5 trucchi che faranno brillare il pelo del tuo cane

5 trucchi per far brillare il pelo del cane come non ha mai fatto, soluzioni e indicazioni per un manto dall'aspetto sano e pulito.

L’igiene è fondamentale, ecco una serie di trucchi per far brillare il pelo del cane, una necessità in grado di assicurargli benessere, salute e bellezza. Un manto morbido, pulito, soffice è una protezione contro gli agenti atmosferici, in grado di preservare la giusta temperatura personale.

Ma una cura precisa del pelo di Fido è una necessità fondamentale per combattere anche la presenza di parassiti e insetti, una problematica che potrebbe incidere anche sulla salute del cane stesso. In commercio sono presenti molti prodotti specifici per la detersione del pelo del cane, una scelta vasta in grado di rispondere a tutte le singole esigenze.

Articoli dall’innegabile potenzialità che possono comunque convivere con rimedi di tipo naturale, perfetti per i quadrupedi più delicati e maggiormente sensibili alle irritazioni cutanee. Ecco perché mixare questo genere di soluzioni è l’ideale per il bene del quadrupede, scopriamo insieme quali sono i trucchi per far brillare il pelo del cane.

L’importanza della spazzola

pelo del cane

La spazzolata quotidiana rientra perfettamente tra i tanti trucchi per far brillare il pelo del cane, così da assicurargli un manto lucido e al contempo pulito. Districare ogni giorno nodi e grovigli con il pettine o la spazzola d’ordinanza consente l’eliminazione del pelo morto, ma anche della sporcizia che si deposita durante le uscite giornaliere. In particolare se il cane ama tuffarsi tra sterpaglie e rotolarsi sul terreno e l’erba.

Basta acquistare il prodotto più adatto per la tipologia di pelo del cane di affezione, un articolo che consenta il prelievo delle parti in accesso ma che non graffi o irriti la cute. In particolare se la lunghezza del manto è molto ridotta, per questo da pulire con un panno apposito o con spazzole dalle setole morbide.

Ma in commercio i prodotti presenti sono tanti come la possibilità di scelta, un vantaggio in grado di risolvere ogni situazione. Basta spazzolare il pelo del cane ogni giorno, magari dopo le uscite all’aria aperta rimuovendo così tutto ciò che vi si deposita sopra e riducendo l’eccesso di manto dato dalla muta.

Pelo lucido grazie a una dieta equilibrata

cane con pelo sano

Il pelo svolge un ruolo importante nella vita del cane, non solo proteggendolo dal freddo o dal caldo ma anche offrendo elementi nutritivi agli organi interni. Per questo è importante che risulti sano e forte, non solo grazie all’igiene ma anche con il supporto di una valida alimentazione. Una dieta che risulti bilanciata e adeguatamente equilibrata, così che risponda alle esigenze dello stesso quadrupede.

Un menu che nutra, garantisca energia fisica e impedisca al contempo lo sviluppo di intolleranze e allergie, per questo il veterinario potrà consigliare le combinazioni più adatte e il prodotto migliore per la singola esigenza. Un’alimentazione equilibrata rientra tra i trucchi per far brillare il pelo del cane e deve prevedere un quantitativo adeguato di proteine animali e acidi grassi.

In particolare Omega-3 e Omega-6. Questi presenti negli alimenti a base di pesce che in alcuni oli vegetali in grado di regolare la produzione di sebo. Senza dimenticare le vitamine A, E necessarie per la crescita del pelo, i sali minerali quali zinco in grado di rinforzare le difese immunitarie, il rame utile per un pelo più robusto.

Aceto come ingrediente utile

bagnetto del cane

L’aceto rientra di buon grado tra i prodotti naturali più gettonati per ottenere un pelo pulito e lucido, un’opzione importante da intervallare con gli articoli consueti impiegati per la detersione. Il cane deve poter contare su una serie di bagni annuali, almeno sei all’anno. L’aceto può supportare questo procedimento trovando spazio come ingrediente per realizzare shampoo specifici, oppure per preservare l’igiene del pelo tra un bagnetto e l’altro.

L’aceto di mele è quello più indicato, basta diluirlo con acqua e passarlo sul manto del cane con un panno pulito. Frizionando il pelo con mano ripassando il panno più volte, una soluzione ottimale in particolare durante la stagione invernale. Quando fare il bagno al cane potrebbe favorire raffreddamenti e incidere sulla sua salute personale.

Come sempre è importante non esagerare perché un impiego quotidiano potrebbe impattare sul naturale strato lipidico presente sul pelo del cane, rimuovendolo ed esponendo la cute all’azione degli agenti atmosferici e dei parassiti. Una passata bimestrale con un panno asciutto e un po’ di aceto diluito potranno bastare per migliorare l’aspetto del pelo del cane di casa.

Erbe, prodotti e infusi per una detersione naturale

cane nella vasca

In commercio sono presenti molti prodotti di origine naturale che possono migliorare il benessere del pelo del cane, ma è possibile creare personalmente mix sani e perfetti per la cura del manto. Ad esempio impiegando il rosmarino e qualche goccia di olio essenziale alla lavanda. Basta far macerare qualche rametto in acqua, aggiungere qualche goccia di olio alla lavanda e spruzzarlo sul pelo del corpo del cane.

Anche il tuorlo d’uovo mescolato con acqua è un rimedio ottimale in grado di detergere e ammorbidire il pelo, basta passarlo sul manto come un comune detergente e poi risciacquare velocemente con acqua calda ma non bollente. Ottimo anche il tea tree oil da frizionare sul pelo diluito con acqua, perfetto per sfiammare e detergere eliminando batteri e infezioni.

Come sempre è importante non eccedere con la frequenza e l’impiego, ma neppure con l’improvvisazione chiedendo sempre consiglio al veterinario. Unico vero esperto che potrà consigliare la soluzione ottimale per il singolo caso.

Toelettatura e lavaggio

asciugatura del pelo

Tra i trucchi per far brillare il pelo del cane non possiamo non citare un classico di sempre ovvero la toelettatura e il bagnetto, meglio se realizzati dai professionisti di settore. Una condizione da affrontare ogni due o tre mesi in base alla lunghezza del pelo, così da preservarne l’igiene senza indebolire la protezione messa in atto dagli antiparassitari utilizzati.

Una tolettatura consente una corretta eliminazione del pelo morto in eccesso, frutto in particolare della muta stagionale. Una scelta utile ad agevolare una crescita del nuovo pelo, che risulti sana e forte. Da abbinare a un buon lavaggio con i prodotti più adatti, utili a preservare il benessere della cute favorendo un’igiene corretta del corpo e del pelo stesso.

Un toelettatore professionista potrà rispondere a queste esigenze, sollevando il proprietario da questa incombenza. Realizzando un lavoro perfetto, regolando il pelo dove serve e tagliando le unghie se necessario. Un cane pulito è un cane sano che può garantire al contempo un ambiente domestico privo di parassiti e residui.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati