Il dottore trova questo cagnolino in un cimitero e risolve un mistero di lunga data

Un cagnolino in un cimitero e un mistero da risolvere? Eccovi accontentati!

La storia incredibile di questa cagnolina vi posso assicurare che vi stupirà. Perché, in pochissimo tempo, è passata dall’essere una semplice randagia, ad essere adottata da un veterinario e, infine, a ritrovare la sua famigli adottiva originaria. La piccola non aveva idea di dove fossero la sua mamma e il suo papà, l’unica cosa che sapeva era che non aveva più un tetto sopra la testa da così tanto tempo, che neanche si ricordava più cosa si provasse. Vi ho incuriositi? Ecco che vi racconto la storia di un dottore che trova questo cagnolino in un cimitero!

Un cagnolino seduto in macchina

La piccola cagnolina si chiama Truvy ed è un meticcio che viveva da qualche tempo vicino ad un cimitero. Qualche isolato più in là un medico veterinario, che si chiama Harshivinderjit S. Bains, stava aprendo la sua clinica provata per animali domestici. E, Truvy, da lontano seguì con passione i lavori in corso.

LEGGI ANCHE: Pur di proteggere il suo cane dagli altri cani, quest’uomo lo prende in braccio a dispetto del peso

Restando, però, sempre distante e diffidente. Fin quando qualcuno chiamò dei volontari per venirla a salvare! Quelle persone accorsero sul posto e, anche con l’aiuto del dottor Harshivinderjit, riuscirono a prenderla. Filò tutto liscio come l’olio tanto che pensavano che Truvy volle entrare nella gabbietta preparata per lei di sua spontanea volontà.

Una cagnolina di nome Truvy

Quando il dottore la cominciò a tenere in clinica, voleva proprio adottarla, perché si era affezionato molto alla pelosetta. Ma, qualcosa non lo convinceva, sembrava abituata agli esseri umani, cosa che in un cagnolino, trovato in un cimitero, e randagio non si addice.

Una cagnolina di nome Truvy in braccio alla sua mamma adottiva

Cercò subito il microchip e, indovinate? Lo trovò. E, grazie a quello riuscì a risalire alla sua vecchia famiglia adottiva. Chiamandoli, loro, rimasero totalmente esterrefatti ed estasiati dalla notizia. La piccola Truvy era viva e vegeta lì, in carne ed ossa.

Truvy era scappata in un pomeriggio che sembrava come tanti, mentre i suoi genitori adottivi stavano facendo il trasloco dalla casa di un cittadina vicina verso il Texas. E, da quel momento non la riuscirono mai più a trovare. Il medico decise che la cosa migliore da fare fosse di portarla alla sua famiglia, che l’ha aspettata per ben 13 mesi!

LEGGI ANCHE: Ha combattuto fino all’ultimo, vendendo caramelle per fare la chemio: ora questo cagnolino non c’è più

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati