Ipocalcificazione dei denti del cane: tutto su questa condizione

La salute dentale del cane è importante affinché Fido possa stare bene; ecco cos’è l’ipocalcificazione dei denti del cane e cosa fare

cane felice

Prendere un peloso richiede un’enorme responsabilità e quando si ha a che fare con un’ipocalcificazione dei denti del cane è importante riuscire ad essere tempestivi.

La salute del peloso dipende anche dai denti; questi sono fondamentali per avere una buona qualità di vita ed è vostra responsabilità, fare in modo che questa sia sempre mantenuta.

Ipocalcificazione dei denti del cane: tutto su questa condizione

Cos’è l’ipocalcificazione dei denti?

Quando si parla di ipocalcificazione dei denti del cane si fa riferimento allo smalto, presente nei denti; questo si sviluppa in maniera del tutto autonoma, ma fattori ambientali o fisici possono alterare il corretto sviluppo.

Lo smalto normalmente ha un aspetto liscio e si presenta di colore bianco; quando però si presentano delle interferenze, è possibile notare che il dente o i denti interessati presentano uno scolorimento e in alcuni casi anche dei buchi.

Ipocalcificazione dei denti del cane: tutto su questa condizione

Eventi esterni come il cimurro nei cani o la febbre, possono creare questa problematicità dentale. La mancanza di smalto non ha conseguenze solo sull’aspetto dentale, ma anche sulla funzionalità della bocca stessa, perché l’assenza di smalto rende i denti più sensibili, che corrono il rischio di fratture gravi, anche se normalmente e generalmente i denti restano funzionanti.

Sintomi e cause

In caso di ipocalcificazione dei denti del cane è possibile notare la seguente sintomatologia:

  • Irregolarità sulla superficie dentale, con conseguente scolorimento dello smalto ed esposizione della dentina
  • Accumulo precoce di placca
  • Gengivite

Ipocalcificazione dei denti del cane: tutto su questa condizionePer quanto riguarda le cause invece è possibile affermare che l’ipocalcificazione dei denti del cane può essere causata da una lesione durante la formazione dello smalto o, come accennato, da una malattia, come il cimurro o la febbre.

Diagnosi e trattamento

È possibile notare una ipocalcificazione dei denti del cane soltanto attraverso un esame approfondito, esame che viene effettuato normalmente, ogni volta che portate il cane dal veterinario. Questi però potrà affermare con certezza se sono presenti della problematicità nella bocca del cane, soltanto attraverso delle radiografie all’apparato orale.
Per quanto concerne il trattamento, quello cambia da problema a problema; in ogni caso il veterinario potrà provare a ricreare la superficie liscia del dente.

In ogni caso, prima di fare qualsiasi tipo di trattamento, il veterinario dovrà somministrare antibiotici prima dell’operazione e farmaci per il dolore. Nello specifico, il veterinario, proverà a rimuovere lo smalto con degli strumenti appositi e apporterà delle soluzioni diverse che dipendono dall’entità del problema.

Ipocalcificazione dei denti del cane: tutto su questa condizione

Se questo problema dentale venisse preso tempestivamente è possibile che il cane riesca a condurre una vita del tutto normale; quello che risulterà necessario fare è una pulizia dentale da fare una o due volte l’anno; inoltre pulire i denti al cane correttamente risulta fondamentale per cercare di rallentare l’accumulo di placca e tartaro che possono essere dannosi per la salute del peloso.

In definitiva, ecco cos’è e come trattare un’ipocalcificazione dei denti del cane; la salute di Fido dipende anche dai denti e da come questi vengono curati nel tempo. Per qualsiasi altra informazione o dubbio è comunque necessario che informiate il vostro veterinario, che potrà essere più specifico, soltanto dopo aver visitato il vostro cane.

Prodotti Consigliati dal nostro Team: