Il cane ha mangiato la senape: c’è da preoccuparsi?

Se in un momento di distrazione il cane ha mangiato la senape, potrebbero verificarsi degli effetti collaterali. Ecco come intervenire.

Il cane ha mangiato la senape: c'è da preoccuparsi?

Sono diversi gli alimenti che possono risultare pericolosi per la salute di fido. Se in un momento di distrazione il cane ha mangiato la senape, probabilmente dovrete intervenire perché non si tratta di un alimento indicato per i nostri amici a quattro zampe.

La senape infatti contiene i semi di senape che non sono sicuri per i cani perché contengono alcuni composti tossici e pericolosi per il nostro amico a quattro zampe.

Il cane ha mangiato la senape: c'è da preoccuparsi?

La senape è pericolosa per il cane

Come anticipato i semi di senape possono essere pericolosi per i cani. In particolare, i suoi componenti posso portare a gastroenterite, infiammazioni dello stomaco o del tratto intestinale e di conseguenza provocare un malessere diffuso in fido.

Il cane ha mangiato la senape: c'è da preoccuparsi?

Se il cane ha leccato semplicemente un piatto sporco di senape, probabilmente non accadrà nulla. Assicuratevi nelle ore successive che il cane non abbia alcun sintomo di malessere gastrointestinale. Se invece in un momento di distrazione dico ha mangiato una quantità abbondante di senape, è il caso di chiamare subito il veterinario.

Attenzione a ciò che mangia il cane

Come sempre, voi proprietari dovete prestare la massima attenzione a ciò che ingerisce fido perché alcuni alimenti potrebbe creare dei problemi seri all’organismo del cane. Se infatti la senape può provocare delle gastriti, ci sono cibi che possono portare a malattie ben più serie.

Il cane ha mangiato la senape: c'è da preoccuparsi?

Tra i cibi proibiti per il cane c’è sicuramente il cacao, che in alcuni casi può essere letale per il cane. Questo alimento infatti contiene la teobromina, un corposo chimico tossico che può arrecare danni al cuore, ai polmoni, ai reni e al sistema nervoso provocando nel nostro peloso disturbi quali convulsioni, attacchi cardiaci o emorragia interna, quindi fate massima attenzione al cane e avvelenamento da cioccolato. Altri alimenti da evitare sono caramelle, gomme e zucchero, evitate anche gli alimenti troppo conditi con il sale, quest’ultimo infatti se ingerito in quantità elevata, può scatenare attacchi epilettici nei nostri amici pelosi.

Cosa fare se il cane ingerisce senape o altri alimenti

Come anticipato, occorre prestare attenzione a tutto ciò che il nostro amato amico a quattro zampe digerisce. Se vi accorgete in tempo che fido ha mangiato uno degli alimenti sopra elencati, è il caso di chiamare il veterinario e portarlo subito da lui per intervenire ed evitare qualsiasi danno all’organismo del nostro pelosetto.

Nel caso della senape, come abbiamo visto, la pericolosità sta nei semi contenuti all’interno della salsa, che può risultare piuttosto appetitosa all’olfatto di fido. Il problema può nascere se il nostro cane mangia molta senape in quanto, il lievito dei semi può espandersi e produrre gas nell’apparato digerente, causando oltre ai dolori una pericolosa rottura dello stomaco o dell’intestino. La lievitazione può inoltre rilasciare etanolo causando in fido un avvelenamento da alcol.