Gennaro, il cane che ha riabbracciato il proprietario dopo 10 anni

Cane randagio

Si chiama Gennaro il cane protagonista della storia di oggi, una vicenda davvero molto particolare che, una volta tanto, ha un lieto fine.

Vi raccontiamo spesso storie di amici a quattro zampe che riescono a riabbracciare le loro famiglie dopo molto tempo.

Come ad esempio la storia di Leean, la cagnolina che ha riabbracciato la proprietaria dopo 3 anni. O ancora la storia di Jack, il cane che ha riabbracciato il suo proprietario dopo 4 anni.

Gennaro, il cane che ha riabbracciato il proprietario dopo 10 anni

E a Gennaro, il cane protagonista della storia di oggi, ci sono voluti ben 10 anni per ritrovare il suo proprietario. Una storia incredibile che, per fortuna, ci fa capire che ogni tanto esistono anche i finali belli.

Come detto la brutta vicenda di Gennaro inizia 10 anni fa. Il suo proprietario deve stare via alcuni giorni e così decide di lasciare il suo migliore amico a quattro zampe in una pensione nel Cilento.

Purtroppo però Gennaro scappa e da quel momento nessuno sa più niente di lui. Nonostante le tante ricerche e i vari appelli, di Gennaro non c’è più traccia.

Gennaro, il cane che ha riabbracciato il proprietario dopo 10 anni

Gli anni passano e l’uomo proprietario di Gennaro si trasferisce a Torino. E nonostante sia passato molto tempo, in lui è sempre vivo il ricordo del suo migliore amico a quattro zampe.

Finché, alcuni giorni fa, non riceve quella notizie tanto attesa. Qualcuno  gli dice di aver trovato il suo cane.

Come è possibile? Alcuni giorni prima, alcuni volontari dell’associazione Amici a 4 Zampe Agropoli hanno trovato un cane randagio, disorientato e bagnato.

Gennaro, il cane che ha riabbracciato il proprietario dopo 10 anni

Dopo averlo catturato, il cane è stato affidato ad una clinica veterinaria per i controlli di routine. I veterinari hanno così trovato il microchip e sono risaliti al proprietario del cane.

Ma sono passati 10 anni e il numero di telefono registrato all’anagrafe canina non è più attiva. Ed ecco che è entrata in gioco la potenza del social network.

Tramite la condivisione del post, infatti, sono riusciti a risalire al proprietario di Gennaro che ha quindi potuto riabbracciare il suo cane.