Husky incontra uno squalo salvagente: la reazione è esilarante (video)

husky spaventato da squalo salvagente

Le storie degli animali sono sempre molto divertenti e buffe. Spesso gli atteggiamenti che assumono i nostri amici a 4 zampe ci lasciano senza parole e ci fanno nascere un sorriso. Questa è la storia di un husky che incontra uno squalo salvagente e non sa come reagire. Vediamo cosa è successo.

Husky incontra uno squalo salvagente: la reazione è esilarante (video)

Ecco la storia di un Husky che si ritrova un amico inaspettato nella piscina di casa sua. Vedere come questo enorme esemplare di Husky si spaventa per la presenza insolita di uno squalo galleggiante nell’acqua è a dir poco divertente!

Mentre scorrazza felice in giardino, ad un certo punto il nostro Husky si rende conto che nella sua piscina c’è qualcuno che sicuramente non deve essere lì. Cosa ci fa uno squalo nel luogo del suo divertimento?

In un primo momento non riesce a capire cosa sia precisamente quell’oggetto, se appunto una cosa inanimata e inerme, oppure un vero animale pronto ad attaccarlo.

Husky incontra uno squalo salvagente: la reazione è esilarante (video)

Prima di tutto decide di studiare il suo nemico dall’esterno, cercando di colpirlo con la zampona nel momento in cui questo, galleggiando, si avvicina a lui e lo spaventa.

Poi, convinto di potersi scontrare, il cagnolone decide di entrare in acqua e cercare la strategia più adatta per poterlo attaccare e sconfiggere. Si butta all’avventura e cerca di fare un agguato al suo “amico”. Come poter approcciare nel migliore dei modi?

In realtà è molto titubante sul da farsi e non capisce come agire. Alla fine, sceglie di continuare ad osservarlo da lontano, senza avvicinarsi troppo, per paura di una possibile reazione spiacevole.

La cosa divertente di tutto questo è che lo squalo in realtà non è altro un galleggiante per bambini. Come può un oggetto così innocuo spaventare un cagnolone coraggioso e tenace come l’Husky?

Husky incontra uno squalo salvagente: la reazione è esilarante (video)

Ebbene, invece, è proprio così: lui fino all’ultimo si sente in soggezione, tanto che alla fine decide di tornare dal suo amico cane fuori dalla piscina e divertirsi con lui.

Il suo scopo, però, rimane sempre quello di tenere sotto controllo quell’oggetto così strano che la ha disturbato per tutto il giorno. Non lo molla un attimo, continua a fissarlo con occhio di sfida finché non si tranquillizza e capisce che non sarà un pericolo per lui o per il suo amico.

Grandi e grossi ma spesso anche molto spaventati: è buffo pensare come spesso degli esemplari di cani robusti e resistenti che mettono soggezione al solo guardarli, abbiano paura di cose davvero insolite e banali. Ecco, ad esempio, un’altra storia simile: un mastino gigante che non sa nuotare ed è terrorizzato dall’acqua.