Come fare un taglio stiloso ai peli del cane?

Fare un taglio ai peli del cane: tutti i modi per renderlo stiloso acquistando i prodotti più adatti per la cura e il taglio del pelo.

Se il vostro amico appare arruffato forse è giunto il momento di fare un taglio ai peli del cane, una scelta sicuramente vincente ma che va affrontata nel modo giusto. L’improvvisazione è nemica del benessere del quattro zampe e non permette un risultato ottimale. Per questo la regola principale è informarsi accuratamente, così da acquistare tutta l’attrezzatura necessaria.

Oltre a comprendere quali tagli possono risultare adatti al pelo del proprio cane e quali invece è bene evitare, perché troppo elaborati oppure non idonei per il suo benessere. Tagliare i peli del cane non è un procedimento così immediato, ogni razza necessita di acconciature precise. In particolare utili a preservare il calore del corpo, ma anche a proteggere la cute e gli organi interni.

Per gli appassionati è possibile seguire corsi dal vivo oppure online in modo da affrontare il tutto con maggior consapevolezza, senza risultare maldestri. Fino alla scelta finale ovvero affidare il proprio quadrupede a un esperto di settore, un toelettatore che possa fare un taglio ai peli del cane in modo corretto.

Pelo del cane, le varie tipologie

cane a pelo corto

Prima di impugnare forbici e tosatrice è importante comprendere la natura del pelo del proprio quadrupede, perché ogni cane vanta una tipologia differente. Il tutto è legato alla razza e questo impone trattamenti differenti e specifici, un lavoro che risulti accurato. Molte razze vantano un manto cortissimo tanto da risultare quasi del tutto inutile tagliarlo, la gestione è affidata al passaggio di un panno pulito in grado di lucidarlo.

Altre invece richiedono cura e attenzione, così da fare un taglio ai peli del cane di casa che risulti accurato. Ad esempio il manto di media lunghezza deve contare su operazioni calibrate per non diventare troppo ispido e riccio, oltre che sull’impiego di prodotti in grado di ammorbidire il pelo. Una condizione simile vissuta dai cani a pelo lungo, che potrebbero patire un taglio troppo deciso.

Senza dimenticare le razze con manto mosso e riccio, sicuramente più difficile da districare e governare senza le giuste tecniche e i prodotti migliori. Una gestione che richiede un’attrezzatura specifica così da regolare il pelo senza rovinarlo, ammorbidendolo con shampoo e unguenti perfetti per proteggere sia il pelo che la cute dell’amico di casa.

Taglio dei peli, attrezzatura

pelo media lunghezza

Dopo aver individuato la tipologia di peli che rivestono il corpo del cane di affezione si passa all’acquisto dell’attrezzatura, in tandem con prodotti e articoli specifici per il lavaggio dello stesso. Come anticipato non è bene improvvisarsi ma è importante chiedere supporto agli esperti di settore, non solo toelettatori ma anche commercianti. Un insieme di figure di riferimento che potranno guidare nell’acquisto, così da recuperare facilmente tutto ciò che serve per fare un taglio ai peli del cane accurato e preciso.

Per agire con cura è importante acquistare una serie di articoli specifici, a partire da:

  • shampoo e balsamo per cani
  • forbici per peli di cane, grandi e piccole
  • spazzola
  • tosatrice elettrica regolabile per cani

Da abbinare a un buon asciugacapelli e ad asciugamani puliti e morbidi, una necessità per rimuovere l’umidità dal pelo prima dell’asciugatura finale. Oltre a ricoprire l’area dedicata al taglio con un telo di plastica così da poter facilmente recuperare i peli eliminati, senza sporcare l’ambiente domestico. Il vostro amico dovrà affrontare l’operazione con calma e senza paura, per questo è bene prepararlo nel modo giusto evitando che cada vittima dell’ansia.

Come preparare il cane

cane che sorride

Prima di fare un taglio ai peli del cane è necessario che il cane affronti un percorso di preparazione, grazie a un ambiente domestico accogliente e tranquillo. Prima di tutto l’amico andrà lavato con cura così da rimuovere tutta la sporcizia in eccesso, meglio se all’interno della doccia o della vasca. Utilizzando shampoo, balsami e unguenti specifici per il pelo del cane, rispettosi del pH della sua pelle così da impedire allergie e pruriti fastidiosi.

Disponendo al contempo teli di plastica o vecchi stracci sul pavimento della zona beauty, così da assorbire l’acqua in eccesso e accogliere i peli rimossi. Il cane andrà lavato con calma, con gesti tranquilli e carezze così da evitare un aumento dell’emotività personale. Successivamente andrà asciugato con tessuti di spugna morbida e asciutta per rimuovere tutta l’umidità, e poi pettinato per eliminare nodi e grovigli di troppo.

La spazzola andrà acquistata in base alla lunghezza del pelo così da evitare che le setole più dure possano irritare la cute dell’amico a quattro zampe. Passandola con attenzione e con delicatezza sullo stesso, in modo da rimuovere i peli in eccesso pettinando al contempo il manto, una necessità importante che potrà facilitare il taglio. Ricordando di coccolare e tranquillizzare il quadrupede con carezze e parole dolci, aggiungendo qualche crocchetta golosa come incentivo.

Tagliare il pelo, ecco come

cane sulle spalle

Dopo la lunga fase di preparazione si giunge al momento più importante, ovvero decidere come fare un taglio ai peli del cane. Come anticipato si deve procedere solo dopo aver compreso tutte le tecniche più adatte per il benessere del proprio amico, con il supporto dell’attrezzatura migliore. Si parte tagliando i peli lungo le fasce laterali della schiena e la parte posteriore delle zampe, per poi affrontare la zona del collo seguita da petto, zampe anteriori e ventre. Il pelo deve risultare abbastanza uniforme, per questo è bene alternare le forbici con la tosatrice elettrica e regolabile per cani.

Procedendo sempre con calma e senza fretta, effettuando una serie di pause così da visualizzare il lavoro effettuato e correggendo eventuali errori. La forbice servirà a sfoltire il quantitativo maggiore di pelo, per poi passare alla tosatrice solo per regolarlo accuratamente. Si passa quindi all’area sotto alle zampe e al muso, evitando tagli troppo drastici e preservando i baffi. Muovendo le mani e le forbici in contemporanea così da verificare subito la presenza di dislivelli.

A lavoro ultimato il manto andrà spazzolato ulteriormente così da rimuovere le parti di troppo, per poi passare all’asciugatura con il supporto di un asciugacapelli. Sistemando il tutto a distanza di sicurezza e utilizzando una velocità blanda, così che il cane possa asciugarsi senza spaventarsi per colpa del rumore. Un atteggiamento calmo risulterà utile per procedere in modo placido verso il risultato finale, ma in caso di dubbio, di poca collaborazione da parte del cane o di un lavoro poco accurato è fondamentale richiedere l’intervento del toelettatore di fiducia.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati