I cani sono empatici? E da cosa si capisce?

I nostri amici a quattro zampe comprendono la sofferenza umani? Scopriamo se i cani sono empatici.

Quello che ci viene spontaneo chiederci, quando guardiamo il nostro cucciolo negli occhi e se lui riesce a comprendere le nostre emozioni, dalla gioia alla sofferenza.

A quando pare, i cani sono empatici, lo conferma uno studio scientifico che confermerebbe che i nostri amici pelosi riescono a comprendere la sofferenza umana e si affrettano per aiutare i loro proprietari.

Il cane comprende la sofferenza umana

Il cane comprende la sofferenza umana

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Learning & Behavior, i cani sono in grado di percepire i cambiamenti emotivi degli esseri umani e non solo, fido farà un passo avanti per andare incontro al proprietario e aiutarlo nel modo in cui conosce. Ecco perché i cani vengono se piangi.

Quando il proprietario è felice

Lo studio ha analizzato tutti i casi in cui un cane compie un’azione per aiutare un essere umano. Non solo istinto e addestramento nei secoli, questo atteggiamento dimostrerebbe la presenza dell’empatia canina e della volontà di aiutare gli altri esseri viventi. Non solo i cani possono percepire i cambiamenti negli stati emotivi umani, ma il migliore amico dell’uomo farà un passo avanti e supererà gli ostacoli fisici per andare in aiuto del proprietario.

L’esperimento

In una serie di test condotti sui cani, è stato dimostrato che i nostri amici a quattro zampe hanno una particolare sensibilità nei confronti delle emozioni degli esseri umani.

In particolare, è emerso che queste creature straordinarie, sentendo degli umani piangere sono entrati in uno stato di agitazione e stress. Alcuni erano così turbati da non riuscire ad agire, altri invece hanno compiuto il passo per andare contro il loro padrone e agire affinché quel pianto smettesse. In realtà l’empatia di questi animali è dimostrata anche nel rapporto che hanno con i loro simili, infatti i cani capiscono se un altro cane sta morendo.

Un legame speciale

Quando il proprietario è felice

Lo studio, ha dimostrato che il livello di empatia è molto più forte per quanto riguarda i sentimenti di dolore. Durante gli stessi test infatti, è stato rilevato che se i cuccioli sentivano ridere o cantare il padrone avevano voglia di raggiungerlo.

La volontà però in questo caso era mossa esclusivamente dalla curiosità e dal contatto che il cane vuole sempre avere con il padrone e non quindi da una condivisione dello stato d’animo.

Un legame speciale

Il legame, instaurato con fido è qualcosa davvero di speciale che va oltre la comprensione umana e la scienza stessa. Sapere che i cani sono dotati di empatia, ci fa capire quando sono speciali queste creature ma anche in questo caso, non serviva una ricerca scientifica per la conferma.

La mente dei cani è sempre più evoluta, ed è proprio questo cambiamento che gli consente di agire empataticamente con gli individui. Tuttavia, c’è ancora molto da imparare sui comportamenti del cane, sulla loro testa e sulla loro anima.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati