I cani possono mangiare l’astice?

I cani possono mangiare l’astice? oppure è pericoloso per il nostro fidato amico a quattro zampe? Ecco tutti i dettagli utili

L’alimentazione del nostro amico a quattro zampe è una nostra priorità. Se è sana e bilanciata ci permette di favorire uno stile di vita adeguato, che gli consenta di vivere bene e a lungo. Si tratta del termomentro del sul benessere, un aspetto da non  sottovalutare. In generale, si tratta di un pesce che può essere assimilato a tanti tipi di pesce, come l’anguilla, che possono rivelarsi salutari per il nostro amico a quattro zampe. Il punto cruciale, come sempre quando si parla di dieta, è non esagerare con le quantità, non abusarne. Per quanto possa fare bene, far mangiare sempre lo stesso alimento al cane può causargli disturbi all’intestino e allo stomaco. La domanda, quindi è i cani possono mangiare l’astice o è pericoloso? No, l’astice non è pericoloso per il nostro adorato Fido, a patto che gli venga dato dopo essere stato cotto nel modo giusto.

Fa bene o è dannoso?

astice per il cane
I cani possono mangiare l’astice oppure non è il caso? Farsi questa domanda è come chiedersi se i cani possono mangiare il capitone. Questo alimento, come i calamari, può anche rientrare in quelli salutari per l’amico a quattro zampe, ma sono importanti le quantità e le modalità di preparazione. La scelta ideale è la cottura al vapore e senza spezie. Il sale, il pepe e tutto quello che ai nostri occhi insaporisce i cibi per Fido è un vero e proprio veleno. Certamente, sarebbe meglio evitare che ne mangi dosi eccessive, anche perché la conseguenza potrebbe essere un fastidioso blocco intestinale. In generale, questa particolare specie di pesce, non fa male al cane, non tossica per lui. Inoltre è sicuro che il pesce abbia alcune proprietà nutrizionali da non sottovalutare. Infatti è ricco di Omega 3, potenti antiossidanti che pare facciano bene al nostro amico a quattro zampe. Infine, non dimentichiamo che le importantissime proteine di origine animale sono contenute anche in questo tipo di alimento. In ogni caso, se il cane mangia qualche boccone di astice non succede nulla. Ovviamente il problema si presenterebbe se la porzione fosse eccessivamente abbondante. Per qualsiasi dubbio sulla dieta del nostro amico a quattro zampe affidiamoci al parere del nutrizionista o del veterinario di fiducia, colui che conosce anche eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza che possono incidere sulla scelta dell’alimentazione.

I sintomi più frequenti dell’indigestione

cane osserva cosa c'è sul tavolo
Conoscere il linguaggio del cane e i segnali che manda quando è a disagio è importante per intervenire quando ha bisogno del nostro aiuto. Un cane che non ha saputo darsi un freno (e succede quasi sempre, motivo per cui è sempre meglio prevenire che curare) presenta dei sintomi chiari. Se li notiamo e superano la durata delle 24 ore, è bene portarlo a visita dal veterinario per capire l’entità della situazione. Infatti, qualora si dovesse superare il limite, il nostro fedele amico ne potrebbe risentire manifestando dei segnali inequivocabili. Tra questi potrebbero esserci danni all’intestino oppure allo stomaco. In questo caso si parlerebbe di possibile aria e quindi gas intestinali, ma non solo. Tra i diversi fastidi ci possono essere anche episodi di nausea o di diarrea nel cane, oppure addirittura un’eccessiva salivazione o una respirazione faticosa. A tal proposito, può tornare utile conoscere tutte le ragioni per cui il cane respira male.

I cani possono mangiare i gusci dei crostacei?

cane che aspetta di mangiare
Facendo una visita dettagliata, ascoltando una anamnesi il più possibile dettagliata da parte nostra e attraverso alcuni esami specifici lo specialista ci dirà di cosa si tratta e come è il caso di procedere per fare stare meglio la nostra piccola palla di pelo nel più breve tempo possibile. L’approccio dipende dal grado di intossicazione. Fondamentale, in ogni caso, è prevenire tutto questo e fare in modo che determinati incidenti di percorso non si verifichino. Nel caso in cui dovessimo perdere di vista Fido che salta sul tavolo della cucina incustodito e raccoglie gli avanzi del pranzo, monitoriamo gli effetti che lo spuntino extra ha sul pet in questione. Non spaventiamoci a priori e mettiamoci in movimento solo se ci accorgiamo di alcune anomalie, di contro se qualcosa è successo è bene intervenire nel più breve tempo possibile e aiutare Fido a riprendere le normali funzionalità vitali. I casi più gravi sono quelli in cui si verificano dei blocchi intestinali sui quali deve intervenire lo specialista.

I cani possono mangiare i gamberi?

cane goloso di crostacei
I cani possono mangiare l’astice ma con parsimonia. Nel caso di una indigestione, si dovrà senza dubbio ricorrere al pronto soccorso, o al veterinario. Ovviamente l’una o l’altra opzione dipendono dalla gravità dei sintomi del cane, dal giorno e dall’orario in cui si presenta la crisi. In generale però è sempre meglio evitare di lasciare piatti pieni di astice in giro, in modo da evitare situazioni spiacevoli. Se il cane però mangia un pezzetto o due non ci saranno grosse conseguenze, anzi può anche essere salutare per lui. Questo alimento infatti possiede diverse proprietà, anche se si deve far sempre attenzione al suo contenuto di sali. Per quanto questi siano naturali, però è sempre bene pensare all’igiene orale del nostro amico a quattro zampe, una volta che ha finito di mangiare questa tipologia di pesce. Altrimenti si rischia di danneggiarne i denti.

L’alimentazione ideale per Fido

cane con una mela in bocca
L’alimentazione del nostro amico a quattro zampe non può essere sempre la stessa, varia a seconda dell’età, dello stato di salute e da una serie di fattori che devono essere valutati insieme al nutrizionista. Quello di cui ha bisogno un cucciolo non è certo lo stesso per un cane adulto o per un esemplare anziano. Come sempre, la terapia più efficace è la prevenzione. Se non teniamo nulla di potenzialmente pericoloso a portata di cane è certo che eventuali malesseri si verificano molto più sporandicamente. Anche quando lo portiamo in giro per la passeggiata quotidiana dobbiamo fare attenzione a cosa trova per la strada. Sono tantissimi i casi di avvelenamento del cane, più o meno involontari, che si verificano per quello che viene lasciato sul marciapiedi. La scelta da parte del veterinario di fiducia dipende dalla gravità della situazione e dei sintomi. L’elemento che certamente non può farci stare tranquilli è il sale. A tal proposito, è bene sapere perché cani e sale non vanno d’accordo ed è bene far sì che Fido non ne ingerisca. I cani possono mangiare l’astice con parsimonia. Comunque non dobbiamo avere paura di qualsiasi tipologia di pesce. Se puliti per bene, cotti al vapore e senza spezie e aromi aggiunti i pesci possono fare davvero bene alla loro salute. Tutto dipende dalla composizione e dalle quantità. Per qualsiasi dubbio o incertezza, chiediamo il parere dello specialista e non improvvisiamo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati