Jack Russell fa incontro traumatico con gatto in modalità di attacco

Felino e cane non sono sempre nemici, ma alle volte succede nonostante le intenzioni. Lo sa il Jack Russell che fa un incontro traumatico con un gatto

Esistono delle specie che per definizione – e alle volte per errore – vengono considerate nemiche per antonomasia. È il caso di Miao e Fido che, per quanto possano diventare amici per la pelle, alle volte proprio non si sopportano. Il Jack Russell fa incontro traumatico con un gatto è un esempio di questa seconda eventualità

Sui social non ci sono soltanto espressioni di amore, attenzioni e cuoricini che uniscono pet, persone e pet con persone. Alle volte vengono immortalati momenti di odio puro che, per quanto esilaranti ai nostri occhi, per i diretti interessati non rappresentano proprio le esperienze di vita più gratificanti.

APPROFONDIMENTO: Tutto quello che c’è da sapere sulla razza di cane Jack Russell

Jack Russell che fa un incontro traumatico con un gatto si trova sulle scale, presumibilmente su un pianerottolo. E se da parte di Fido le intenzioni sono quantomeno possibiliste, Miao non lascia spazio a una conoscenza pacifica.

Jack Russell fa incontro traumatico con gatto rosso

Tutto fa trapelare sentimenti come la paura, il timore, la difesa, l’attacco. Miao non si fida di ciò che non conosce, in questo momento un quadrupede di un’altra specie, e non fa nulla per nasconderlo.

Manda tutti i segnali possibili a Fido, che pare coglierli tutti. Perché – attraverso il linguaggio non verbale, i gesti e gli odori – gli amici pelosi riescono a dirsi tantissime cose. Cose importanti, se pensiamo che alle volte si rischia la propria salute.

L’attacco di un felino arrabbiato o – ancora peggio – impaurito, soprattutto se inaspettato, infatti può avere delle conseguenze di una certa entità. Poi, in questo caso, c’è anche da considerare che fra i due amici a quattro zampe non c’è poi questa grande differenza di dimensioni.

Quello che spaventa il felino (ma può succedere anche a parti inverse), e per cui sono necessari diversi incontri (graduali e supervisionati), è ciò che non conosce. Ha paura che Fido possa essere una minaccia e, ancor prima di scoprirlo davvero, lo avvisa che con lui non c’è da scherzare e che sa come difendersi dai pericoli.

LEGGI ANCHE: La cagnolona congelata Misha ha incontrato degli amici speciali che le hanno dato un posto sicuro (VIDEO)

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati