Il cane può mangiare il pane?

È sicuramente un alimento fondamentale della dieta mediterranea, e quindi anche della nostra; ma il cane può mangiare il pane? Scopriamolo.

cane con cornice di pane

Chi non ne ha mai concesso un pezzetto al proprio amico a quattro zampe, magari facendolo cadere – diciamo così – accidentalmente dalla tavola durante la cena. Vediamo però se il cane può mangiare il pane.

Il cane può mangiare il pane?

Accontentarlo, sicuramente, ci rende (e lo rende) felici, ma dobbiamo fare in modo che la dieta di Fido sia sana ed equilibrata.

Pane: alimento proibito o concesso?

Il pane è fatto da acqua, farina e lievito. E almeno uno di questi ingredienti è tra i cibi proibiti per i cani.

Ma quindi il cane può mangiare il pane? Dipende: è un alimento ricco di carboidrati, e un consumo eccessivo può essere pericoloso per il nostro Fido.

Il cane può mangiare il pane?

Il suo fabbisogno quotidiano è basato sul consumo di proteine di alta qualità, grassi buoni, vitamine e minerali. Il resto dei componenti, come i carboidrati, possono essere presenti, ma moderatamente e una volta ogni tanto. Le principali sostanze nutritive delle quali ha bisogno un cane sono le proteine.

Al termine della digestione, i carboidrati si trasformano in zuccheri: se il cane ne assume troppi, può arrivare a soffrire di diabete. Inoltre rischia anche di ingrassare velocemente e avere problemi di obesità, e cominciare a soffrire di altre malattie correlate.

Il cane può mangiare il pane?

A tal proposito potrebbe essere importante sapere come alimentare un cane diabetico.

Meglio il pane secco

Il cane può mangiare il pane, meglio se secco però. Quello fresco potrebbe continuare a fermentare nello stomaco, causando mal di pancia e flatulenze. Il pane secco, invece, è più indicato, ma tenendo sempre d’occhio le quantità e la frequenza con la quale viene mangiato dal nostro peloso.

Il cane può mangiare il pane?

Dei pezzettini possono essere un bel premio, un gioco o un modo per pulire i denti. Anche se sono certamente più indicati alcuni biscotti per cani fatti in casa.

Anche per quanto riguarda il pane, se proprio vogliamo darglielo, è meglio quello casalingo: evitiamo così inutili e dannosi conservanti, e additivi industriali. Il pane confezionato oltretutto contiene molto sale, zucchero raffinato e latticini; tutti alimenti dannosi per la salute del nostro quadrupede.

Qual è il pane più adatto?

Se scegliamo di preparare il pane in casa, è meglio usare farine integrali o di cereali (avena, riso, orzo e lino) perché sono più digeribili da Fido. Non si devono aggiungere né fermenti né lieviti chimici, l’unico lievito consentito (anzi consigliato per le sue proprietà benefiche) è quello di birra.

Il cane può mangiare il pane?

Ovviamente niente sale e zucchero. Per dare più gusto si può usare del miele o delle spezie come la curcuma (sempre a piccole dosi).

L’avena invece è ottima perché ha un alto contenuto di fibre, facilita il transito intestinale, migliora la digestione e allevia il mal di stomaco prevenendo la stitichezza.

Anche la banana è uno dei frutti concessi ai cani: anche lei è ricca di fibre, vitamine e minerali, importanti per rafforzare il sistema immunitario e migliorare le condizioni fisiche in generale.

Infine la cannella ha proprietà digestive, antinfiammatorie, antibatteriche e antifungine, e poi è molto buona.

Il cane può mangiare il pane?

In conclusione possiamo affermare che il pane è un alimento preferibilmente da evitare. Se al nostro cane piace particolarmente ogni tanto possiamo accontentarlo con qualche assaggino.