diceva sopra, far assumere al nostro piccolo amico del cibo di ottima qualità è il primo passo verso il suo benessere e la sua salute. Non solo la qualità, ma anche la quantità è fondamentale. Se queste due componenti venissero meno, il piccolo potrebbe presentare problemi di digestione o a livello intestinale che sicuramente sono dannosi, a lungo andare, per il suo organismo
  • assenza trasformazione di cibo in energia: altro punto da non sottovalutare. Questo potrebbe essere causato dal diabete: cosa succede in queste situazioni? Quello che manca è l’insulina: il pancreas non funziona come dovrebbe e non produce tale ormone. Così facendo, le sostanze nutritive non riescono ad essere sfruttate a dovere dal corpo: la conseguenza a tutto questo è il dimagrimento incredibile dal cagnolino
  • assimilazione sbagliata: in questo caso significa che il cane, pur mangiando, non riesce ad assimilare: dunque, è come se non ingerisse nulla. Nonostante mangi come dovrebbe, continua costantemente a dimagrire. È bene allora contattare subito il veterinario perché c’è evidentemente qualcosa che non va. Questo problema potrebbe essere legato a malattie non proprio piacevoli che possono compromettere gravemente il nostro piccolo amico. Ecco alcune patologie: infiammazioni all’intestino, parassiti, malattie al pancreas, nel caso più gravi presenza di tumori
  • dosi scarse per cuccioli troppo attivi: se un piccolo cagnolino si diverte a scorrazzare ogni giorno tante ore, avrà sicuramente bisogno di tanta energia da immagazzinare. Come prenderla, allora, se non con la giusta dose di cibo? Bruciare energia significa avere sempre più bisogno di cibo: evitiamo che il nostro piccolo amico rischi di non reggersi in piedi! Diamogli tutta l’alimentazione necessaria ad affrontare le sue giornate
  • problemi alla tiroide: come effetto collaterale, questi provocano un dimagrimento eccessivo. Ecco qualche consiglio sui disordini della tiroide e cosa fare
  • patologie gravi: presenza di forme tumorali, come ad esempio il cancro. La magrezza esagerata è preoccupante e NON VA MAI SOTTOVALUTATA!

Ricordiamoci allora di fare attenzione allo stile di vita del nostro piccolo amico e tenere sempre sotto controllo ogni sua mossa. Soltanto così, infatti, saremo degli ottimi padroncini che sanno prendersi cura del loro amico.

Non temporeggiamo! Se il nostro cucciolo di cane è troppo magro e ci rendiamo conto che è sempre più senza forza, contattiamo tempestivamente il veterinario!

Come andargli incontro? Aiuti e soluzioni

Cucciolo di cane troppo magro: le cause e le possibili soluzioni

Come possiamo gestire un piccolo amico che dimagrisce a vista d’occhio? Come già accennato, il primo passo importante che tutela il suo star bene è quello di contattare subito il veterinario.

Spiegare come stanno le cose per bene e monitorare tutta la situazione è essenziale per aiutarlo a risolvere i problemi.

Cosa possiamo fare noi padroncini nel concreto? Il veterinario è la prima scelta. Lui, dopo aver visitato il nostro amico, ci dirà quale potrebbe essere il peso ideale, in base alle caratteristiche fisiche del cucciolo.

Per fargli prendere qualche chilo, ci consiglierà di farlo mangiare di più. Potrebbe succedere che al piccolo amico non piaccia il tipo di cibo che gli abbiamo offerto e dunque che lo snobbi: in questo caso, cambiare alimentazione è la soluzione.

Altro elemento: assicurarsi che il cane sia vaccinato e sverminato. Queste sono azioni che vanno fatte in tenerissima età: è importante tenere sotto controllo la sua salute anche e soprattutto quando il cucciolo è ancora molto giovane.

Insegnargli fin dall’inizio come è meglio vivere è l’elemento essenziale per il suo star bene presente e futuro.

Inoltre, assicuriamoci che il piccolo amico non sprechi più energie di quelle che assume mangiando. I cuccioli spesso sono iperattivi e non si fermano un secondo! Cosa fare allora? Aiutarli a contenere il loro entusiasmo e a calmarsi è quello che ci vuole per renderli meno esuberanti.

Ovviamente, se il cucciolo di cane troppo magro dovesse avere dei problemi più seri che vanno ad intaccare la sua salute in modo assai grave, è un altro discorso.

In tal caso, sarà il veterinario a decidere cosa sia meglio per il nostro piccolo amico e quale tipo di trattamento e intervento si dovrà mettere in atto.

Essergli vicino e imparare a conoscere tutti i suoi movimenti è utile per aiutarci a capire quando qualcosa non va. È così che il nostro piccolo amico sarà al sicuro e protetto da eventuali problemi. La sua salute viene prima di tutto.